16 Dicembre 2019 Segnala una notizia
Synlab CAM Monza e Cesvi Onlus alleate per parlare di minori e maltrattamenti

Synlab CAM Monza e Cesvi Onlus alleate per parlare di minori e maltrattamenti

21 Novembre 2019

Una settimana per riflettere sui temi dell’infanzia, con un occhio di riguardo per le situazioni più sensibili. A Monza, negli spazi di via Elvezia 6, prosegue per il secondo anno di fila l’alleanza tra Synlab CAM Monza e Cesvi Onlus. Organizzazione umanitaria italiana laica e indipendente, fondata a Bergamo nel 1985, Cesvi, da quasi 35 anni è leader nel settore della difesa di minori e di soggetti fragili. A Monza presenta in esclusiva per Synlab CAM una mostra fotografica, frutto di un percorso di formazione che ha coinvolto una decina di adolescenti provenienti da situazioni di disagio socio-economico, a rischio devianza o emarginazione.

A corredo della mostra e in occasione della Giornata Mondiale dei Diritti e dell’Infanzia, si è tenuta nella serata di ieri, mercoledì 20 novembre, una conferenza di approfondimento sul maltrattamento infantile. Cesvi, oltre a presentare le attività e gli obiettivi che persegue in Italia e nel mondo, ha illustrato l’indice regionale sul maltrattamento all’infanzia in Italia. Dai dati presentati, deludente la Regione Lombardia, tra le peggiori regioni del nord Italia sui temi di prevenzione e cura dei minori. 

Cesvi: un impegno concreto nelle situazioni di crisi

Dal conflitto nei Balcani, fino all’emergenza ad Haiti, passando per Sud America, Corea del Nord e Libia: se si parla di agire in situazioni di emergenza il curriculum di Cesvi parla da solo. Nel 2012, dopo oltre 25 anni di esperienza, l’ONG bergamasca ha iniziato le sue attività anche in Italia. Il primo intervento è stato in Emilia, affianco alle popolazioni colpite dal terremoto. Da quel momento l’impegno in Italia non si è più fermato e oggi gli operatori Cesvi sono attivi in alcune delle periferie più difficili delle grandi città italiane con un piano di sostegno per bambini e genitori.

«Se oggi parliamo di maltrattamenti e situazioni difficili vuol dire che i riflettori sono accesi su questo tema – ha raccontato Francesco Salvatore, Child Protection Officer di Cesvi. – I dati ci dicono che nel mondo 1 miliardo di minori tra i 2 e i 17 anni ha subito una violenza nell’ultimo anno: è un dato spaventoso che ci obbliga ad una riflessione. In Italia ci sono tante situazioni difficili e le cause sono molte. Spesso si tratta di famiglie che hanno avuto difficoltà e vivono adesso grandi momenti di crisi. In quei casi i primi a pagarne il prezzo sono proprio i bambini».

Maltrattamenti infantili: la più efficiente nel contrastarli è l’Emilia Romagna

Al centro delle riflessioni il report sul maltrattamento infantile in Italia, regione per regione. La migliore nel rapporto contrasto ai rischi / servizi / prevenzione è la regione Emilia Romagna, seguita da Trentino Alto-Agide e Veneto. Male invece le regioni del sud: i dati peggiori arrivano da Puglia, Calabria, Sicilia e Campania.

Deludente la posizione della Regione Lombardia, che si colloca più o meno a metà classifica, 9° posto, ed è la penultima delle regioni del Nord Italia, seguita solo dal Piemonte.

«Il problema del maltrattamento e della scarsa attenzione per il minore non riguarda solo le aree che consideriamo più povere – raccontano gli operatori. – La Lombardia presenta delle fragilità: noi siamo attivi anche nella periferia di Bergamo, abbiamo dei progetti lì proprio perché in quelle zone abbiamo riscontrato problemi».

 

La settimana dedicata ai diritti dell’infanzia di Synlab CAM terminerà venerdì 22 novembre. La mostra allestita al piano terra della sede di via Elvezia è ad ingresso libero. Tutte le informazioni su Cesvi sono disponibili sul sito cesvi.org.

Qui l’indice regionale di maltrattamento in Italia con tutte informazioni nel dettaglio.

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Agnese Zappalà
Agnese Caterina Zappalà, classe 1993. Laureata in Musicologia e Beni Culturali tra Italia e Francia e diplomata all’ISPI di Milano in Affari Europei, adesso studio Storia Politica all’Università degli studi di Pavia. Mi piace scrivere, entrare a contatto con le persone e raccontare le storie che mi emozionano. Leggo tanto, soprattutto i grandi classici della letteratura. Una passione insana per il caffè, il cinema francese e lo shopping esagerato.


Articoli più letti di oggi

Maxi incidente sul Viale delle Industrie: coinvolte 3 auto, un tir e un furgoncino

Maxi incidente sul Viale delle Industrie all'altezza del cavalcavia di San Rocco. Si è consumato intorno alle 15.00: 3 le auto coinvolte, un tir e un furgoncino. Tre le persone. Intervenuti i soccorsi. Traffico in tilt.

Tragedia a Brugherio: due persone trovate morte in casa

Tragedia a Brugherio nella serata di venerdì 13: due persone sono state trovate prive di vita nella loro abitazione. Indagini in corso. Disposta l'autopsia su entrambi i corpi.

Notte di fuoco a Monza: in fiamme un magazzino cinese

Notte di fuoco a Monza: erano circa le due di notte di domenica 15 dicembre, quando le fiamme hanno fagocitato un intero magazzino di proprietà cinese, in via Buonarroti 182. Si indaga sulle cause.

Capitanio (Lega), flop delle sardine: “La Brianza è terra del fare, non del protestare”

L’onorevole della Lega Massimiliano Capitanio attacca la manifestazione delle sardine in piazza Trento e Trieste a Monza.

Dragonfly Gym Team: due ori e due bronzi alla Christmas cup

Ottimo inizio di stagione per le ginnaste monzesi che ieri domenica 15 dicembre hanno preso parte alla competizione Christmas Cup.