14 Giugno 2021 Segnala una notizia
Lazzate, sale su una gru per farsi pagare lo stipendio: denunciato

Lazzate, sale su una gru per farsi pagare lo stipendio: denunciato

23 Settembre 2019

È salito su una gru, minacciando di non scendere fino al pagamento degli stipendi arretrati. Nella mattina di oggi, lunedì 23 settembre, un uomo di 41 anni è stato protagonista, insieme ad altri operai, di una protesta in un cantiere edile di Lazzate.

Intorno alle 11, in via Torino, in un cantiere dove sono in costruzione due abitazione, una decina di operai hanno iniziato a lamentarsi per il mancato pagamento di alcuni stipendi arretrati, per un importo complessivo di circa 5.000 euro. È stato allora che uno di loro, un cittadino egiziano classe 1978, residente a Milano, coniugato e padre di 5 figli, dipendente della ditta subappaltatrice, si è arrampicato su una gru.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della compagnia di Seregno, delle Stazioni di Lentate sul Seveso e Meda, supportati da personale dei Vigili del Fuoco di Milano, Lazzate, Desio e Saronno, nonché locali soccorsi sanitari e Polizia Locale.

L’uomo è rimasto in cima alla gru per oltre un’ora: solo alle 12:30 circa, al termine dell’opera di mediazione posta in essere dai Carabinieri tra i titolari delle ditte e l’uomo, quest’ultimo è stato convinto a scendere e a desistere dal pericoloso gesto di protesta.

Verrà denunciato per procurato allarme. 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Eleonora D'Errico
Giornalista professionista, appassionata di scrittura, lettura e parole. Per me la vita è riassumibile in alcuni concetti basilari: posti da vedere, persone da conoscere, vite da scoprire e storie da raccontare. Amo la natura, le mie due gatte, le cose semplici e il profumo delle pagine dei libri vecchi. Sono una sognatrice e un’idealista, credo fermamente nel potere del giornalismo costruttivo e nella forza delle parole.


Articoli più letti di oggi