29 Luglio 2021 Segnala una notizia
Monza, auto "imbottita" di cocaina: pusher in manette

Monza, auto “imbottita” di cocaina: pusher in manette

28 Dicembre 2019

Nuovo arresto nel capoluogo lombardo, nella notte di venerdì 27 dicembre: un pusher con 5 chili di cocaina in macchina è finito in manette per mano dei Carabinieri della Sezione Radiomobile di Monza. Sequestrati i quantitativi di stupefacente, che altrimenti sarebbero finiti nella rete del mercato locale.

Il trafficante è stato individuato in prossimità di Viale Enrico Fermi, durante un normale controllo alla viabilità. I militari hanno bloccato un’autovettura che fin dai primi istanti in cui è entrata nel loro raggio d’azione, è apparsa sospetta.

Alla guida della Volkswagen Passat, appena uscita dal casello autostradale, un giovane ragazzo polacco, residente all’Estero, che alla semplice richiesta di documenti si è dimostrato inspiegabilmente e particolarmente agitato.

I Militari, insospettiti, hanno quindi deciso di proseguire i controlli con una perquisizione dell’autovettura: sotto al sedile hanno rinvenuto 2 Kg di cocaina. Erano occultati mediante ingegnosi meccanismi a sblocco manuale. A quel punto i Carabinieri hanno ulteriormente approfondito i controlli individuando complessivamente 5 kg di cocaina.

Il conducente è stato quindi tratto in arresto e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Il sequestro del grosso quantitativo di stupefacenti ha consentito di bloccarne l’immissione sul mercato locale e il finanziamento di questo mercato della morte.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi