Quantcast
Asfalti Brianza, sbloccati i lavori per la sostituzione dell'avanforno: miasmi ridotti del 70% - MBNews
Attualità

Asfalti Brianza, sbloccati i lavori per la sostituzione dell’avanforno: miasmi ridotti del 70%

Concorezzo ha autorizzato ufficialmente il via libera all'intervento. Al termine è prevista analisi definitiva dei fumi

lavori-in-corso-ok

Autorizzati ufficialmente i lavori per l’abbattimento delle puzze nella zona al confine fra Monza, Concorezzo e Brugherio. L’amministrazione comunale di Concorezzo ha infatti varato un’ordinanza con la quale viene formalmente sbloccato il lavoro per la sostituzione dell’avancorpo di Asfalti Brianza, grazie ai quale i miasmi dovrebbero essere ridotti di circa il 70%. Il via libera ai lavori era già annunciato ufficialmente dal sindaco di Concorezzo, Mauro Capotano, alla fine di luglio. Adesso, tuttavia, il benestare è ufficiale. 

“È un lavoro di squadra che ha visto collaborare insieme Provincia di Monza e Brainza, il Comune di Monza con il vicesindaco Simone Villa e i comitati cittadini, in primis quello di Concorezzo e non ultimo Asfalti Brianza, che si è seduta al tavolo con spirito di collaborazione e attivandosi per un intervento consistente anche dal punto di vista economico – ha spiegato il primo cittadino -. Terminati i lavori, chiederemo una ulteriore collaborazione di Arpa, Ats e Provincia per una analisi definitiva dei fumi che evidenzi oltre all’abbattimento dei fattori odorigeni anche la non nocività delle emissioni stesse”.

La questione delle puzze di Asfalti Brianza tiene banco oramai da più di un anno. Decina di famiglie, in modo particolare d’estate, si sono ritrovate a dover fare i conti con zaffate maleodoranti che hanno reso l’area irrespirabile. I cittadini, dopo essersi riuniti, sono riusciti a sensibilizzare le amministrazioni comunali interessate e a fare in modo che l’azienda prendesse coscienza del problema. Nel corso di tutti questi mesi si sono tenuti anche diversi tavoli di confronto, ma solo adesso, dopo mesi e mesi di polemiche e notti insonni, sembra essere arrivato il momento di risolvere il problema.