22 Gennaio 2020 Segnala una notizia
Asfalti Brianza, Concorezzo parla di due passi indietro

Asfalti Brianza, Concorezzo parla di due passi indietro

14 Gennaio 2020

Da mesi è nel mezzo di mille polemiche. Asfalti Brianza è l’azienda al confine fra Concorezzo, Monza e Brugherio che è al centro di contestazioni per i miasmi emessi durante la lavorazione.

Il 10 gennaio si è tenuto un incontro tra il sindaco di Concorezzo, Mauro Capitanio, i comuni di Agrate Brianza e di Brugherio la provincia di Monza, l’Ats,  l’Arpa e l’Ato. L’azienda avrebbe dovuto presentare i documenti per il rilascio della nuova autorizzazione unica ambientale. Purtroppo, le cose non sono andate come previsto.

Il sindaco di Concorezzo Capitanio ha parlato senza mezzi termini di “due passi indietro” da parte di Asfalti Brianza. L’azienda, a detta del primo cittadino, ha presentato documenti incompleti o insufficienti per soddisfare le richieste avanzate dal tavolo tecnico. Le mancanze riguardano questioni tipo lo smaltimento delle acque reflue e la fresatura. Per Asfalti Brianza è stata dunque stata fissata una nuova udienza che ha il sapore di un’ultima chiamata.

“Abbiamo dovuto rimandare al 23 di gennaio per ottenere la nuova autorizzazione unica ambientale – ha spiegato Capitanio -. Agrate e Brugherio erano sconcertati come me. La partita è stata gestita in maniera molto superficiale e non si capisce dove sia il confine fra la non percezione della gravità della situazione e l’incompetenza dell’azienda”.

Il prossimo 23 gennaio Asfalti Brianza dovrà dunque a presentare i documenti mancanti. Pena, il non ottenimento dell’autorizzazione o, in ultima battuta, la possibile sospensione dell’attività.

In foto il sindaco di Concorezzo Mauro Capitanio

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi

Incidente allo svincolo del Gigante: quell’incrocio è pericoloso

Tra gli occupanti dei mezzi non si sono feriti e poco dopo erano già intenti a fare la constatazione amichevole. 

Monza, via Bergamo: chiedono una sigaretta a un ragazzo, poi lo prendono a calci e pugni

Violenta aggressione a Monza, in zona via Bergamo, ai danni di un giovane ragazzo italiano. E' stato lui stesso a chiedere l'intervento delle Forze dell'Ordine.

Capotreno presa a pugni in faccia: identificato l’aggressore

E' stato identificato e denunciato dalla Polizia Ferroviaria lombarda, con la collaborazione dei ferrovieri, l'autore della violenza operata sul regionale Trenord, ai danni di una capotreno.

“I Concerti a Monza”: in Sala Maddalena arriva il pianista Robert Lehrbaumer

Conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo, Lehrbaumer è un artista poliedrico: non solo pianista, ma anche organista e direttore d'orchestra.

Desio, camion si incastra in un sottopasso: traffico in tilt e treni cancellati

Sembra una foto fake eppure è assolutamente vera: un camioncino del corriere GSL è rimasto letteralmente incastrato nel sottopasso di via Lampugnani a Desio.