03 Giugno 2020 Segnala una notizia
Monza, contro lo smog i "Tetti Verdi"? Ecco la proposta

Monza, contro lo smog i “Tetti Verdi”? Ecco la proposta

4 Ottobre 2019

Giardini sui palazzi e pannelli solari: questa l’idea anti smog proposta dalla lista Monza per Scanagatti Sindaco e dal Gruppo del Pd. I “roof garden“, realtà oggi diffusa anche in Italia, potrebbero presto diventare un modello da seguire anche nella città di Teodolinda.  Come? Istituendo un regolamento con l‘obbligo per tutti gli edifici nuovi, o sottoposti a ristrutturazioni, di avere il tetto ricoperto di piante o pannelli solari, o ancora di turbine eoliche o di una combinazione dei tre elementi.

La proposta avanzata è quella di istituire un tavolo di lavoro per stilare un regolamento con norme chiare e sintetiche per rendere obbligatori anche a Monza tali interventi sui tetti, prendendo spunto dai regolamenti vigenti e da quelli in itinere, a partire dalla vicina Milano.

I giardini pensili, oltre ad avere un significativo impatto visivo, farebbero bene anche all’aria del capoluogo brianzolo.  “Gli edifici utilizzano troppa energia per raffreddare/riscaldare, sono fonte di emissione di carbonio, e ci sono molti spazi non sfruttati. Oltre alle misure di riduzione delle emissioni e del consumo energetico si stanno affermando tecnologie di costruzione innovative che, per brevità, sono richiamate nel titolo come “Tetti verdi”. – spiega Carlo Abbà, ex assessore del comune di Monza, oggi membro della lista Monza Attiva – Le coperture a verde sono uno strumento versatile che va oltre il semplice ruolo decorativo: accumulano l’acqua piovana restituendone parte all’atmosfera per evapotraspirazione, producono un effetto termico, rinfrescando in estate e isolando in inverno, captano le particelle fini presenti nell’atmosfera”.

L’idea non è del tutto nuova, alcune città, infatti, hanno approvato o stanno elaborando nuovi regolamenti che mirano ad aumentare l’efficienza energetica degli edifici e a ridurre le emissioni di C02 prevedendo, per esempio, che tutti gli edifici, residenziali o commerciali, contino tetti verdi e pannelli solari.

“Le tecnologie associate ai “tetti verdi” contribuiscono inoltre ad attivare una filiera di imprese e di artigiani competitive e innovative, grazie ai contributi delle attività sviluppate dagli Enti di Ricerca. Infine, insieme alle nuove tecnologie delle architetture ad alta efficienza energetica e a quelle informatiche per la loro gestione, i tetti verdi favoriscono la qualità estetica delle città contribuendo al miglioramento della convivenza sociale” – precisa.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Articoli più letti di oggi

Aggiornamento Coronavirus: i dati diffusi da Regione Lombardia al 1° giugno

Nella regione Lombardia i casi positivi registrati al 1° giugno sono 89.018 dall’inizio dell’epidemia. I nuovi casi positivi sono 50 (1,4% rapporto con i tamponi giornalieri).

San Gerardo, ambulatorio post Covid-19: “300 pazienti nei prossimi 3 mesi”

Apre al San Gerardo un ambulatorio innovativo, dedicato allo studio e alla gestione post Covid-19 dei pazienti. Il coordinatore, prof. Paolo Bonfanti: "Visiteremo 300 pazienti in 3 mesi".

Zero nuovi casi a Monza. Ecco l’aggiornamento fornito dai sindaci

La città di Monza ieri ha registrato zero nuovi casi di contagio rispetto alle precedenti 24 ore. E' la seconda volta dopo il 12 maggio.

Ondata di maltempo in Brianza, pioggia e grandine. Temperature in calo

Un'ondata di maltempo si sta scatenando in queste ore in Brianza. Pioggia, grandine, raffiche di vento e un brusco calo delle temperature caratterizzano il meteo brianzolo. 

Intesa Sanpaolo nuove assunzioni di diplomati e laureati

Il nuovo personale sarà inserito presso le 4400 filiali presenti su tutto il territorio nazionale.