05 Agosto 2021 Segnala una notizia
Monumento dei caduti, polemica in consiglio. Piffer: "Tolleranza 0 solo per chi non paga"

Monumento dei caduti, polemica in consiglio. Piffer: “Tolleranza 0 solo per chi non paga”

29 Novembre 2019

A pochi giorni dall’approvazione dal regolamento di Polizia Urbana, il documento torna a far discutere il consiglio comunale monzese. Nella seduta del 25 novembre, il capogruppo di Civicamente, Paolo Piffer, ha voluto porre l’accento sul divieto di accesso al monumento dei Caduti in piazza Trento e Trieste.

L’amministrazione monzese, per preservare la sacralità dell’opera, ha infatti stabilito il diniego a sostarvi. La decisione, però, ha suscitato non poche reazioni. Ed è proprio da chi lo considera anche un luogo caro ai bambini monzesi di ogni generazione che vi hanno giocato spensierati, che si muovono le critiche più accese.

“Il regolamento vieta l’accesso ai bambini però oggi è stata posta una struttura che ha un lato poggiante totalmente sul gradino perimetrale del Monumento. E ancora quadri elettrici e cavi vari sono sul manto erboso” ha commentato il consigliere Paolo Piffer.

“Come mai nessuno si scandalizza di questa cosa? Dove sono tutti quei cittadini intransigenti subito pronti a puntare il dito verso i bambini e gli adulti che hanno sempre vissuto quell’area in moto civile? Forse verso chi paga si può chiudere un occhio? Attendiamo spiegazioni”.

E le spiegazioni sono  giunte da parte dell’Assessore alla Cultura, Massimiliano Longo: “Si tratta dell’allestimento per la pista di pattinaggio sul ghiaccio che sarà installata per Natale. Finiti i lavori sarà rimosso il tutto”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Articoli più letti di oggi