03 Giugno 2020 Segnala una notizia
Parco di Monza: la cornice perfetta per foto e film, ma attenzione c'è un tariffario

Parco di Monza: la cornice perfetta per foto e film, ma attenzione c’è un tariffario

10 Ottobre 2019

La Villa Reale e il Parco di Monza, forti della loro magnificenza naturalistica e architettonica, sono da sempre fonte di ispirazione per artisti provenienti da tutto il mondo. Fin dagli anni ’80, hanno fatto da scenario a numerose pellicole cinematografiche, tra cui ‘Lui è peggio di me’ con Adriano Celentano, ‘Musikanten’ di Franco Battiato, ‘Il Giardino dei Finzi Contini’ e molte altre ancora.

Il Parco e la Reggia si prestano perfettamente anche per la realizzazione di spot pubblicitari, trasmissioni tv videoclip, documentari e set fotografici. Forse non tutti sanno però, che esiste un tariffario e per poter procedere con riprese e foto, bisogna ottenere un’autorizzazione dal Consorzio. 

Foto, videoclip e spot nel Parco di Monza

Chiunque fosse interessato a girare un lungometraggio, un corto, un videoclip, uno spot, un documentario all’interno del Parco di Monza, dovrà chiedere preventivamente (15 giorni prima delle riprese) l’autorizzazione al Consorzio Villa Reale e Parco di Monza. Per farlo sarà necessario compilare il modulo e inviarlo via mail o al numero di fax 039.39464231. Per avere maggiori informazioni è possibile contattare gli uffici del Consorzio Villa Reale e Parco di Monza, al numero 039.39464201 o via email.

Le tariffe del Parco di Monza

Con la delibera n.4 del 07/02/2019 sono entrate in vigore le nuove tariffe per chi intende realizzare servizi fotografici professionali, spot pubblicitari o scene cinematografiche all’interno delle mura del Parco e della Reggia. Il tariffario si rinnova annualmente e si arricchisce di tutte quelle che possono essere le nuove tipologie di richieste, come ad esempio le riprese con i droni.

Per darvi un’idea dei costi, per realizzare servizi fotografici professionali, per media e pubblicità, all’interno degli appartamenti storici della Villa Reale, la tariffa giornaliera è 2.000 euro.

Mentre per realizzare un servizio analogo negli spazi aperti del Parco o in altri edifici storici, il costo scende a 500 euro al giorno.

I set cinematografici e televisivi, sia negli appartamenti della Villa che negli spazi aperti o negli altri edifici storici, hanno un costo giornaliero di 4’000 euro. Se le riprese hanno una durata massima di 5 ore la tariffa si dimezza e diventa di 2.000 euro.

Per conoscere nel dettaglio tutte le tariffe, cliccate qui.

Tutti i film girati nel Parco di Monza

Il Parco e i Giardini Reali, nati originariamente per l’intrattenimento degli ospiti della Corte, col il tempo hanno assunto anche un ruolo completamente diverso. Si sono trasformati in cornici perfette per numerosi film, cortometraggi, fiction e spot pubblicitari. Molti registi sono rimasti affascinati dall’incanto paesaggistico del Parco, un intreccio straordinario di arbusti, corsi d’acqua, cascate, su cui primeggiano ville e cascine storiche.

Ecco l’elenco completo dei film a cui il Parco e la Reggia di Monza hanno fatto da sfondo:

– Lui è peggio di me

– Umberto I e Margherita

– Grand Prix

– Amanti

– Il Giardino dei Finzi Contini

– La Notte

– Asso

– Mani di velluto

– Musikanten

– La banda dei Babbi Natale

– Veloce come il vento

– Frankestein

– Musikanten

– Mussolini ultimo atto

– Ultimo incontro

– Delitto in Formula 1

– Cars 2

– Tony Arzenta Big Guns

 

Se siete curiosi di sapere in quali punti del parco sono stati girati tutti questi film, date un’occhiata a questa mappa:

Alla Reggia di Monza anche i Lumière

Non tutti sanno che la Reggia della Regina Margherita vanta un altro importante primato in ambito cinematografico: tra le sue mura è stato girato il primo film della città brianzola, per lungo tempo ritenuto anche il primo assoluto sul suolo italiano. Si tratta del cortometraggio n. 279 dei fratelli Lumière, girato il 20 novembre 1896, appena 11 mesi dopo la prima proiezione parigina. Si intitola ‘Il re e la regina d’Italia’ e mostra i sovrani che scendono le scale, seguiti da alcune persone, e salgono su un calesse. Le scale sono quelle monumentali della Reggia di Monza disegnate dal Piermarini.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi

Aggiornamento Coronavirus: i dati diffusi da Regione Lombardia al 1° giugno

Nella regione Lombardia i casi positivi registrati al 1° giugno sono 89.018 dall’inizio dell’epidemia. I nuovi casi positivi sono 50 (1,4% rapporto con i tamponi giornalieri).

San Gerardo, ambulatorio post Covid-19: “300 pazienti nei prossimi 3 mesi”

Apre al San Gerardo un ambulatorio innovativo, dedicato allo studio e alla gestione post Covid-19 dei pazienti. Il coordinatore, prof. Paolo Bonfanti: "Visiteremo 300 pazienti in 3 mesi".

Zero nuovi casi a Monza. Ecco l’aggiornamento fornito dai sindaci

La città di Monza ieri ha registrato zero nuovi casi di contagio rispetto alle precedenti 24 ore. E' la seconda volta dopo il 12 maggio.

Insospettabile mobiliere di giorno, violentatore di notte: 39enne in manette

E' finito in carcere un uomo di 39 anni, che di giorno era un'insospettabile mobiliere, mentre di notte si trasformava in uno stupratore. Cinque gli episodi contestati in giro per la Brianza.

Ondata di maltempo in Brianza, pioggia e grandine. Temperature in calo

Un'ondata di maltempo si sta scatenando in queste ore in Brianza. Pioggia, grandine, raffiche di vento e un brusco calo delle temperature caratterizzano il meteo brianzolo.