27 Luglio 2021 Segnala una notizia
Dallo scheletro della ex Medaspan compaiono 4 ragazzi coi droni: lanciato l'allarme

Dallo scheletro della ex Medaspan compaiono 4 ragazzi coi droni: lanciato l’allarme

30 Ottobre 2019

Un gruppo di 4 ragazzi di Milano si è introdotto nello scheletro fatiscente dell’ex Medaspan di Meda. Attratti dal fascino decadente della struttura, con l’aiuto dei droni, hanno effettuato delle riprese. A un certo punto due giovani sono saliti sulla torre della fabbrica, qualche passante li ha avvistati e ha allertato le Forze dell’Ordine.

La Ex Medaspan di Meda, da diverso tempo è sul piano delle trattative per vari progetti di riqualificazione. Lo scorso anno si vociferava che potesse lasciare spazio a un nuovo centro commerciale. Nel frattempo è diventata una struttura particolarmente attrattiva per chi fa urbex, esplorazioni urbane di strutture abbandonate.

Sul posto sono sopraggiunti i Carabinieri, la Polizia locale e i Vigili del Fuoco: fortunatamente non ci sono stati né crolli improvvisi, né tanto meno feriti.

La vicenda dunque, dopo alcuni momenti di tensione, si è risolta per il meglio. Tutti e quattro i ragazzi sono stati identificati.

Foto di repertorio MBNews

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi