05 Giugno 2020 Segnala una notizia
La Coppa Italia resta maledetta per Brocchi: il Monza perde con la Pro Patria 2-3 (2-2

La Coppa Italia resta maledetta per Brocchi: il Monza perde con la Pro Patria 2-3 (2-2

7 Novembre 2019

Ampio turnover nelle scelte di Cristian Brocchi, che non ha convocato Lamanna, Bellusci, Sampirisi, Fossati, Iocolano e Finotto e che presenta un inedito 3-4-1-2; dal canto loro i Tigrotti di Ivan Javorcic schierano gli ex Molnar e Palesi, concedendo minutaggio a giovani e riserve.

Prima mezz’ora senza guizzi: il match è acceso dal contropiede di Pedone che brucia Negro e trafigge Sommariva, regalando il vantaggio agli ospiti, raggiunti però dopo un paio di minuti da Marchi, che inzucca al meglio il cross di Franco e festeggia il proprio compleanno numero trentaquattro.

Prima del duplice fischio c’è un’altro gol per parte: bustocchi di nuovo avanti col terzino Marcone, imbeccato da Defendi, e brianzoli che replicano col calcio piazzato conquistato e battuto da Chiricò, che con un tocco dolce batte Mangano dal limite dell’area, bissando il gol realizzato in campionato allo Speroni.

Il secondo tempo è più piacevole: il Monza si fa preferire come percussioni e sovrapposizioni sulle fasce, ma non sfonda, a causa dell’imprecisione di Palazzi, che centra il portiere, e del ritardo di Anastasio, che manca da due passi l’impatto sulla spizzata di Gliozzi. La Pro Patria si riaffaccia invece in avanti grazie al buon impatto dell’albanese Kolaj: Sommariva è chiamato alla parata a metà frazione, poi la testata di Negro non centra di un soffio lo specchio su corner.

Nei tempi supplementari sono le azioni personali a fare la differenza, affiorando la stanchezza: da una parte è Parker a creare grattacapi a Scaglia e compagni, dall’altra sono D’Errico (tiro deviato che esce di mezzo metro) e Anastasio i più pericolosi, finché Molnar chiude i conti al 110’, svettando nell’area piccola su una punizione dalla destra.

Il Monza cerca l’ultima reazione e sfiora il 3-3 con Franco, ma l’ottimo Mangano regala ai suoi gli ottavi di finale: la Coppa Italia resta maledetta per Brocchi, che potrà così concentrarsi sull’obiettivo stagionale, la promozione in Serie B che manca da quasi vent’anni.

Per riuscirvi avrà a disposizione un altro pezzo da novanta: è ufficiale l’acquisto triennale di Gabriel Paletta, difensore classe 1986 che ha militato a lungo in Serie A.

Si torna in campo sabato sera: alle ore 20,45 è ospite al Brianteo la Carrarese dal temibile attacco.

Questa l’analisi della partita e il benvenuto all’esperto rinforzo da parte dell’allenatore dei brianzoli:  «Non mi è piaciuto l’atteggiamento, siamo stati poco determinati, ma capisco le difficoltà di chi ha meno minutaggio nelle gambe. Ho fatto delle scelte condizionate sia dall’emergenza, perché Sampirisi aveva la febbre e non c’era il terzino destro, sia dalla Carrarese, perché ho preservato Lepore. Gliozzi va aiutato: è un attaccante forte, ha avuto sfortuna nello sprecare le prime 6-7 occasioni a disposizione. L’eliminazione ridurrà gli spazi a qualcuno, ma il mercato è lontano. Paletta è in condizioni buone e in 2-3 settimane si metterà alla pari: ha chiesto lui di allenarsi qua, visti i buoni rapporti con la dirigenza, e ha capito così le intenzioni del nostro progetto».

Marcatori: 30′ Pedone (P) 32′ Marchi (M) 37′ Marcone (P) 43′ Chiricò (M) 110′ Molnar (P)
Monza (3-4-1-2): Sommariva; Negro (31’st D’Errico), Scaglia, Franco; Chiricò, Palazzi (8’st
Rigoni), Galli G. (47’st Tumino), Anastasio; Mosti; Marchi (31’st Di Munno), Gliozzi All. Brocchi
(Del Frate, Brighenti, Marconi, Armellino, Corti, Lepore, Sacchini, Coulibaly)
Pro Patria (3-5-2): Mangano; Molnar, Molinari (33’st Boffelli), Marcone; Spizzichino, Palesi,
Bertoni (17’st Brignoli), Pedone (17’st Fietta), Masetti; Defendi (17’st Kolaj), Parker All. Javorcic
(Tornaghi, Galli L., Lombardoni)
Arbitro: Sig. Luciani di Roma 1 (Vitali-Salvaglio)
Ammoniti: Palesi (P) Scaglia (M)

Articolo di Antonio Sorrentino

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Matteo Riccardo Speziali
Chi sono? Matteo Riccardo Speziali, una vita nel cercare di scoprirlo (chi sono) e nel frattempo il raccontare fatti, il ricercare notizie mi tengono molto occupato. Scrivo da sempre e nel 2008 sono tra i soci fondatori di MB News che dirigo. Quando non scrivo (e non dirigo),mi piace leggere, soprattutto gialli, mi piace cucinare (e mangiare) e mi piace correre. Se avete qualche bella storia da raccontarmi o se volete denunciare un fatto chiamatemi 039361411


Articoli più letti di oggi

Covid19 e trombosi. I ricercatori del San Gerardo di Monza scoprono il legame

Lo studio dell'Università Milano-Bicocca spiega come il virus potrebbe infettare direttamente la superficie interna dei vasi nei pazienti con complicanze trombotiche.

“Bonus Mobilità”: i sindaci di Seregno, Desio e Lissone scrivono al Premier Conte

I Comuni vengono di fatto esclusi dai benefici della norma pur presentando caratteristiche che meriterebbero maggiore attenzione.

Rivendevano strumenti di terapia intensiva dell’ospedale: in manette un imprenditore di Barlassina e una farmacista

In manette una dirigente dell'area logistica della farmacia dell’ospedale di Saronno e un imprenditore di Barlassina: rivendevano illecitamente strumenti di terapia intensiva dell’ospedale di Saronno.

Vimercate, ultimo paziente Covid lascia la terapia intensiva. Ecco i dati di Regione Lombardia al 5 giugno

L'ultimo paziente ricoverato a Vimercate in terapia intensiva ha lasciato ieri il reparto.

Arcore, il poliambulatorio Med4you offre visite specialistiche senza liste di attesa

Nel centro polispecialistico prestano servizio 25 medici specializzati in diverse discipline. L'approccio nella gestione del paziente è multidisciplinare.