23 Settembre 2020 Segnala una notizia
Aggressione agli sportelli Scelta e Revoca: uomo rompe il vetro con un pugno

Aggressione agli sportelli Scelta e Revoca: uomo rompe il vetro con un pugno

9 Ottobre 2019

Aggressione a danno del personale in servizio presso gli sportelli ATS di Cesano Maderno.

È accaduto nella giornata di ieri, martedì 8 ottobre,  ai danni di due operatrici presenti presso lo sportello di scelta/revoca. Un utente ha letteralmente sfondato con un pugno la vetrata, che si è frantumata sulla scrivania, rischiando di ferire le donne.

Subito è stato dato l’allarme, contattando i Carabinieri che una volta sul posto hanno identificato l’aggressore: un 45enne che rischia una denuncia.

Un episodio che, come racconta Susanna Cellari, Segretario Generale UIL FPL MB,  si aggiunge a un altro della scorsa settimana, avvenuto presso lo sportello di Limbiate: anche in quel caso sono dovute intervenire le forze dell’ordine, a causa di un utente che stava per aggredire le operatrici presenti.

I SINDACATI, POCO PERSONALE E TEMPI DI ATTESA LUNGHI: TENSIONE ALLE STELLE

«Già dallo scorso anno la UIL FPL di Monza Brianza aveva affrontato con la precedente Direzione dell’ASST Monza il problema relativo alla sicurezza delle operatrici degli sportelli di scelta/revoca che sempre più frequentemente subiscono minacce ed aggressioni da parte degli utenti – spiega il Segretario in una nota stampa – Gli episodi di aggressione dall’inizio dell’anno, tra aggressioni fisiche e verbali, sono stati almeno una decina, quindi con una media di uno o più al mese. Ad inasprire la tensione da parte degli utenti è sicuramente parte in causa la grave carenza di organico: attualmente gli sportelli sono 5, dislocati nei presidi di Desio, Limbiate, Cesano Maderno, Brugherio e Monza e per i quali gli operatori operanti sono rimasti in 13 a fronte di un fabbisogno di almeno 19 unità. Le code davanti agli sportelli sono impressionanti, gli utenti al giorno sono mediamente 200 a Desio, 120 a Limbiate, 200 a Cesano Maderno, 150 a Brugherio e 250 a Monza, con un personale ridotto all’osso che, fisiologicamente, nonostante l’impegno e la professionalità, riesce a smaltire le code con tempistiche dilatate e questo genera tensione e malcontento tra gli utrnyi  che spesso reagiscono con violenza a danno degli operatori in servizio, senza contare tutto il lavoro di back office che genera la necessità di far svolgere quasi quotidianamente ore straordinarie al personale presente per poter smaltire le pratiche accantonate».

L’APPELLO ALLA DIREZIONE DELL’ASST

Per quanto accaduto e per la situazione, il sindacato ha comunicato di aver scritto alla Direzione dell’ASST per chiedere un intervento immediato e conoscere quali saranno gli atti che intenderà mettere in campo.

«È evidente la chiara responsabilità datoriale sulla tutela della sicurezza dei propri dipendenti che devono essere messi nelle condizioni di lavorare senza il rischio di subire quotidianamente aggressioni sia fisiche che verbali. È infatti necessario che la Direzione dell’ASST di Monza ponga rimedio con urgenza a quanto sta accadendo con troppa frequenza, ormai da un anno a questa parte, questo per evitare che avvengano aggressioni per le quali le operatrici potrebbero subire danni fisici rilevanti e permanenti, fornendo adeguato numero di personale per garantire il corretto scorrimento degli utenti in attesa e assicurare la presenza di personale addetto alla sicurezza a tutela del personale in servizio».

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Eleonora D'Errico
Giornalista professionista, appassionata di scrittura, lettura e parole. Per me la vita è riassumibile in alcuni concetti basilari: posti da vedere, persone da conoscere, vite da scoprire e storie da raccontare. Amo la natura, le mie due gatte, le cose semplici e il profumo delle pagine dei libri vecchi. Sono una sognatrice e un’idealista, credo fermamente nel potere del giornalismo costruttivo e nella forza delle parole.


Articoli più letti di oggi

Covid, test rapidi per studenti e insegnanti: ecco come fare

A Monza, da ieri, il tampone si fa al Drive trough presso ospedale vecchio San Gerardo, con ingresso da Via Magenta.  

Fallimento Mercatone Uno, confronto aperto tra Max Factory e i sindacati

Il marchio cinese dell'abbigliamento e prodotti per la casa vuole rilevare il punto vendita di Cesano Maderno. Si tratta sulla tutela occupazionale degli ex dipendenti della catena di distribuzione alimentare.

Grande Fratello Vip, Fausto Leali “colpisce ancora”: polemica per una frase razzista

Il cantante lesmese, concorrente del GF VIP, continua a fare parlare di sé.

Villasanta, assembramento non autorizzato: un centinaio di persone all’Area Feste

Nei weekend viene montata abusivamente una rete di pallavolo e decine di persone si danno appuntamento tra partite e picnic.

Monza Wine Experience, edizione 2020 grande successo con il tutto esaurito

Sono stati moltissimi gli appassionati che la scorsa settimana hanno partecipato agli eventi proposti dalla manifestazione organizzata da Visionplus