24 Febbraio 2020 Segnala una notizia
Brianza Classica, secondo atto: dieci concerti e musica sacra

Brianza Classica, secondo atto: dieci concerti e musica sacra

12 Settembre 2019

Dieci concerti itineranti nel territorio brianzolo e lecchese completeranno la ricca e fortunata sedicesima edizione di ‘Brianza Classica’, appuntamento annuale diventato un punto di riferimento per gli appassionati di musica in Brianza e non solo.

Il “secondo round” della rassegna partirà domenica 22 settembre da Desio e si concluderà lunedì 30 dicembre a Macherio, per l’ormai noto Concerto di Capodanno. Tra i comuni coinvolti in questo secondo tempo anche Nova Milanese, Ornago, Lesmo e Cesano Maderno.

«Che si tratti di Medioevo o pop d’autore, l’esperienza di Brianza Classica avvicina gli abitanti del territorio alla musica. Lo facciamo proponendo concerti di qualità in cui si uniscono arti diverse e una valorizzazione delle esperienze locali – racconta durante la conferenza stampa tenutasi quest’oggi a Monza presso la sede della Fondazione della Comunità e Monza e Brianza, Giorgio Matteoli, direttore artistico del festival.
«E quest’anno abbiamo voluto raddoppiare – prosegue. «Oltre al tradizionale cartellone abbiamo aggiunto 5 appuntamenti speciali che costituiscono una rassegna a parte, ‘Brianza Sacra’, interamente dedicata alla musica liturgica e antica».

I numeri di Brianza Classica

Una stagione ricchissima per il Festival Brianza Classica 2019/2020, organizzato dall’Associazione Early Music Italia. I 10 concerti del secondo tempo concludono un cartellone di 26 appuntamenti. A questi vanno aggiunti i 5 concerti del progetto pilota ‘Brianza Sacra’, per un totale quindi di 31 spettacoli, in altrettanti comuni brianzoli. Ad oggi, i primi concerti della rassegna hanno coinvolto un pubblico di oltre 2000 persone.

«Siamo felici delle conferme – ha dichiarato Matteoli – ma soprattutto siamo entusiasti delle ‘new entry’, come il comune di Nova Milanese che dopo una pausa torna dentro la programmazione annuale di Brianza Classica con un concerto speciale, dedicato alla scrittrice e poetessa Maria Giuditta Seregni. Questo concerto sarà la dimostrazione concreta di quella famosa interdisciplinarità a cui accennavo prima e una bella occasione per ricordare una personalità che è ancora di ispirazione per molti».

E il festival raddoppia

«In termini di qualità e quantità della proposta, Brianza Classica costituisce una realtà dal valore culturale indiscutibile – racconta Luigi Losa, Vicepresidente della Fondazione della comunità di Monza e Brianza Onlus. «Siamo quindi felici di aver dato il nostro contributo per realizzare i prossimi appuntamenti di Brianza Sacra, che si terranno questo autunno nei comuni di Monza, Carate Brianza e Bernareggio».

«Brianza Classica e Brianza Sacra? Si tratta di due percorsi separati che viaggiano su binari paralleli – prosegue Matteoli. «Il nostro pubblico ha reagito bene a questa nuova e più piccola rassegna, si è dimostrato incuriosito dall’uso degli strumenti antichi con cui venivano eseguiti i brani. Ci sono tanti luoghi meravigliosi nel nostro territorio, alcuni di questi sono luoghi sacri: se i cittadini li scoprono venendo ai nostri concerti noi abbiamo vinto due volte. L’anno prossimo si rilancerà con una seconda edizione? Noi speriamo di sì, i presupposti ci sono tutti. L’obiettivo sarebbe anche coinvolgere i comuni del lecchese».

Info e prenotazioni

Tutti gli appuntamenti dei festival sono ad ingresso gratuito con prenotazione consigliata. Le info e le programmazioni dettagliate dei singoli spettacoli sono disponibili sul sito brianzaclassica.it.
Le attività dell’associazione proseguono grazie al supporto dei numerosi sponsor e dalle donazioni dei sostenitori.

«In questi anni – ci ha confessato Matteoli – abbiamo ricevuto tante donazioni, molte anche piccole, quasi simboliche. Io lo leggo come il segno che il progetto piace, i cittadini lo sentono come loro: si dona, con quello che si ha e il contributo è sincero. Non potremmo esserne più felici».

 

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Agnese Zappalà
Agnese Caterina Zappalà, classe 1993. Laureata in Musicologia e Beni Culturali tra Italia e Francia e diplomata all’ISPI di Milano in Affari Europei, adesso studio Storia Politica all’Università degli studi di Pavia. Mi piace scrivere, entrare a contatto con le persone e raccontare le storie che mi emozionano. Leggo tanto, soprattutto i grandi classici della letteratura. Una passione insana per il caffè, il cinema francese e lo shopping esagerato.


Articoli più letti di oggi

Coronavirus: ecco tutte le misure attivate a Monza

Allevi:“Niente panico ma attenzione massima”. Chiusi al pubblico anche i musei, gli spazi espositivi, la Villa Reale, le biblioteche cittadine, cinema, teatri e gli altri luoghi della cultura.

Monza, ospedale San Gerardo: ecco le disposizioni per l’emergenza Coronavirus

Il San Gerardo di Monza fa fronte all'emergenza Coronavirus. Data l'evoluzione di queste ore il nosocomio cittadino ha disposto con decorrenza immediata alcuni importanti provvedimenti. 

Coronavirus, controlli nella famiglia del 78enne di Sesto. I nipoti vivono a Lissone

Tutti i familiari del paziente sono dunque sottoposti alla procedure per verificare la loro condizioni di salute.

Coronavirus. Regione Lombardia: “112 casi, 2 morti. Scuole, cinema e pub chiusi”

Nei prossimi 7-15 giorni limitare la socialità. Gallera: "Abbiamo disposto la chiusura dalle ore 18 dei luoghi commerciali di intrattenimento o svago, non i ristoranti, quindi pub e discoteche".

Coronavirus: positivo un paziente di Crema, ricoverato al San Gerardo

L'uomo giunge da Crema dove era stato ricoverato per crisi respiratoria e dove test era negativo.