26 Gennaio 2020 Segnala una notizia
Coding Girls, le studentesse del Vanoni protagoniste

Coding Girls, le studentesse del Vanoni protagoniste

8 Novembre 2019

La staffetta formativa organizzata sotto l’egida del movimento “Coding Girls” ha fatto tappa, mercoledì 6 novembre, al Politecnico di Milano (via Privata Giuseppe La Masa, 34).

Un’importante iniziativa prevista in 14 città italiane – promossa dalla Fondazione Mondo Digitale e Ambasciata degli Stati Uniti in Italia – per diffondere la parità tra donne e uomini nei settori della scienza e della tecnologia, al fine di colmare il “gender gap”. 

IL PREMIO

All’appuntamento del Politecnico non sono mancate le studentesse dell’Istituto “Vanoni” di Vimercate, che per l’occasione hanno “collezionato” un altro successo con il loro progetto “Didattica delle nuove tecnologie ed innovazione tecnologica”.

Il lavoro, che ha visto le studentesse del Vanoni Anada, Beya e Imana (team goldenABI accompagnato dalle docenti Maria Grazia Lupone e Diana Colletti) vincitrici del secondo premio, è stato presentato al Politecnico durante l’hackathon (anche conosciuto come hack day o hackfest).

Un evento al quale partecipano, a vario titolo, esperti di diversi settori dell’informatica. Come hanno spiegato le allieve del Vanoni «Il progetto vuole appassionare e valorizzare le potenzialità delle studentesse nell’ambito delle discipline Stem (Science, Technology, Engineering and Mathematics).  L’obiettivo del “Coding Girls” è accelerare il raggiungimento delle pari opportunità nel settore scientifico e tecnologico».

Prima dell’appuntamento di mercoledì scorso, le partecipanti hanno sostenuto per la preparazione 3 moduli (di 4 ore) a scelta tra innovazione, social marketing, presenza web, cyber security e intelligenza artificiale. In collaborazione con Facebook e Free former.

Di seguito si è passati all’allenamento pre-hakacthon di intelligenza artificiale e “scratch” (linguaggio di programmazione di tipo grafico). Tanti gli altri incontri previsti nell’arco dell’anno scolastico, appuntamenti in cui le studentesse del “Vanoni” saranno ancora impegnate a diffondere i percorsi di alfabetizzazione digitale anche al fine di alleviare il “digital divide” tra adulti e nativi digitali.

CODING GILR

Per migliaia di ragazze il movimento delle “Coding Girls” è l’ascensore sociale per progettare un futuro diverso, libere da condizionamenti, stereotipi e pregiudizi. L’iniziativa, nata per diffondere la parità di genere nei settori della scienza e della tecnologia, è promossa dalla Fondazione Mondo Digitale e Ambasciata degli Stati Uniti in Italia, con la collaborazione di Microsoft Italia.

Secondo il recente rapporto “The future of women at work” del McKinsey Global Institute, entro il 2030 fra i 40 e i 160 milioni di donne dovranno pensare a una nuova occupazione oppure riqualificare le proprie competenze in ambito tecnologico per non rimanere escluse definitivamente dal mondo del lavoro.

Ad oggi, però, è donna soltanto il 20% dei lavoratori nella scienza e nella tecnologia e il 35% degli studenti di discipline Stem.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

Enpa scrive ad Amazon: rimuovete dal catalogo gli stivaletti antigraffio per gatti

"Il tuo gatto si fa le unghie sui mobili o sui tappeti? Nessun problema: basta chiudere le sue zampe ben strette in appositi cilindri di silicone e così i tuoi arredi saranno al sicuro". ENPA non ci sta, scatta la segnalazione ad Amazon.

Tragedia a Monza: 18enne precipita da una palazzina e perde la vita

Incidente shock a Monza: un ragazzo di 18 anni è precipitato da un palazzo al numero 106/A di via Borsa e ha perso la vita. Indagini in corso.

Nel cuore di Monza apre la nuova clinica per il benessere firmata Zucchi

Restituita alla cittadinanza la storica struttura in via Appiani 17. Spazio a salute, riabilitazione e benessere psicofisico, insieme a un nuovo servizio dedicato all’infanzia e alle famiglie

Omicidio in fattoria in Inghilterra: l’assassino è un giovane di Vimercate

E' un giovane di Vimercate il responsabile della morte della veterinaria, Katherine Bevan. Gian Luigi Palmas, 26 anni di Oreno, avrebbe aggredito e ucciso la donna, a seguito di un violento litigio. Il ragazzo avrebbe maltrattato alcuni animali.

Sola con un bimbo di 15 giorni, da Monza scatta la gara di solidarietà

Valentina, professionista, giornalista e mamma, è stata la protagonista di una grande storia di umanità e solidarietà che sta facendo il giro del web proprio in questi giorni.