Quantcast
Monza, Pontani dal Pd a Italia Viva. "Scelte nazionali non più condivisibili" - MBNews
Politica

Monza, Pontani dal Pd a Italia Viva. “Scelte nazionali non più condivisibili”

Combattiva, sempre in prima linea tra i banchi del consiglio comunale, Pontani ha annunciato la sua rottura con il partito nel corso della seduta di ieri, 21 ottobre. 

francesca-pontani-consigliere-monza-pd-900x500

C’eravamo tanto amati: Francesca Pontani dice addio al Pd e approda nel Gruppo Misto. Combattiva, sempre in prima linea tra i banchi del consiglio comunale, Pontani ha annunciato la sua rottura con il partito nel corso della seduta di ieri, 21 ottobre.

Una decisione sofferta ma, per sua stessa ammissione, coerente con il suo essere schietta e la sua voglia di fare il bene della città.

“Ancora una volta, come spesso accade nella vita, mi sono trovata nella condizione di affrontare un cambiamento importante, di dover scegliere tra il proseguire un percorso conosciuto o intraprenderne uno nuovo. – ha spiegato –  Dopo aver riflettuto con profondità e franchezza, per coerenza con me stessa e con il mio percorso personale, ho deciso di impegnarmi nella nuova esperienza politica che sta prendendo corpo attraverso i Comitati d’Azione Civile e, di lì, con il nuovo partito “Italia Viva” “.

Nessuno screzio con il Pd monzese, con il quale conserva degli ottimi rapporti. Alla base della decisione ci sono le condotte del partito su scala nazionale:  “La decisione di contribuire concretamente allo sviluppo di questo nuovo progetto non è in contrasto, bensì deriva dalle motivazioni che mi avevano portato a fare i primi passi nella politica attiva. Questa scelta d’impegno in prima persona nasceva, infatti, dalla voglia di contribuire al cambiamento della politica e al rinnovamento dell’Italia, obiettivi per me incarnati allora, come oggi, dal progetto politico di Matteo Renzi. Entrare nel Gruppo Misto dunque non significherà interrompere le politiche finora perseguite con il Partito Democratico, ma solo scegliere un percorso autonomo, legittimo e diverso da quello che il Pd sta mettendo in campo con scelte a livello nazionale che non condivido. D’altra parte, l’ingresso nel Gruppo Misto si è rivelato inevitabile, poiché la mia richiesta di rimanere nel gruppo d’origine come indipendente è stata respinta dal Pd stesso per motivi politici e statutari”.

Dopo anni di battaglie, sfide e amicizie costruite, ora inizia la sua nuova avventura con il partito “Italia Viva“, fondato lo scorso 18 settembre proprio da Matteo Renzi. Un sincero in bocca al lupo non solo dai suoi ormai ex compagni, ma anche dal Sindaco di Monza, Dario Allevi.

Francesca Pontani assicura: per quanto concerne Monza, nulla cambierà nei modi, nei tempi e nei valori che accompagneranno le sue azioni da consigliere, in totale consonanza con il programma del partito in cui è stata eletta. “Ribadisco con fermezza la mia volontà di contribuire a costruire un futuro per Monza: sostenibile, di spessore culturale, ma soprattutto vicino agli ultimi e ai più fragili, oltre che alle donne e ai giovani”