Quantcast
Fiumi di droga nascosti nella sua casa in centro a Seregno: arrestato spacciatore - MBNews
Attualità

Fiumi di droga nascosti nella sua casa in centro a Seregno: arrestato spacciatore

Nell'abitazione di un 21enne sono stati trovati mezzo chilo di hashish e quasi 3 etti di cocaina, insieme a 3mila euro in contanti

WhatsApp Image 2019-09-30 at 15.08.01

Ben oltre mezzo chilo di droga nascosta nella sua casa in centro a Seregno: cocaina, hashish, marijuana, oltre a contanti e strumenti vati per il confezionamento della droga da vendere in Brianza.

Il 27 settembre, i Carabinieri della Stazione di Seregno, al termine di un’accurata attività info-investigativa, hanno tratto in arresto in flagranza per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso A.D. A., 22 anni, nato in Romania, residente a Meda ma di fatto domiciliato a Seregno.

Nell’abitazione del 21enne sono stati trovati 82 grammi di cocaina già divisa in 159 dosi e altri 106 grammi della stessa sostanza tenuti in un cellophane. Trovati anche 490 grammi di hashish, divisi in due cellophane, e 5 grammi di marijuana.

Il ragazzo nascondeva in casa anche 3.025 euro in banconote di vario taglio ritenute provento dell’attività di spaccio. Rivenuto anche 3 bilancini elettronici, un telefono cellulare con immagini e messaggi relativi all’attività di spaccio e vario materiale per il confezionamento.

Il 21enne, celibe, pregiudicato e nullafacente, è stato arrestato e si trova ora in carcere a Monza, mentre sono stati denunciati in concorso per lo stesso reato A.M., nata a Carate B.za nel 2001, residente a Sovico (MB), nubile, incensurata, in attesa di occupazione, e R.J. T.S., nato nella Repubblica Dominicana nel 1997, residente a Biassono (MB), celibe, incensurato e nullafacente.

L’attività dei Carabinieri, posta in essere nell’ambito del servizio ad alto impatto finalizzata al contrasto di sostanze stupefacenti nei parchi del centro città, ha visto i militari impegnati nel controllo di 50 soggetti di cui uno segnalato per violazione del divieto di permanenza nella provincia di Monza-Brianza.