21 Settembre 2019 Segnala una notizia
Monza, delirio Ferrari al GP, ma da oggi si discute dell'Autodromo che verrà

Monza, delirio Ferrari al GP, ma da oggi si discute dell’Autodromo che verrà

9 Settembre 2019

Mandato in archivio il Gran premio vinto dalla Ferrari e da Leclerc, arriva adesso il momento di pensare all’Autodromo del domani. Da anni si parla del bando di gara per assegnare la realizzazione del Master Plan da 55 milioni di euro per valorizzare il comparto storico – monumentale composto da Parco, Villa Reale e Autodromo e finalmente è arrivato il momento di cambiare marcia. Entro la settimana il Consorzio di gestione pubblicherà il bando grazie al quale sarà possibile investire la pioggia di milioni finanziata da Regione Lombardia

Ci sono stati dei ritardi nella messa a punto di tutti i documenti – spiega Fabrizio Sala, vice presidente di Regione Lombardia -, ma finalmente siamo pronti per pubblicare la gara. I fondi son già stati stanziati. Anzi, sono già sui conti correnti”. Il bando è relativo una prima tranche di circa 30 milioni di euro che coinvolgerà solo il Parco, quello per l’Autodromo è previsto per l’anno venturo, ma si tratta di un passo molto importante perché consente di sbloccare l’iter e di iniziare ad ragionare sul restyling dell’impianto sportivo.

L’obiettivo generale è adeguare l’Autodromo per renderlo competitivo a livello internazionale. Accoglienza, accessi, ristrutturazione delle tribune e sicurezza in pista sono i temi centrali, ai quali va aggiunta la necessità di pensare a una struttura in grado di vivere 365 giorni, un centro di gravità permanente per Monza e tutta la regione.

Oltre al Gran premio, evento principe di ogni stagione, sarà dunque necessario operare in modo tale da far vivere l’impianto tutto l’anno. All’orizzonte c’è il Salone dell’auto dalle potenziali 700 mila presenza e la possibilità di ospitare il torneo di tennis Atp 250. Fra i progetti in cantiere c’è anche la realizzazione di un museo della Formula Uno, un vero e proprio sogno del cassetto per Dario Allevi, sindaco di Monza [ecco le sue dichiarazioni di qualche giorno fa].

Nel frattempo, saranno i 720 ettari di verde, tenute e ville a beneficiare della poggia di milioni stanziati da Regione Lombardia. I fondi, già tutti vincolati, saranno impiegati alla manutenzione del verde e al completamento del recupero di Villa Reale e di Villa Mirabellino. Oltre che agli altri edifici presenti nel polmone verde (sono più di 20) come cascina Bastia, cascina Costa Alta e il Mulino del Cantone.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi

Si ferma per prestare soccorso e viene minacciato con un coltello

Brutta esperienza per un uomo di passaggio ad Arcore, nella notte tra giovedì 19 e venerdì 20 settembre

Consumo di suolo, la Brianza in pole. Lissone tra i peggiori d’Italia

Il consumo di suolo in Italia nel 2018 non si è arrestato, anzi. E la provincia di Monza e Brianza rimane la pecora nera nel nostro paese. Ecco i nuovi dati del rapporto Ispra 2019.

Agrate Brianza, camion si ribalta in A4: traffico in tilt

L'incidente intorno alle 7 di venerdì 20 settembre: il camion ha occupato di traverso due corsie, causando code e rallentamenti

Il Calcio Monza schiacciasassi, ma tra buche e code alla biglietteria

La squadra è una potenza, ma per i tifosi non è così facile accedere allo stadio: tre i maggiori problemi che abbiamo individuato che presto dovranno essere risolti.

Sbandieratori, bancarelle e animazione: torna la Notte Medievale a Vimercate

Appuntamento sabato 21 settembre a partire dalla ore 16.00 fino a tarda notte per un vero e proprio tuffo nel passato.