27 Gennaio 2020 Segnala una notizia
Mura di cinta del Parco di Monza, spuntano chiodi arrugginiti lungo la ciclabile

Mura di cinta del Parco di Monza, spuntano chiodi arrugginiti lungo la ciclabile

11 Luglio 2019

Chiodi arrugginiti spuntano dalle mura di cinta del parco di Monza, lungo la pista ciclabile, in prossimità di Villasanta. Proseguendo in bici oppure a piedi, in un tratto in cui il muro ha un aspetto più ‘liscio’, spuntano all’improvviso degli speroni metallici. Di primo acchito hanno tutto l’aspetto di lunghi chiodi. Osservando meglio la parete, se ne possono scorgere anche altri ripiegati su loro stessi e altri ancora ‘inglobati” nel cemento. Che cosa sono? Al di là della loro origine, il problema è la loro posizione, ad altezza uomo: potenzialmente costituiscono un pericolo per qualche passante ‘distratto’. Abbiamo rivolto il quesito al consorzio Parco Villa Reale, il quale ha garantito che effettuerà dei sopralluoghi.

Osservando le foto si vede chiaramente che questi presunti chiodi, in alcuni punti, sono particolarmente sporgenti verso la pista ciclabile. Un vero e proprio pericolo soprattutto se si procede a piedi o in bici proprio a ridosso delle mura, magari per guadagnare qualche centimetro di ombra.

Come anticipato in apertura, altre parti metalliche invece, sono ripiegate verso il muro e altre ancora sembrano inserite nella trama di cemento. L’unico fatto certo è che non si tratta di chiodi impiantati di recente. Chi li ha inseriti, dunque? Qual era la loro utilità?

 

La replica del Consorzio Parco e Villa Reale

Lo abbiamo chiesto direttamente a chi detiene la responsabilità dell’interno parco e delle sue mura di cinta. Il Consorzio Parco e Villa Reale ha così replicato al nostro quesito: ‘​Buongiorno ringraziamo per la segnalazione. sembrano vecchi ganci di pannelli elettorali. Effettuiamo un sopralluogo e verifichiamo azioni conseguenti’.

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi

Enpa scrive ad Amazon: rimuovete dal catalogo gli stivaletti antigraffio per gatti

"Il tuo gatto si fa le unghie sui mobili o sui tappeti? Nessun problema: basta chiudere le sue zampe ben strette in appositi cilindri di silicone e così i tuoi arredi saranno al sicuro". ENPA non ci sta, scatta la segnalazione ad Amazon.

Tragedia a Monza: 18enne precipita da una palazzina e perde la vita

Incidente shock a Monza: un ragazzo di 18 anni è precipitato da un palazzo al numero 106/A di via Borsa e ha perso la vita. Indagini in corso.

Omicidio in fattoria in Inghilterra: l’assassino è un giovane di Vimercate

E' un giovane di Vimercate il responsabile della morte della veterinaria, Katherine Bevan. Gian Luigi Palmas, 26 anni di Oreno, avrebbe aggredito e ucciso la donna, a seguito di un violento litigio. Il ragazzo avrebbe maltrattato alcuni animali.

Furto al Globo di Busnago, 17enne in manette: beccata con un iPhone 7 nel giubbotto

Furto al Globo di Busnago: una 17enne è stata beccata con un iPhone 7 rubato, del valore di 450 euro, dentro al giubbotto ed è stata arrestata dai Carabinieri.

E’ un Monza da 10: Galliani esulta sotto la curva. Brocchi: “Questa squadra è al top”

"La società è vigile, ma questa squadra non ha più bisogno di niente. Serve solo concentrazione" ha spiegato il tecnico.