19 Settembre 2019 Segnala una notizia
Poste, arrivano nuove assunzioni, Cgil MB: “Non basta, l’agitazione continua”

Poste, arrivano nuove assunzioni, Cgil MB: “Non basta, l’agitazione continua”

24 Luglio 2019

Sarà una vittoria di Pirro o, al contrario di quanto accaduto al re dell’Epiro, sconfitto dai romani dopo i primi successi in battaglia, si rivelerà l’inizio di una svolta positiva? Solo i prossimi giorni, o forse settimane, diranno se il comparto Poste della Cgil, anche a Monza e in Brianza, avrà ottenuto quanto chiedeva, dopo che lo sciopero dei lavoratori dalle prestazioni straordinarie e aggiuntive, previsto inizialmente dal 24 giugno al 18 luglio (leggi l’articolo), è stato ora riconfermato dall’1 al 31 agosto.

Per il momento ci sono i numeri di un accordo nazionale per quanto riguarda le assunzioni, siglato proprio il 18 luglio, tra le organizzazioni sindacali e le Poste. Sul piatto della bilancia, però, restano un organico adeguato, la sicurezza delle strutture e dei mezzi in dotazione, una maggiore trasparenza nei passaggi di carriera.

“Si tratta di mille assunzioni full-time, di cui 400 già previste dall’accordo dell’8 maggio 2019, 1.700 part-time con conseguente attivazione di 613 conversioni part-time/full-time, 150 sportellizzazioni, 900 complessive (prima e seconda trance) assunzioni di specialisti sale consulenza finanziaria” spiega Massimo Casucci, Segretario Generale Slc (Sindacato lavoratori della comunicazione) della Cgil Monza e Brianza.

La lotta e le mobilitazioni territoriali da noi condotte a livello regionale, unitamente alle lavoratrici e ai lavoratori – continua – hanno prodotto un’accelerazione ed è stato dimostrato che avevano pieno fondamento, ma anche una forte legittimità politica”.

Se questo è quanto stabilito a livello nazionale, la situazione per Monza e la Brianza non è ancora chiara. La Cgil locale, infatti, resta in attesa di un incontro regionale con le Poste, che era stato già chiesto l’11 luglio. Le premesse, comunque, secondo il sindacato di via Premuda, non sembrano essere positive. E non solo per le ricadute occupazionali nel nostro territorio.

“A quanto ci risulta a Monza e in Brianza dovrebbero essere assunti 60 portalettere e 15 sportellisti in aggiunta ad un organico che attualmente ha complessivamente circa 1000 dipendenti – sostiene Vincenzo Traina, Responsabile Settore Poste Slc Cgil Monza e Brianza – noi riteniamo che, di fronte ad una carenza di personale stimabile nel 30%, ci vorrebbero, quindi, circa 250 assunzioni solo per il nostro territorio”.

“Per questo, nonostante l’accordo nazionale del 18 luglio, la vertenza iniziata lo scorso 24 giugno e le nostre rivendicazioni restano in atto, almeno fino a quando non sapremo se verranno accolte le nostre richieste – continua –  tra queste c’è anche quella di spostare parte del personale del settore Recapito Postale (PLC), che ne ha i requisiti, alla sportelleria Bancoposta (MP)”.

Le ferie, già in pieno svolgimento per molti, procrastineranno probabilmente l’atteso verdetto per il nostro territorio. E in questo periodo estivo saranno i cittadini rimasti, si fa per dire, a prendere il sole a Monza e in provincia, a pagare le carenze di personale negli uffici postali.

“In alcune aree si registrano chiusure giornaliere a turno per compensare ferie ed assenze – afferma Traina – continuano, inoltre, da parte delle Poste, i “distacchi” di personale tra un ufficio e l’altro, spesso senza alcun preavviso”.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Filippo Panza
Sono nato nel 1980, anno di grandi eventi sportivi (Olimpiadi di Mosca, Europei di calcio), attentati terroristici (strage di Bologna), terremoti (Irpinia) e misteri ancora irrisolti (Ustica). Ma anche di libri (Il nome della Rosa) e film (Shining), che hanno fatto epoca. Con tanta carne a cuocere, forse era scritto nel mio destino che la curiosità sarebbe stato il motore della mia vita. E così da Benevento, la città che mi ha dato i natali, la passione per la conoscenza e la verità, declinate nel giornalismo, mi ha portato in giro per l’Italia. Da Salerno a Roma, da Napoli a Bologna, fino a Monza. Nel capoluogo della Brianza penso di aver trovato il luogo dove mettere la mia base (più o meno) definitiva e soddisfare la mia sete di scrittura, lettura, sport e tempo libero. Almeno fino a quando il richiamo di qualche Sirena, forse, non mi farà approdare ad altri lidi.


Articoli più letti di oggi

Desio, 32enne precipita dall’ecomostro di via Volta: gravissima

Ancora in corso la ricostruzione di quanto accaduto, che riporta alla luce la questione relativa alla sicurezza dell'area

Il Calcio Monza schiacciasassi, ma tra buche e code alla biglietteria

La squadra è una potenza, ma per i tifosi non è così facile accedere allo stadio: tre i maggiori problemi che abbiamo individuato che presto dovranno essere risolti.

Monza, il Comitato Verga inaugura il primo Giardino della Sport Therapy in Italia

Questa palestra all'aria aperta, realizzata grazie ad un concorso di progettazione green e ad una molteplicità di soggetti, aiuterà i piccoli malati a guarire prima e con minori conseguenze psico-fisiche.

IKEA assume oltre 70 diplomati e laureati

L'azienda assumerà oltre 70 figure da inserire su tutto il territorio nazionale tra addetti vendita, consulenti, collaboratori..

Oltre 3 chili di droga nascosti nel controsoffitto di un ex centro estetico

Arrestato un muratore 41enne, pluripregiudicato, che durante le perquisizioni ha anche provato a minacciare i Carabinieri