Quantcast
Seregno, sui contributi agli stranieri è polemica tra Cerqua e Rossi. Il Sindaco: “ si parla del nulla” - MBNews
Politica

Seregno, sui contributi agli stranieri è polemica tra Cerqua e Rossi. Il Sindaco: “ si parla del nulla”

La giunta Rossi approva la delibera sui sussidi agli stranieri e scatta la polemica con Forza Italia

Alberto Rossi

“Estensione del riconoscimento dell’assegno Inps di maternità e dell’assegno ai nuclei famigliari numerosi a cittadini extracomunitari in possesso di titolo di soggiorno anche non di lungo periodo “. Questa è parte della delibera, approvata dalla Giunta Rossi lo scorso luglio. Delibera che non è stata ben digerita da Forza Italia tanto che, la consigliera Ilaria Cerqua ha subito esposto interpellanza per avere dei chiarimenti, sostenendo che “questa delibera va contro la legge italiana che, invece, richiede come requisito proprio il permesso di soggiorno di lungo periodo. Tra l’altro questa intenzione dell’Amministrazione non è stata notizia né all’opposizione né ai cittadini”.

La risposta del Sindaco: “questa polemica me la aspettavo da altri partiti”

In tutta risposta, Alberto Rossi ha deciso di dare i numeri. “E’ bene fare un po’ di chiarezza perché come al solito di sta parlando del nulla – afferma – innanzitutto non stiamo parlando di soldi del Comune, ma di assegni Inps. Poi, a mio avviso, dal testo della delibera si capisce perfettamente che non si tratta di dare soldi agli stranieri ma a chi ha uno status giuridico che rientra in specifiche categorie come: rifugiati, gli apolidi, parenti stranieri di cittadini italiani”. E chiude con qualche dato: “stiamo parlando di richieste esigue: quattro casi nel 2018 e sei nei primi mesi del 2019 – e specifica – in altri comuni è capitato che dove non si è deliberato questo assegno Inps e si sono fatti dei ricorsi, i tribunali hanno dato ragione e allora sì che in quel caso il Comune deve pagare con i soldi dei cittadini.”

Si dice dispiaciuto Rossi perché: “alla parola extracomunitarie si accendono sempre polemiche, a volte basate sul nulla – e chiude – tra l’altro mi sarei aspettato questo attacco da altri partiti, ma prendo atto di questa svolta Totiana e Salviniana della consigliera Cerqua”.