21 Settembre 2021 Segnala una notizia
La cooperativa sociale l'Iride abbellisce il centro di Desio

La cooperativa sociale l’Iride abbellisce il centro di Desio

5 Dicembre 2019

Quando l’economia incontra il sociale, succede qualcosa di interessante. È il caso della cooperativa sociale l’Iride. I 25 ragazzi disabili del centro di Calò (Besana in Brianza) hanno abbellito le vetrine del centro di Desio con renne di legno luminose da loro assemblate e pitturate.

È successo martedì 3 dicembre. Un’intera mattinata dedicata alla solidarietà. Emanuele Levati e Daniela Vergani, educatori del centro Calò, hanno accompagnato alcuni dei loro ragazzi all’interno delle varie attività commerciali – alcune delle quali associate con Apa Confartigianato – che hanno aderito all’iniziativa.

L’obiettivo che sta alla base del progetto, è quello di stimolare gli ospiti della cooperativa, facendoli sentire attivi e partecipi nella vita di ogni giorno. I risultati ottenuti sono tanti. Il più avvincente, almeno per i ragazzi disabili, è di poter andare in vacanza. I fondi raccolti dalla vendita degli addobbi serviranno infatti a coprire parte delle spese, togliendo così qualche onere alle famiglie.

MBNews ha seguito l’iniziativa e ha intervistato Emanuele Levati: ascoltiamo cosa racconta

Tutto nasce circa 5 anni fa, grazie ad un intuizione di Emanuele, da tutti chiamato Lele. Lui, desiano doc, gioca in casa. Passano gli anni e via via il progetto prende piede. “Spesso – spiega Lele – capita che anche i privati ci fermino chiedendoci di comprare gli addobbi dei nostri ragazzi, proprio perché li hanno visti nelle vetrine dei negozi”.

“Questa iniziativa – testimonia Carlo Aliprandi di Aliprandi Abbigliamento – mi è subito piaciuta e sono ormai diversi anni che aderisco con entusiasmo, proprio perché voglio aiutare questi ragazzi”. Ed è proprio l’entusiasmo, trasmesso dai loro sorrisi, che è il minimo comune denominatore.

Dello stesso avviso, infatti, è Gobbi Gloria della Boutique Gloria: “Abbiamo aderito fin da subito tramite l’ associazione stessa”. “La cosa più bella? – domanda gloria – È sapere che si sentono gratificati nel fare questi lavoretti”.

Un’altra testimonianza è quella di Luca Brioschi, dell’ottica Brioschi: “Faccio il volontario per la Croce Rossa da 27 anni perciò mi sono sentito a maggior ragione chiamato in causa. Vedere la gioia nei loro occhi è quanto di più emozionante ci sia. Preferisco spendere dei soldi addobbando il mio negozio con i loro lavori, che non spenderli per altri addobbi”.

LE ATTIVITA’ ADERENTI

Aliprandi Abbigliamento, Tabaccheria Pioltelli, Parrucchiera Roberta, Tabaccheria da la Bassa, Diamoci un taglio, Bart cafè, Pelletteria Romano, Coccodè, Cartoleria-Edicola la Notte, Boutique Gloria, Ottica Brioschi, Turati, Motta, Colleoni, Somaschini Marta, Paola Parrucchiera, Piccadilly, S’Arte, Papero Giallo, Sala Legnami, Incartare.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Massimo Chisari
Milanese di nascita, brianzolo d'adozione. Guardo il mondo attraverso la mia macchina fotografica. Osservo. Cerco. E tramite le parole, racconto. Amo il giornalismo, quello sincero perché scrivere significa smettere di respirare per raccontare con il cuore. Ho due grandi passioni. L'arte e la letteratura, quella russa soprattutto. Ma ho un unico grande amore, anzi due. I miei due cani, Hubert e Brunhilde.


Articoli più letti di oggi