11 Luglio 2020 Segnala una notizia
Violenza di genere: al via la campagna di sensibilizzazione "Respect Week"

Violenza di genere: al via la campagna di sensibilizzazione “Respect Week”

15 Novembre 2019

E’ il fiore il simbolo scelto per rappresentare la campagna di sensibilizzazione “RESPECT WEEK”, che si aprirà lunedì 25 novembre a Monza, in Piazza Trento e Trieste, con la decorazione delle aiuole a cura degli studenti delle classi prime dell’ITI Hensemberger. RESPECT WEEK è un progetto nato nell’ambito dell’attuazione del Piano Nazionale per l’Educazione al rispetto, con il coinvolgimento degli Istituti Scolastici della Brianza e la consigliera di parità – Alessandra Ghezzi –  in una serie di eventi ed iniziative nella settimana dal 25 al 29 novembre.

Sei comuni della Brianza – Monza, Vimercate, Seregno, Cesano Maderno, Lazzate, Limbiate – ospiteranno gli eventi in programma organizzati con la collaborazione delle scuole coinvolte. Ogni evento testimonia l’impegno dei partecipanti a dire no alla violenza sulle donne e si alla gentilezza, attraverso la scelta del fiore come simbolo di tutta la manifestazione. La settimana si apre infatti con l’Infiorata che metaforicamente allude alla semina di un messaggio che tutti insieme dobbiamo fare crescere e mantenere vivo unendo le generazioni: dagli studenti, ai docenti, a chi ha responsabilità istituzionali verso i cittadini. Le scuole che hanno partecipato alla realizzazione del palinsesto degli eventi che si svolgeranno durante la Respect Week hanno già posto in essere buone prassi in tema di educazione al rispetto di genere: I.I.S.S. “E. Vanoni” e Floriani di Vimercate, I.I.S.S. Versari di Cesano Maderno, ITCG Primo Levi e IC Stoppani di Seregno, ITI Hensemberger di Monza.

L’obiettivo è promuovere la cultura del rispetto partendo dai banchi per formare i futuri cittadini e lavoratori. Si parte da due parole chiave: contrasto e prevenzione. Ogni evento proposto apre un confronto con studenti, docenti, personale che lavora nelle scuole sul senso e il bisogno di parlare, fin dalla scuola, di parità di genere, evoluzione dei ruoli, peso degli stereotipi femminili e maschili.

Attraverso l’analisi dei dati Istat in tema di violenza sulle donne, infatti, si definisce il profilo di un “fenomeno” diffuso e che coinvolge principalmente la rete delle conoscenze: “nel corso della propria vita poco meno di 7 milioni di donne tra i 16 e i 70 anni (il 31,5%, che sale al 51% nel caso di donne divorziate o separate), riferisce di aver subito una qualche forma di violenza fisica (il 20,2%) o sessuale (il 21%), dalle forme meno gravi come lo strattonamento o la molestia a quelle più gravi come il tentativo di strangolamento o lo stupro (il 5,4 %). Gli autori delle violenze più gravi (violenza fisica o sessuale) sono prevalentemente i partner attuali o gli ex partner (nel 62,7% dei casi) Gli sconosciuti sono invece nella maggior parte dei casi autori di molestie sessuali (nel 76,8% dei casi)”.

Teatro, flash mob, conferenza, camminata, mostra, concorso fotografico e seminario di approfondimento: sono stati scelti diversi canali e strumenti per veicolare il messaggio a tutti i destinatari coinvolti, alternando situazioni di intrattenimento a momenti di riflessione e approfondimento sui temi della violenza, della prevenzione e della cura anche con lo scopo di fornire gli strumenti utili a riconoscere forme di violenza che possono manifestarsi nei diversi contesti.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

L’ appello di Gattolandia: 40 cuccioli da adottare e poche visite per effetto delle restrizioni anti Covid-19

Gattolandia riapre le porte ai visitatori, ma solo su appuntamento. Le restrizioni anti Covid-19 stanno pesantemente limitando le adozioni e riducendo le opportunità di raccolte fondi. Tutte le soluzioni per aiutarli.

Monza, abbandonano in piena notte 300 kg di rifiuti per strada: 2 denunce

Sono 2 cittadini di origine egiziana, residenti a Monza e Muggiò, i responsabili dell'abbandono dei rifiuti per strada. Entrambi sono stati denunciati e obbligati e ripulire l'area.

Monza, imbarazzante distrazione in diretta: durante il fuori onda scappa l’insulto…

La tecnologia in questa situazione non è stata amica dell'assise cittadina. A smorzare il clima generato dalla imbarazzante distrazione è stato presidente del Consiglio, Filippo Caratti.

Icmesa, diossina, 10 luglio: gli eventi per ricordare il disastro di Seveso

Sono passati 44 anni dal disastro di Seveso: il territorio sembra essere tornato nuovamente sano, anche in superficie. Sarà davvero così? Nel frattempo incombe la minaccia di Pedemontana...

Covid, Gallera: “Buone notizie da calo dei ricoveri e aumento dei guariti”. I dati di Regione

I dati di oggi si caratterizzano per una nuova importante diminuzione dei pazienti Covid ricoverati nei reparti dei nostri ospedali, che scendono sotto quota 200, attestandosi a 190.