15 Luglio 2019 Segnala una notizia
Lissone, dopo 50 anni di attività chiude lo storico negozio per l’infanzia Primus

Lissone, dopo 50 anni di attività chiude lo storico negozio per l’infanzia Primus

8 Luglio 2019

Chiuderà definitivamente i battenti a fine settembre il negozio di articoli per l’infanzia di Lissone, attività storica della Brianza. Tra le cause delle cessata attività, anche il calo delle nascite che ha reso il lavoro dei gestori, ancor più difficile oltre alla già dura crisi economica.  Ad annunciare la difficile decisione proprio la famiglia Schiantarelli che da oltre mezzo secolo, tra il nostro territorio e quello milanese, serve bambini e famiglie: “La decisione di cessare l’attività viene da una serie di fattori economici e strutturali che non consentono più di ottenere o di mantenere un proficuo svolgimento dei lavori e dell’organizzazione aziendale”.

 

Se ne va un pezzo di storia della Brianza. La causa? Troppa competizione e pochi bambini.

Ancora qualche settimana e poi Primus abbasserà definitivamente le saracinesche. Dall’annuncio della chiusura, e invogliate anche dai forti sconti, sono tantissime le persone che hanno preso d’assalto il negozio di prima infanzia. Ma sono ancora di più quelle che hanno lasciato commenti sulla pagina facebook del negozio, dispiaciuti della decisione presa dalla famiglia Schiantarelli che così ha spiegato la chiusura definitiva dell’attività: “La struttura comporta costi di conduzione molto importanti e significativi che la tipologia di prodotto da sempre commercializzato da PRIMUS non riesce più a sostenere e a coprire per una serena conduzione dell’attività  – fanno sapere – inoltre il settore Infanzia, core business di Primus, in questi anni ha risentito di forti contrazioni quali il continuo calo di natalità in Italia, la competizione del mercato commerciale territoriale, globale e del web; infine, ma non da meno, anche il mercato dell’usato dei prodotti per l’infanzia ha influito in questi anni nello spostamento delle decisioni di acquisto”.

L’ultimo saluto della famiglia Schiantarelli: “ci auguriamo che Primus rimanga un bellissimo ricordo”.

Per la Brianza, Primus ha un valore storico, un simbolo ben visibile dalla Valassina, e sono davvero centinaia le persone che in questi giorni stanno lasciando un messaggio di ringraziamento ai gestori per tutto il lavoro svolto per le famiglie brianzole, di generazione in generazione, in questi 50 anni. Ma anche la famiglia Schiantarelli ha scelto, attraverso un messaggio online sul loro sito, di dire grazie a tutti i loro clienti e non solo: “Ringraziamo tutte le persone che in questi anni hanno collaborato facendo crescere e conoscere questa primaria azienda non solo sul territorio lissonese, brianzolo o milanese, ma anche fuori dall’Italia. Ringraziamo i numerosi fornitori che in questi anni ci hanno dato fiducia e con i quali abbiamo lavorato cogliendo l’opportunità reciproca di essere una vetrina importante ed autorevole per i migliori prodotti d’infanzia – concludono – ci auguriamo infine che Primus rimanga un bellissimo ricordo per le innumerevoli persone che hanno frequentato questo negozio: i bambini, le mamme e i papà, i nonni, gli zii e le zie, gli amici e i conoscenti; i collaboratori e i fornitori; tutte le persone che hanno sempre trovato uno spazio gradevole, pulito e ordinato per soddisfare i propri bisogni e necessità di acquisto.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Melissa Ceccon
Laureata in Lingue e Letterature Straniere alla Cattolica di Milano. Mamma e moglie. Scrivo sempre e da sempre: nel 2008, il mio primo articolo di cronaca locale. Da allora, non ho più smesso. Sul web racconto anche di libri e di mamme. Nella mia borsa non mancano mai: un romanzo, una penna, un blocco per gli appunti e lo smartphone per catturare immagini e video delle notizie più interessanti.


Articoli più letti di oggi

Il Monza Calcio ospite a Villa Gernetto: Silvio Berlusconi vuole la serie A

Il Calcio Monza approda in villa Gernetto per parlare del suo futuro assieme al patron Silvio Berlusconi e a tutto lo staff dirigenziale

Europei Under 23, Gobbo trafitto da un listello di legno. Polmone perforato

Il 16enne brianzolo, tesserato con il GB Junior Team, è caduto durante lo scratch venendo perforato da un  listello lungo oltre mezzo metro.

Polizia Locale, giro di vite contro il degrado in Brianza. In arrivo droni e telecamere

Una ventata hi tech per alzare l'asticella della sicurezza, che costerà a Regione Lombardia, solo nella Provincia di Monza e Brianza, 125.300 euro.

Brianza, trasporti pubblici: la nuova tariffazione unica c’è ma non i biglietti

Inizia oggi la rivoluzione biglietto unico, ma nelle biglietterie Trenord ancora non sono state aggiornate le tariffe: si paga 2,50 per il passante più 2 euro per metro, al posto di 2,80

Stragi del sabato sera, controlli sulla strade brianzole: 79 fermati, 19 ubriachi

Maxi servizio della Polizia Stradale. A 17 persone è stata ritirata la patente a una anche l'autovettura: aveva un tasso superiore al 2,50