03 Aprile 2020 Segnala una notizia
Monza, la giunta vara il nuovo regolamento di polizia municipale

Monza, la giunta vara il nuovo regolamento di polizia municipale

18 Ottobre 2019

La giunta monzese ha approvato il nuovo regolamento di polizia municipale. Quello ancora oggi in vigore, risalente al 1974, sarà soppiantato nel momento in cui anche il Consiglio comunale darà il benestare al documento, cosa che il sindaco, Dario Allevi, conta di ottenere nel giro di poco, al massimo qualche settimana.

Molte le novità presentate oggi, 18 ottobre, nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato oltre al sindaco anche l’assessore alla Sicurezza, Federico Arena e il comandante della polizia locale, Pietro Curcio.

Molte le novità, dicevamo, la maggior parte delle quali vanno nella direzione di dare a Monza maggiore ordine e decoro. Le aree della città su cui la polizia dovrebbe lavorare con maggiore attenzione sono quelle più o meno note a tutti: l’area attorno alla stazione ferroviaria, via Italia nel tratto finale verso largo Mazzini, alcuni giardini pubblici e piazza Cambiaghi. Si tratta di zone dove di sera, ma anche di giorno si trovano gruppi di sbandati, tossici e sfaccendati che l’amministrazione non ha più intenzione di tollerare. 

Il punto più importante è quello che vieta di bere alcol in luoghi pubblici, vale a dire per strada, e l’obiettivo è di debellare una volta per tutti quei bivacchi di sbandati che si formano in certe zone della città anche molto centrali, come il salotto buono di via Italia.

Per i trasgressori scatterà immediatamente la sanzione sulla cui entità la giunta non si è ancora espressa, ma che va da un minimo di 25 a un massimo di 500 euro. Inoltre, è prevista anche la possibilità di emettere un ordine di allontanamento che obbligherà il destinatario a rimanere almeno 48 ore lontano dal luogo in cui è stata commessa l’infrazione, provvedimento che verrà comunicato direttamente alla Questura in vista dell’emissione di un vero e proprio Daspo urbano nel caso in cui l’allontanamento non dovesse essere rispettato.

Il documento impone anche il divieto di vender alcolici dopo le 20 a tutti quei piccoli supermercati rionali che sovente diventano un punto di riferimento di aggregazione.

Sul fronte prostituzione, invece, il nuovo regolamento prevede multe ai clienti delle lucciole che si fermano per strada per contrattare, creando difficoltà alla viabilità. “Rispetto a quello ancora oggi in vigore – spiega il primo cittadino -, il nuovo regolamento è stato snellito e aggiornato. Abbiamo mantenuto alcune parti tradizionali e abbiamo recepito le direttive contenute nei decreti sicurezza”.

Nel frattempo, in attesa che il documento sbarchi in Consiglio comunale per l’approvazione finale, l’amministrazione ha deciso di partecipare a un bando per dotare gli agenti della polizia locale di bodycam.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi

Covid-19, Fontana: “Nessuna passeggiata con i figli. In Lombardia vale la mia ordinanza”

"In Lombardia nonostante la circolare del Viminale non cambierà nulla di quello che c'è nella mia ordinanza" a dichiararlo il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. 

Coronavirus, aggiornamento Monza e Brianza. Ecco le comunicazioni dei sindaci

Sono 2.543 (+81) i pazienti positivi al Covid-19 nella provincia di Monza e Brianza.

Aggiornamento Coronavirus: i dati diffusi da Regione Lombardia al 2 aprile

"Il trend migliora, ma va valutato su un arco di 4/5 giorni. Non bisogna comunque abbassare la guardia". Lo ha dichiarato il vicepresidente della Regione Lombardia, Fabrizio Sala.

Coronavirus, spesa e lavoro sicuri nei supermercati: la petizione in Monza e Brianza

A Monza e Brianza è stata lanciata una petizione su Change.org per chiedere che la spesa nei supermercati venga riorganizzata garantendo sicurezza per i clienti e gli addetti al lavoro.

Aggiornamento Covid Monza e Brianza, ecco i dati diffusi dai sindaci

Sono 2.462 (+100) i pazienti positivi al Covid-19 nella provincia di Monza e Brianza. Il numero dei contagi sta registrando un aumento stabile rispetto ai giorni precedenti.