07 Giugno 2020 Segnala una notizia
Strisce blu: a Lissone Fratelli d'Italia lancia una raccolta firme contro il pass sosta

Strisce blu: a Lissone Fratelli d’Italia lancia una raccolta firme contro il pass sosta

16 Ottobre 2019

A Lissone è di nuovo polemica per le strisce blu. Il tema della sosta a pagamento torna al centro del dibattito politico dopo l’approvazione del regolamento relativo ai pass sosta per i parcheggi in centro, rivolto a residenti e attività commerciali. Entrato a pieno regime lo scorso 10 ottobre, il nuovo pass permette ai cittadini che lo richiedono (e ne hanno diritto) di sostare gratuitamente in alcune aree della città. Esclusa, però, la cosiddetta “zona rossa”, la zona più centrale di Lissone.

Fratelli d’Italia Lissone non ci sta e lancia oggi sui social una raccolta firme per rivedere le condizioni del pass. Nello specifico i membri di Fdi chiedono una revisione dell’area parcheggi, il ripristino dell’orario libero (12.30-15.00) e il parcheggio gratuito domenica.

«Abbiamo percepito il malcontento dei cittadini e ci siamo organizzati con loro per iniziare questa raccolta firme – ci racconta Giovanni Camarda, Presidente del Circolo Fratelli d’Italia Lissone. – Penso che le battaglie, anche in contesti locali, debbano essere portate avanti dalla politica, che altro non è che l’espressione del voto e della volontà dei cittadini. Noi porteremo avanti questo tema tra le persone e poi nei luoghi dove si pratica la politica, primo fra tutti il consiglio comunale».

«Per noi – prosegue Camarda – il cittadino viene prima di qualsiasi cosa, stiamo dalla sua parte. Per questo personalmente cerco di immedesimarmi in coloro che abitano in centro e rischiano di vivere quotidianamente un disagio. Abbiamo anche a cuore la situazione delle nostre attività commerciali: inutile girarci intorno, i commercianti sono in difficoltà».

 

Petizione Popolare Strisce blu” è stata lanciata questo pomeriggio sui social. Da domani sarà disponibile sulla pagina Fratelli d’Italia – Lissone il modulo per aderire.

Intanto su Facebook, spunta anche il gruppo chiuso ‘Ampliamento Parcheggi a Pagamento‘, creato da alcuni cittadini lissonesi per discutere problemi ed eventuali proposte relative al tema della sosta in centro.

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Agnese Zappalà
Agnese Caterina Zappalà, classe 1993. Laureata in Musicologia e Beni Culturali tra Italia e Francia e diplomata all’ISPI di Milano in Affari Europei, adesso studio Storia Politica all’Università degli studi di Pavia. Mi piace scrivere, entrare a contatto con le persone e raccontare le storie che mi emozionano. Leggo tanto, soprattutto i grandi classici della letteratura. Una passione insana per il caffè, il cinema francese e lo shopping esagerato.


Articoli più letti di oggi

Covid19 e trombosi. I ricercatori del San Gerardo di Monza scoprono il legame

Lo studio dell'Università Milano-Bicocca spiega come il virus potrebbe infettare direttamente la superficie interna dei vasi nei pazienti con complicanze trombotiche.

Forti e Liberi riparte. L’atletica, a Monza, è ai blocchi di partenza

Dopo mesi di incertezze e stop forzato dovuto all'emergenza coronavirus, la società monzese Forti e Liberi è pronta a tornare in pista. 

A Monza e Brianza 5.510. Ecco l’aggiornamento dei sindaci

Ieri il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha firmato la nuova ordinanza con validità 1 giugno.

Incidente mortale a Verano: ragazza di 25enne travolta e uccisa da un ubriaco al volante

Incidente mortale a Verano Brianza: una ragazza di 25 anni è stata travolta e uccisa da un uomo ubriaco al volante dell'auto. Capitanio: "Troppo poco è stato fatto a livello culturale per contrastare il reato di omicidio stradale".

Aggiornamento Coronavirus: i dati diffusi da Regione Lombardia al 6 giugno

In Lombardia gli attualmente positivi sono 19.499 (-354) mentre il totale complessivo dei positivi riscontrati dall’inizio della pandemia a oggi sono 90.070.