Quantcast
Besana, il parco inclusivo rovinato prima di essere inaugurato. Il sindaco: "Ora, chi rompe paga!" - MBNews
Sociale

Besana, il parco inclusivo rovinato prima di essere inaugurato. Il sindaco: “Ora, chi rompe paga!”

Non è ancora stata inaugurato ed è già stato rovinato.

giardino incantato villa raverio

Dopo poco più di un anno dalla presentazione della bozza lavori, il parco giochi inclusivo di Villa Raverio è finalmente realtà. Il Sindaco Emanuele Pozzoli, porta così a termine un progetto nato con l’allora amministrazione Cazzaniga in collaborazione con la Cooperativa Solaris, ed è pronto, mercoledì 29 a tagliare il nastro per aprire ufficialmente Il Giardino Incantato a tutte le famiglie besanesi.

Ma ancor prima della giornata di festa, arriva l’inciviltà perché i giochi, non ancora ufficialmente inaugurati, sono già stati “segnati” con scritte e l’area verde adiacente al parcheggio è costellata di mozziconi e spazzatura gettata a terra. E le polemiche, ovviamente, non sono tardate ad arrivare.

L’ordinanza del Sindaco

Un parco per tutti. Un parco di tutti. Questo lo slogan de “Il Giardino Incantato”, un’area giochi adiacente alla stazione di Villa Raverio che vuole essere un luogo di divertimento sia per i bambini disabili e quelli normodotati, senza alcuna distinzione. E di tutti, perché a contribuire alla realizzazione del parchetto non ci sono solo voluti i 50mila euro messi a disposizione dell’Amministrazione, ma si sono aggiunti anche i 10mila euro raccolti con i pranzi solidali durante le ultime due passate edizioni della festa di Santa Caterina, senza contare l’opera gratuita messa a disposizione da molte aziende del territorio e l’impegno dei ragazzi delle scuole che hanno realizzato il logo ufficiale.

Ecco perché il Sindaco ha deciso di emettere un’ordinanza a protezione de Il Giardino Incantato: “posizioneremo ben due telecamere che andranno a coprire l’intera area, compresa quella del parcheggio – ci spiega – così da andare ad individuare facilmente chi agisce a danno dei giochi o del parchetto. Non solo, ho emesso anche un’ordinanza: ora, chi verrà colto sul fatto, non solo pagherà una multa per il danno arrecato ma dovrà anche pagare l’intero gioco per averlo rovinato”.

La cerimonia di inaugurazione

Basterà questo a tenere alla larga gli incivili? Il tempo darà le risposte. Intanto, l’Amministrazione è pronta ad accogliere i bambini e le loro famiglie, mercoledì 29 gennaio alle 10 con il saluto delle autorità e la benedizione. Seguirà il taglio del nastro e lo spettacolo coreografico. Alle 10.30 segue un momento di gioco insieme ai ragazzi dell’Istituto Gandhi, che hanno realizzato il logo e si conclude con un rinfresco.