24 Luglio 2021 Segnala una notizia
Dalle "macerie" di un'area abbandonata nasce un'oasi per gatti. Intervista all'assessore Sassoli

Dalle “macerie” di un’area abbandonata nasce un’oasi per gatti. Intervista all’assessore Sassoli

31 Ottobre 2019

A Monza verrà realizzata un’oasi esclusivamente riservata ai gatti. Ospiterà tutti quelli che, per diverse ragioni, non possono più vivere nelle colonie feline della città. Il progetto, presentato dal gruppo Monza Felina, è stato sviluppato nell’ambito del Tavolo per i Diritti degli Animali, istituito dal Comune.

E’ stata coinvolta anche l’Ats Monza e Brianza con l’adesione al Piano triennale per il territorio brianzolo sugli interventi di educazione sanitaria e zoofila, di controllo demografico della popolazione animale e di prevenzione del randagismo, che ha permesso all’amministrazione comunale di ottenere un cofinanziamento di 15 mila euro. In totale la realizzazione dell’oasi felina monzese costerà quasi 50mila euro. L’area prescelta si trova davanti all’ex Macello, tra le vie Procaccini, Calvi, Beccaria e il canale Villoresi.

“Sul territorio di Monza c’è una discreta presenza di colonie feline, per questo si è sviluppata la necessità di individuare un’area su cui realizzare la prima oasi felina della nostra città. Sarà un luogo di cura per i gatti che non sono più in grado di vivere all’interno delle colonie: sono mici che meritano tutela e trattamenti su misura. L’area individuata è quella prospiciente all’ex macello, in prossimità del canale Villoresi. Attualmente non è utilizzata”, spiega l’assessore all’Ambiente, Martina Sassoli.

Una struttura sicura e protetta

“La struttura che andremo a realizzare sarà composta da micro casette di legno, al suo interno verrà ricreata una sorta di colonia felina protetta. I gatti potranno muoversi liberamente, ma allo stesso tempo saranno tutelati e curati”, aggiunge l’assessore.

“La peculiarità di questo progetto sta anche nel fatto che sarà la prima oasi felina nella città di Monza. Si presterà ad accogliere, dietro contributo amministrativo, anche i gatti delle altre città limitrofe, che sono sprovviste di strutture similari”.

“In termini di realizzazione, la nuova struttura dovrebbe diventare operativa già a partire dalla prossima primavera. La gestione sarà affidata a dei volontari adeguatamente formati”.

In futuro sarà anche un’area dal valore sociale

“Il mio desiderio, per il futuro, sarebbe quello di poter organizzare all’interno dell’oasi dei corsi di formazione e sensibilizzazione per le scuole. Proprio per la sua natura di tutela e di custodia dei gatti sarebbe senz’altro un’ottima palestra per imparare il rispetto degli animali e non solo. Visto il grande successo che stanno avendo le visite organizzate per le scuole all’Enpa, mi piacerebbe fare lo stesso anche all’interno della nuova realtà per gatti, naturalmente qualora le dimensioni strutturali lo consentano”, conclude Martina Sassoli.

Una struttura per la tutela animale con uno spiccato valore sociale, oltreché naturalistico: un binomio interessante che ci auguriamo possa trovare la sua realizzazione nell’immediato futuro.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi