25 Agosto 2019 Segnala una notizia
Lissone, due isole galleggianti nel Laghetto del Bosco Urbano

Lissone, due isole galleggianti nel Laghetto del Bosco Urbano

14 Agosto 2019

Due «isole galleggianti artificiali vegetate» sulle quali la flora potrà svilupparsi liberamente nell’acqua, favorendo la degradazione dei composti chimici presenti nel piccolo bacino lacustre.

Si sono conclusi nelle scorse settimane gli interventi di miglioramento ambientale ed estetico del Laghetto del Bosco Urbano di Lissone con la collocazione di due «isole galleggianti artificiali vegetate».

Si tratta di speciali aree a fior d’acqua, ricche di piante e altri vegetali, situate nei pressi delle sponde e studiate appositamente per depurare le acque e creare un aumento della biodiversità come già testimoniato dal ritorno delle libellule.

Le opere – in parte finanziate con un contributo comunale di 2.500 euro e per la restante sostenute dall’ASD Cannisti Muggiò, attuale gestore dell’impianto di pesca sportiva – rientrano nell’ambito di un più complesso sistema di interventi di miglioramento del Laghetto. Lo studio delle isole galleggianti ha visto la collaborazione del Centro Studi Biologia e Ambiente di Erba.

Col passare dei mesi e in vista del naturale sviluppo della vegetazione delle isole galleggianti, sarà così possibile riprodurre gli habitat caratteristici delle zone umide naturali, per rendere il Laghetto la perfetta dimora sia per la fauna ittica sia per uccelli e rapaci, regalando un’immagine del luogo ancor migliore agli abituali fruitori del Bosco Urbano.

“Questo intervento, insieme ad altri che nei prossimi mesi interesseranno l’area del Laghetto e del Bosco Urbano, denotano l’attenzione dell’Amministrazione Comunale sulla tematica della qualità ambientale – afferma il sindaco Concettina Monguzzi – non solo: confermo l’impegno del Comune nel rendere l’area sempre più bella e fruita dalla cittadinanza anche attraverso l’organizzazione di iniziative che si svolgeranno in questo spazio verde, dal 2017 inserito nel Parco del Grugnotorto, oggi Parco GruBria”.

“I numeri testimoniano la capacità attrattiva del nostro Laghetto: nel primo semestre del 2019 sono stati rilasciati dall’ASD Cannisti Muggiò quasi 2.000 permessi di pesca giornalieri – dichiara Renzo Perego, assessore con delega allo Sport – il mio ringraziamento va al presidente dell’Associazione, Andrea Albani, e a tutti i volontari che col loro impegno quotidiano si sono presi cura di questo splendido angolo di città”.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

Monza, ubriaco fradicio provoca tre incidenti

Guidava con un tasso alcolico di quasi 5 volte superiore al consentito. Un dipendente di un'azienda di Arcore ieri poco dopo le 15 ha causato ben tre incidenti.

Fermata ferroviaria Monza Est, sottopasso via Einstein: a settembre arriva l’appalto

Il 27 agosto scade il bando per la realizzazione della tanto attesa opera infrastrutturale. Che ha un importo di 1,5 milioni di euro e dovrebbe essere pronta per l'estate 2020.

Monza e Brianza che fare questo weekend? Ecco gli eventi scelti per Voi!

Sagre, festival, concerti, eventi culturali... ecco la nostra selezione di eventi!

Piscine all’aperto in Brianza: ecco gli orari e i costi estivi

L'estate si avvicina ed il caldo si fa sempre più torrido, l'unica soluzione per chi resta in Brianza? Le piscine all'aperto!

Monza, Pedibus di viale Libertà e mobilità sostenibile: in autunno arriva anche l’app

Sarà possibile mappare gli studenti che prendono parte ai tre itinerari disponibili. E assegnare punti per acquisti nei negozi della zona. Necessari, però, più volontari che aderiscano al progetto.