12 Luglio 2020 Segnala una notizia
SOS laghi lombardi, Legambiente: "Non gettate nulla in acqua!"

SOS laghi lombardi, Legambiente: “Non gettate nulla in acqua!”

6 Agosto 2019

Laghi lombardi, osservati speciali. Come ogni anno sono stati oggetto di monitoraggio il Sebino, il Lario, il Verbano, il Ceresio e il Benaco, per un totale di 29 punti di campionamento delle acque.

Mozziconi di sigaretta, frammenti di plastica, sacchetti di patatine, incarti di dolciumi, e cotton fioc: sono tra i rifiuti maggiormente rinvenuti. 

Sulle sponde lombarde dei laghi analizzati, sono risultati entro i limiti 20 punti, mentre inquinati 1 e fortemente inquinati 8. Questi i dati emersi dal Dossier Laghi del Nord 2019 presentato da Legambiente.

Tra i problemi principali dell’inquinamento dei bacini lacustri vi sono i servizi di fognatura e depurazione le cui prestazioni rimangono ben lontane dagli obiettivi previsti dalla normativa ambientale europea. Ma non solo, oltre al problema della mancata depurazione, la presenza di plastica sia in acqua che sulle spiagge è diventata una questione la cui soluzione è di primaria importanza, per il benessere dell’ecosistema lacustre e dei frequentatori di queste zone. In 14 anni di campagna attraverso i bacini italiani, la Goletta dei Laghi ha spesso denunciato come i problemi principali dell’inquinamento dei bacini lacustri riguardino i servizi di fognatura e depurazione le cui prestazioni rimangono ben lontane dagli obiettivi previsti dalla normativa ambientale europea.

L’80% degli oggetti ritrovati sono in plastica, il 5% in vetro e il 5% in carta/cartone. Seguono con minori percentuali metallo, gomma, tessili e legno. In gran parte sono rifiuti che derivano dalla cattiva gestione di quelli urbani e che vengono trasportati dal vento e dalle acque meteoriche dalle zone urbanizzate alla spiaggia, interfaccia con le acque lacustri. Ma il 7% dei rifiuti rilevati provengono anche dalla cattiva depurazione: si tratta di bastoncini cotonati per la pulizia delle orecchie in plastica (al bando in Italia dal gennaio 2019 in favore di alternative biodegradabili e compostabili), blister dei medicinali, aghi da insulina, contenitori delle lenti a contatto, assorbenti, applicatori e altri oggetti di questo tipo che ritroviamo sulle spiagge.

L’APPELLO DI LEGAMBIENTE – «Siamo nel mezzo della stagione turistica e con l’estate aumentano le occasioni di trascorrere giornate al lago e al fiume – sottolinea Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Lombardia –.  Per questo cogliamo l’occasione per lanciare un appello di maggior sensibilità a tutti i frequentatori di zone lacustri e delle sponde dei fiumi: la dispersione anche di piccolissimi rifiuti come fazzoletti, mozziconi di sigaretta o incarti di dolciumi procurano un danno notevole all’ecosistema, sia se abbandonati sia se gettati nei tombini. Tutti i rifiuti devono essere riportati a casa e differenziati o conferiti negli appositi cestini ove presenti. Inoltre è necessario rendere consapevoli i cittadini che nulla va gettato nel wc, perché circa un terzo dei rifiuti che finiscono impropriamente nei servizi igienici, arriva direttamente nel lago» spiega Lorenzo Baio, responsabile Settore Acqua di Legambiente Lombardia.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Articoli più letti di oggi

Nubifragio sulla Brianza: piante cadute, grandine e vento fortissimo. Strade e cantine allagate

La coda di un fronte atlantico ha raggiunto la Brianza determinando un peggioramento repentino del tempo a suon di piogge e temporali.

Monza e Brianza 3 contagi nelle ultime 24 ore. L’aggiornamento dei sindaci

Nella provincia di Monza e Brianza nelle ultime 24 ore sono tre i nuovi pazienti Covid. 

Aggiornamento Coronavirus: i dati diffusi da Regione Lombardia all’11 luglio

I dati di oggi si caratterizzano per un sensibile aumento delle persone guarite (+192 rispetto a ieri) e per il  continuo calo dei ricoveri nei reparti dei nostri ospedali che attualmente ospitano 173 pazienti, 17 in meno di ieri.

Covid, 3 nuovi casi in Brianza. L’aggiornamento dei sindaci

Il Lombardia nella giornata di ieri si sono registrati 135 nuovi casi positivi, 72 sono conseguenti alla positività al test sierologico.

Lombardia, aumentano ancora i guariti. Ecco i dati al 12 luglio

In Lombardia ulteriore importante aumento dei guariti. A Lodi, Pavia, Sondrio e Varese zero contagi. Nella provincia di Monza e Brianza si registrano sette nuovi positivi.