06 Luglio 2020 Segnala una notizia
Missione smart area: sviluppo innovativo e città intelligenti al Brianza Innovation Day

Missione smart area: sviluppo innovativo e città intelligenti al Brianza Innovation Day

11 Ottobre 2019

Retipiù sogna la Brianza del futuro. Anzi, non solo la sogna, ma la progetta passo a passo insieme ad amministratori locali e stakeholders del territorio.

Ad un anno dal primo incontro, torna a Monza il Brianza Innovation Day, momento di confronto tra i soggetti protagonisti di Brianza Innovation Lab, il percorso di innovazione strategica territoriale firmato Retipiù, nato per sviluppare in modo corale progetti ed iniziative volte al miglioramento dei servizi e della qualità della vita.

Sindaci, aziende ed esperti del settore hanno dialogato insieme ieri, 10 ottobre, presso la sala d’onore della Villa Reale di Monza. In sala oltre 80 amministratori locali in rappresentanza di 30 comuni della Provincia.

«Qui non parliamo di futuro, parliamo già di oggi – ha esordito Luca Santambrogio, Presidente della provincia di Monza e Brianza –. I cittadini vivono in prima persona i territori. Ville Aperte, ad esempio, ha portato oltre 45 mila visitatori tra le bellezze dei nostri comuni: penso sia un segnale chiaro che quello che abbiamo, se condiviso, diventa patrimonio di tutti quanti. Fare un percorso insieme, come quello che state impostando con Brianza Innovation, è la chiave migliore per crescere e fare importanti passi avanti».

Il progetto

Brianza Innovation è un progetto nato nel 2018 dall’esigenza di approfondire il rapporto con il territorio e contemporaneamente intercettare e tradurre in realtà i bisogni della comunità. In un anno di lavoro, Retipiù ha incontrato i principali stakeholder territoriali e diversi sindaci brianzoli, con l’obiettivo di progettare un modello di sviluppo che fosse il più concreto possibile.

Così è nato il modello BiSmart: una piattaforma integrata di servizi innovativi e sostenibili per cittadini e pubblica amministrazione.
Dal confronto con gli amministratori locali e dalla ricerca sulle “città intelligenti” sono emerse le 6 macroaree su cui si investirà: governance, mobilità, urban living, buildingsicurezza, waste (rifiuti) and water (acqua).

Il tavolo dei sindaci

Alla tavola rotonda di confronto presenti i sei sindaci “diligenti” che hanno partecipato a tutti gli incontri tematici in vista della giornata di ieri. I primi cittadini dei comuni di Biassono, Cesano Maderno, Desio, Lissone, Seregno e Varedo, hanno dialogato sui temi dell’ambiente, della sicurezza e sul modello dell’economia 4.0.
Non sono mancati i riferimenti all’arrivo della metropolitana e ai problemi delle aree dismesse.

«Nel mio comune è impossibile non citare il problema dell’ex area SNIA – ha dichiarato Filippo Vergani, sindaco di Varedo. -Ci sono situazioni in cui si può fare da sé, altre in cui serve una rete più ampia. Penso che il lavoro che stiamo facendo oggi spinga verso questa direzione. Insieme non solo siamo più forti sui temi dei servizi, ma siamo in grado di affrontare meglio i problemi più difficili e, spesso, risparmiare anche in termini economici».

«Il tema della mobilità è centrale – hanno raccontato Concettina Monguzzi e Luciano Casiraghi, primi cittadini di Lissone e Biassono – e deve stare al centro del dibattito perché coinvolge sfere di interesse più ampie come la qualità dell’aria, le infrastrutture, i servizi di sharing. Siamo una delle province più inquinate d’Italia, dobbiamo lavorare per cambiare questo dato».

«A Biassono – ha continuato Casiraghi – arriverà una macchina elettrica che verrà usata dai dipendenti comunali negli orari d’ufficio e poi dai cittadini biassonesi che ne avranno bisogno. È un tipo di mobilità pulita e sostenibile: siamo felici di provare a fare questo esperimento e vedere come va».


Verso la nuova edizione

Tutto il percorso del Brianza Innovation Lab è disponibile sul sito brianzainnovation.it. La data, invece, da segnare in agenda è il 15 ottobre 2020 per la terza edizione del Brianza Innovation day. E sugli obiettivi da raggiungere Retipiù ha le idee chiare: «realizziamo, insieme, la nostra prima smart area».

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Agnese Zappalà
Agnese Caterina Zappalà, classe 1993. Laureata in Musicologia e Beni Culturali tra Italia e Francia e diplomata all’ISPI di Milano in Affari Europei, adesso studio Storia Politica all’Università degli studi di Pavia. Mi piace scrivere, entrare a contatto con le persone e raccontare le storie che mi emozionano. Leggo tanto, soprattutto i grandi classici della letteratura. Una passione insana per il caffè, il cinema francese e lo shopping esagerato.


Articoli più letti di oggi

Covid, un nuovo decesso a Seregno. La 38esima vittima da inizio emergenza

Il Coronavirus miete una nuova vittima a Seregno, la 38esima da inizio emergenza. A commentare la triste notizia è il sindaco Alberto Rossi. 

Asfalti Brianza, colpo di scena: il sindaco di Concorezzo deposita ordinanza di sospensione delle attività

Il primo cittadino: "Ringrazio tutti coloro che - seppur in forme diverse - stanno agendo per la tutela dei cittadini. Ringrazio tutti coloro che stanno lavorando con me su questa vicenda"

Aggiornamento Coronavirus: i dati diffusi da Regione Lombardia al 5 luglio

I nuovi casi positivi sono 98, di cui 43 a seguito di test sierologici e 20 'debolmente positivi'.  I guariti/dimessi sono 68.274 (+73), totale complessivo: (65.997 guariti e 2.277 dimessi).

Coop apre a Monza in via Marsala e assume

Al via la campagna di assunzioni per la nuova Coop a Monza. In vista dell’apertura del nuovo supermercato di via Marsala.

Monza, nessun contagio. Allevi “Situazione stabile”. L’aggiornamento dei sindaci

Nelle ultime tre settimane la curva sembra ormai essersi stabilizzata verso il basso e i pochissimi casi registrati risultano tutti debolmente positivi.