25 Febbraio 2020 Segnala una notizia
Monza, al Teatro Manzoni il grande classico "Don Chisciotte"

Monza, al Teatro Manzoni il grande classico “Don Chisciotte”

25 Novembre 2019

Dopo l’apertura con Vincent Van Gogh. L’odore assordante del bianco, il bellissimo testo di Stefano Massini interpretato da Alessandro Preziosi, la Stagione della Grande Prosa del Teatro Manzoni di Monza prosegue nel weekend del 29, 30 novembre e 1 dicembre con un grande classico, Don Chisciotte di Miguel de Cervantes con Alessio Boni.

Lo spettacolo ha debuttato nella primavera del 2019 ottenendo ottimi consensi di pubblico e critica. Ben costruito l’adattamento dal romanzo al testo teatrale curato dal pluripremiato Francesco Niccolini (Premio della critica, premio Flaiano, premio Enriquez…) che ha al suo attivo collaborazioni e sodalizi artistici duraturi e importanti con Paolini, Arca Azzurra, Andrea Purgatori, Alessandro Benvenuti, Arnoldo Foà. Grandissima interpretazione di Alessio Boni qui anche regista. 

 

Alessio Boni

Chi è pazzo? Chi è normale? Forse chi vive nella sua lucida follia riesce ancora a compiere atti eroici. Di più: forse ci vuole una qualche forma di follia, ancor più che il coraggio, per compiere atti eroici. La lucida follia permette di sospendere il senso del limite: quel “so che dobbiamo morire” che spoglia di senso il quotidiano, ma che solo ci rende umani.

Amleto, coevo di Don Chisciotte, si chiede: chi vorrebbe faticare, soffrire, lavorare indegnamente, assistere all’insolenza dei potenti, alle premiazioni degli indegni sui meritevoli, se tanto la fine è morire?

Don Chisciotte trascende questa consapevolezza e combatte per un ideale etico, eroico, che arricchisce di valore ogni gesto quotidiano e che, involontariamente, l’ha reso immortale.

È forse folle tutto ciò? È meglio vivere a testa bassa, inseriti in una rete di regole pre-determinate? Gli uomini che hanno osato svincolarsi da questa rete – con il sogno, la fantasia, l’immaginazione – sono stati spesso considerati “pazzi”. Salvo poi venir riabilitati dalla Storia stessa, ricordati in eterno: tra gli altri, Galileo, Leonardo, Mozart, Che Guevara, Mandela, Madre Teresa, Steve Jobs e, perché no, Don Chisciotte.

 

 “DON CHISCIOTTE”
con
 Alessio Boni – Serra Yilmaz
29, 30 novembre, 1 dicembre 2019 (venerdì e sabato ore 21.00, domenica ore 16.00)

adattamento di Francesco Niccolini  liberamente ispirato al romanzo di Miguel de Cervantes Saavedra
drammaturgia Roberto Aldorasi, Alessio Boni, Marcello Prayer e Francesco Niccolini
E con MarcelloPrayer, Francesco Meoni, Pietro Faiella, Liliana Massari, Elena Nico, Nicolò Diana

scene Massimo Troncanetti
costumi Francesco Esposito
luci Davide Scognamiglio
musiche Francesco Forni
regia Alessio Boni – Roberto Aldorasi – Marcello Prayer

Teatro Manzoni Monza
Via Manzoni 23 – 20900 Monza
tel 039.386500 – fax 039.2300966 info@teatromanzonimonza.it – www.teatromanzonimonza.it

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

Coronavirus: gli ultimi aggiornamenti da Regione Lombardia

In corso la conferenza stampa con il presidente Fontana e l'assessore alla Sanità Gallera.

San Gerardo riaperti i reparti chiusi, ecco le nuove disposizioni per il coronavirus

Il Pronto Soccorso è operativo, il Centro Unico Prenotazioni è operativo.

Brianza, effetto Coronavirus: supermercati e stazioni vuote… Autostrade piene

Questa mattina invece, erano completamente deserte le stazioni ferroviarie. La maggior parte dei lavoratori ha scelto l'auto.

Coronavirus: la risposta dei supermercati agli assalti (ingiustificati) dei clienti

Effetti del Coronavirus si ripercuotono sui principali supermercati presi di mira: rifornimenti in continuo aggiornamento

Valanga, Giovanni Ripamonti atleta del Monza Marathon Team muore in Iran

Giovanni Ripamonti, 67 anni, sposato con Elisabetta, era accompagnato dal figlio e da una guida.