02 Agosto 2021 Segnala una notizia
I 50 anni dello Statuto dei lavoratori, il bando della Cgil MB scade il 31 gennaio

I 50 anni dello Statuto dei lavoratori, il bando della Cgil MB scade il 31 gennaio

8 Gennaio 2020

“Lo Statuto dei Lavoratori è stato un’importantissima conquista di diritti e civiltà, frutto di lotte e rivendicazioni. Oggi il nostro compito è riscriverlo per aggiornarlo ad un mondo del lavoro profondamente mutato negli anni”.

Queste parole di Angela Mondellini, segretaria generale della Cgil di Monza e Brianza, colgono nel segno di un mercato del lavoro oggi sempre più caratterizzato da precarietà e sfruttamento. E fanno capire quanto sia importante cercare di cambiare le cose nella direzione dei diritti e delle tutele per tutti i lavoratori.

“Per queste ragioni abbiamo raccolto oltre 1 milione di firme a sostegno di una legge di iniziativa popolare che dia alla luce un nuovo Statuto – continua Mondellini – una nuova legge che, partendo dallo Statuto dei Lavoratori del 1970, renda esigibili i diritti fondamentali che devono essere riconosciuti ed estesi a tutti indipendentemente dalla tipologia lavorativa o contrattuale. Diritti che vanno dal compenso equo e proporzionato alla libertà di espressione, dal diritto alla sicurezza al diritto al riposo, ma anche alle pari opportunità e alla formazione permanente”.

Nel 2020, tra i tanti modi per cominciare a dare una svolta alle storture dell’attuale mercato del lavoro, la Cgil di Monza e Brianza, in collaborazione con NIdiL-Cgil di Monza e BrianzaAssociazione “Alisei” e Officina Giovani, ha scelto di istituire un concorso a premi, riservato agli under 35, per la realizzazione di un logo che celebri i 50 anni dello Statuto dei lavoratori (clicca l’articolo).

IL CONCORSO

 Il bando dell’iniziativa scadrà il 31 gennaio 2020 alle ore 12. Entro questo termine dovranno essere presentate le proposte progettuali.

A scegliere l’opera che, in forma grafica, sarà stata in grado di rispecchiare al meglio l’importanza delle lotte sindacali e della dignità del lavoro, sarà una giuria composta da Angela Mondellini, Segretaria Generale della Cgil di Monza e Brianza, Lino Ceccarelli, Segretario Generale di NIdiL-Cgil Monza e Brianza, Maddalena Orlando, responsabile del progetto “Sindacato Arte” dello Spi-Cgil e di Auser di Monza e Brianza, l’artista Walmer BordonGiorgio Garofalo, Presidente dell’Associazione “Alisei”, Dinithi Maheshika Miral, in arte Mashi Miranda, coworker di Officina Giovani e Giulia Zatta, professionista freelance di grafica, video e comunicazione.

L’opera vincitrice del concorso di idee, individuata entro il 21 febbraio 2020, riceverà un premio simbolico e un premio in denaro di 500 euro. La Commissione esaminatrice assegnerà anche altri due premi speciali per il lavoro più creativo e per l’opera con la maggiore “forza del messaggio”.

LE INIZIATIVE

In un mondo del lavoro complesso come quello di oggi, ci sono “nuove modalità di sfruttamento messe in atto dal capitalismo della GIG economy (vedi l’approfondimento) – come si legge nel bando del concorso – un modello di impresa che basa le sue fortune sulle potenzialità della rete e genera un sistema di lavoro parcellizzato”.

L’attualizzazione dello Statuto dei lavoratori, allora, può incominciare anche da occasioni di confronto e riflessione. Ecco perché la Cgil di Monza e Brianza ha già pensato ad una serie di iniziative per il 2020 in cui il logo, che uscirà vincitore dal concorso a premi aperto fino al 31 gennaio, servirà a mettere una sorta di sigillo grafico su quanto verrà detto e fatto.

Ai primi di maggio è in programma una lezione sullo Statuto dei lavoratori aperta, in primis, agli allievi della Scuola di Formazione Politica “Alisei” e agli studenti dell’Alternanza Scuola Lavoro. Sempre a maggio sarà poi inaugurata una mostra personale di Walmer Bordon. Ad accompagnare l’evento la proiezione del film “Natale degli elettromeccanici”.

Infine è in corso di definizione una tavola rotonda dal titolo “Statuto ieri oggi e domani. Carta dei diritti e industria 4.0” a cui prenderanno parte, come relatori, un docente universitario, esponenti della Cgil di Monza e Brianza e del mondo civico e sociale.

Tutto questo riguarda il futuro prossimo. Ora, invece, per le giovani menti creative del nostro territorio e non solo, è il tempo di iscriversi al bando di concorso per la realizzazione di un logo commemorativo del 50esimo anniversario dello Statuto dei lavoratori. Date una forma alle vostre idee!

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Filippo Panza
Sono nato nel 1980, anno di grandi eventi sportivi (Olimpiadi di Mosca, Europei di calcio), attentati terroristici (strage di Bologna), terremoti (Irpinia) e misteri ancora irrisolti (Ustica). Ma anche di libri (Il nome della Rosa) e film (Shining), che hanno fatto epoca. Con tanta carne a cuocere, forse era scritto nel mio destino che la curiosità sarebbe stato il motore della mia vita. E così da Benevento, la città che mi ha dato i natali, la passione per la conoscenza e la verità, declinate nel giornalismo, mi ha portato in giro per l’Italia. Da Salerno a Roma, da Napoli a Bologna, fino a Monza. Nel capoluogo della Brianza penso di aver trovato il luogo dove mettere la mia base (più o meno) definitiva e soddisfare la mia sete di scrittura, lettura, sport e tempo libero. Almeno fino a quando il richiamo di qualche Sirena, forse, non mi farà approdare ad altri lidi.


Articoli più letti di oggi