24 Settembre 2020 Segnala una notizia
Bilancio partecipato a Correzzana si vota: quattro progetti in gara

Bilancio partecipato a Correzzana si vota: quattro progetti in gara

24 Gennaio 2020

Coinvolgere maggiormente i cittadini nella vita pubblica e politica del Paese, con la realizzazione di progetti proposti e votati direttamente dalla comunità. E’ questo lo scopo del Bilancio partecipato, una forma di partecipazione diretta, sperimentata anche a Correzzana per il secondo anno di fila.

“E’ un modo per coinvolgere i cittadini; chi ha voglia di mettersi in gioco trova spazio e opportunità” spiega il sindaco Marco Beretta che, per ora, non si sbilancia con un giudizio netto: “fino al terzo anno parliamo di un’iniziativa sperimentale, dal quarto potremo tirare le somme e vedere come è andato. Ogni anno cerchiamo di migliorare – aggiunge il primo cittadino – soprattutto nella comunicazione con la popolazione. Fino ad oggi i progetti presentati hanno sempre avuto un senso: puntavano a risolvere una necessità dei cittadini o a realizzare un servizio migliore. Una nota positiva è che i progetti sono presentati anche da ragazzi molto giovani, l’area cani, che andremo a inaugurare a breve, è stata proposta da una neo diciottenne. Come sempre se ci si mette in gioco si può vedere realizzato il proprio progetto; questo anche se siamo uno dei comuni più piccoli che sta adottando il bilancio partecipato e con somme contenute”.

Lo scorso anno delle tre proposte avanzate l’Amministrazione ne ha realizzate due: la messa in sicurezza e la sistemazione dei parcheggi nella centrale piazza Giovanni XXIII e la realizzazione di un’area cani su via Principale. In questi giorni sono state posizionate le panchine e gli ultimi cestini, a breve dovrebbe svolgersi anche la cerimonia di inaugurazione, anche se l’area è già aperta e accessibile.

 

I PROGETTI DEL 2019-2020

Il primo progetto propone una riqualificazione dell’impianto di illuminazione della Palestra Comunale, con l’installazione di luci al led. Il secondo guarda, invece, ad una mobilità sostenibile: proposta l’installazione di due stazioni di gonfiaggio e riparazione delle biciclette da posizionare nei pressi del centro sportivo Comunale e sulla ciclabile, all’altezza dell’incrocio tra via Principale e Via Einaudi, punto di accesso privilegiato per raggiungere il sentiro del Rio Pegorino. Il progetto prevede l’installazione di una pompa di gonfiaggio per gli pneumatici e una colonnina di metallo che andrebbe a fornire tutti gli strumenti necessari per la riparazione delle biciclette, assicurati a cavi metallici antifurto.

Si chiama “Hortus 4.0- orto didattico” il terzo progetto presentato per il bilancio partecipato. Un giardino sensoriale e terapeutico pensato per stimolare i 5 sensi, utilizzabile anche dai ragazzi disabili per quella che viene definita ortoterapia. Un orto realizzato da un agronomo che organizzerebbe anche dei corsi appositi per i bambini della scuola dell’infanzia e primaria. Previsto anche il coinvolgimento delle persone anziane e dei pensionati per uno scambio intergenerazionale, uno scambio di saperi e tradizioni tra i più anziani e le nuove generazioni.

Il quarto progetto, infine, propone l’installazione di nuovi defibrillatori, che andrebbero ad aggiungersi ai quattro già presenti e dislocati sul territorio di Correzzana. Prevista anche l’organizzazione di corsi di primo soccorso pediatrico.

COME FUNZIONA

Diecimila euro la somma a disposizione. A novembre è terminata la prima fase, con la presentazione dei progetti da parte dei cittadini. Ogni proposta è stata giudicata dai competenti uffici comunali che hanno verificato l’utilità e la fattibilità della proposta avanzata. Ora invece c’è tempo fino al 27 gennaio per votare tra i quattro progetti ammessi e quello che otterrà più preferenze verrà realizzato dall’Amministrazione comunale.  In caso di risorse economiche residue saranno realizzati i progetti che rientrano nel budget rimanente, rispettando l’ordine della graduatoria finale.

In foto in apertura l’area cani, progetto bilancio partecipato 2018-2019, che a breve sarà inaugurata

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Silvia Moreschi
Laureata in Linguaggi dei media, all'Università Cattolica di Milano, ho iniziato ad avvicinarmi al mondo del giornalismo grazie al lavoro in una redazione radiofonica. La radio e il suo mondo resta una delle mie più grandi passioni, anche se ho scoperto il piacere della scrittura per raccontare le diverse realtà che incontro, cercando di coglierne gli aspetti più curiosi e interessanti.


Articoli più letti di oggi

Fallimento Mercatone Uno, confronto aperto tra Max Factory e i sindacati

Il marchio cinese dell'abbigliamento e prodotti per la casa vuole rilevare il punto vendita di Cesano Maderno. Si tratta sulla tutela occupazionale degli ex dipendenti della catena di distribuzione alimentare.

Christmas Village Monza 2020: chalet e pista di ghiaccio per un Natale Covid free

Anche quest'anno Monza avrà per Natale il suo villaggio incantato. Organizzato da Elite Food, nell'elegante centro storico in Piazza Carducci e Piazza San Paolo, sarà allestito il Christmas Village Monza 2020.

Erbacce e sporcizia di fronte al Frisi di Monza: “Una schifezza davanti ad una scuola prestigiosa”

A raccontarlo un nostro lettore, stupito da erbacce e asfalto rovinato proprio davanti ad una delle scuole più importanti di Monza.

Tendine d’Achille: cosa fare in caso di infiammazione

Dolore, diminuzione della forza, difficoltà a camminare: l’infiammazione del tendine d’Achille è un disturbo che può rendere la vita davvero impossibile.

Covid, test rapidi per studenti e insegnanti: ecco come fare

A Monza, da ieri, il tampone si fa al Drive trough presso ospedale vecchio San Gerardo, con ingresso da Via Magenta.