29 Maggio 2020 Segnala una notizia
Mare, sole e cultura: dal 3 al 7 luglio torna il PreMeeting di Loano

Mare, sole e cultura: dal 3 al 7 luglio torna il PreMeeting di Loano

1 Luglio 2019

Dal 3 al 7 luglio la Marina di Loano ospita «Nacque il tuo nome da ciò che fissavi»: il PreMeeting della kermesse dedicata all’“amicizia fra i popoli” che dal 1980 Comunione e Liberazione organizza nel mese di agosto a Rimini.

L’evento è promosso e realizzato dall’associazione Cara Beltà e vuole arricchire l’esperienza dell’estate loanese con le voci più significative del panorama culturale, sociale, religioso ed economico nazionale. Come da quarant’anni accade per il Meeting di Rimini, l’iniziativa vedrà centinaia di persone provenienti da ogni parte d’Italia animare la città di Loano, dove potranno trascorrere le loro vacanze tra sole, spiaggia, relax e anche un po’ di riflessione.

IL TEMA

Sarà «Nacque il tuo nome da ciò che fissavi» il titolo dell’edizione 2019 del PreMeeting di Loano che, accogliendo la sfida del Meeting di Rimini, prende spunto da un riadattamento di un verso di una poesia sulla Veronica di Papa Giovanni Paolo II.

Preludio di quanto si potrà ascoltare nella città romagnola dal 18 al 24 agosto, gli incontri, le testimonianze, le mostre e i concerti proposti al PreMeeting di Loano ne rilanciano il prezioso contributo al nostro complicato presente: «solo l’incontro con persone “vive” può riaprire positivamente l’io di ciascuno di noi a tutte le dimensioni del mondo».

Il PROGRAMMA

Mercoledì 3 luglio. «Nacque il tuo nome da ciò che fissavi»: presentazione del titolo del Meeting di Rimini 2019 con Giorgio Vittadini, docente di Statistica metodologica – Università Milano Bicocca; Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria; Emilia Guarnieri, presidente del Meeting di Rimini per l’amicizia tra i popoli (ore 21)

Giovedì 4 luglio. «Generativi di tutto il mondo, unitevi!», con Mauro Magatti, docente di Sociologia – Università Cattolica di Milano, e Stefano Sala, imprenditore (ore 21)

Venerdì 5 luglio. «La nostra morte non ci appartiene. I 19 martiri di Algeria» con Gerolamo Fazzini, giornalista e scrittore (ore 18.30); «Tra Barabba e don Camillo. Storia di un attore convertito sul set» con Pietro Sarubbi, attore (ore 21)

Sabato 6 luglio. «Etti Hillesum. La bellezza della vita», con Gianni Mereghetti, insegnante di Storia e Filosofia, e Claudia Munarin, dottoressa in Filologia Moderna e Comunicazione (ore 21)

Domenica 7 luglio. «Francesco e il Sultano, a ottocento anni dall’incontro», con monsignor Antonio Suetta, vescovo della Diocesi di Ventimiglia, e Alessandra Vitez, responsabile Mostre del Meeting di Rimini (ore 18.30)

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

A Monza e Brianza 5.466. Ecco l’aggiornamento dei sindaci

La provincia di Monza e Brianza dall’inizio dell’emergenza conta: 5.466 (+6)

Area Migranti Cgil Monza Brianza: al via le consulenze per la “Regolarizzazione 2020”

In due giorni oltre 200 consulenze telefoniche e 75 appuntamenti per il perfezionamento delle richieste.

Brugherio, incendio nella pizzeria Lo Stregone: evacuate 3 famiglie

Notte di fuoco a Brugherio. Intorno alle 4.00, un incendio è divampato all'interno della pizzeria Lo Stregone. Nessun ferito, tre famiglie evacuate residenti ai piani superiori.

La risposta rosa al Covid-19, in Confimi Monza e Brianza nasce il progetto “Con-diVision”

All'iniziativa, promossa dalla Lisa Fumagalli, collaborano Paola Marras (Niklas), Simona Ronchi (Silap) e Laura Parigi (NPI Italia). Obiettivo: produrre dispositivi di protezione. Con un nuovo modello di business.

Coronavirus, il garante della privacy boccia i controlli “fai da te” in azienda

Soggetti pubblici e privati devono attenersi alle indicazioni del Ministero della salute e delle istituzioni competenti.