19 Giugno 2021 Segnala una notizia
Pedemontana, sindaco Aicurzio: "Tratta D inutile, piuttosto..."

Pedemontana, sindaco Aicurzio: “Tratta D inutile, piuttosto…”

14 Novembre 2019

Proprio quando la Pedemontana è in procinto di muoversi, ecco che c’è chi mostra apertamente di non gradire alcune linee del prospetto.

Il fantomatico disegno dell’autostrada lombarda, fermo al palo da tempo con i relativi progetti definitivi non esecutivi già depositati delle tratte mancanti, ha subìto una piccola svolta nella giornata di lunedì.

Infatti il ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti Paola De Micheli ha incontrato il gruppo regionale del PD a Palazzo Pirelli, parlando, tra i veri temi toccati, di priorità per quanto riguarda il cantiere fermo. E in particolare segnalando l’imminente firma per lo sblocco della tratta B2 e della C, quelle che sulla carta congiungono Lentate sul Seveso a Macherio, e Macherio alla tangenziale Est, all’altezza di Usmate.

LA TRATTA D

Ma è la tratta D – che collega la tangenziale Est all’altezza di Usmate all’A4, a livello di Osio Sotto – quella che non piace a Matteo Baraggia, sindaco di Aicurzio.

Un segmento che coinvolge tutta la viabilità dell’alto vimercatese, e di riflesso il meratese. “Di questa tratta il ministro non ha fatto cenno — ha commentato Baraggia – ma sinceramente trovo questo un progetto inutile, perchè sarebbe un doppione del già esistente percorso Agrate-Dalmine, che con la quarta corsia regge bene il flusso veicolare.

Senza considerare l’impatto che comporterebbe per i comuni di Carnate, Ronco, Bernareggio, Aicurzio e Sulbiate, il dover fare fronte ad un traffico non più locale come oggi, dovuto all’accesso autostradale, collocato a sud di Bernareggio. E all’opera connessa, cioè l’allacciamento stradale che dal Bar Francolino porterebbe al casello a sud del paese.

Piuttosto vedo di buon occhio il prolungamento della tangenziale Est fino a Merate, zona Esselunga, di cui si parla in questo periodo, e che io proposi già nel 2004, che agevolerebbe la circolazione verso le direttrici di Lecco, Bergamo e Montevecchia”.

Così il primo cittadino aicurziese, che ha già fatto sentire la propria voce contraria. E a ben vedere, la tratta D è ad oggi molto lontana dal realizzarsi per questioni economiche, come confermato dal sindaco stesso, che ha comunque voluto mostrare chiaramente la sua posizione su uno dei tronconi del progetto, di fatto affossandolo.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Matteo Lucchini
Amante dell'arte e della (buona) musica, mi diverto ad addentrarmi negli angoli inesplorati della cronaca locale, alla ricerca di verità e curiosità del borgo accanto. Scrivo per passione. Lo stile? Per me non è importante, è tutto.


Articoli più letti di oggi