22 Ottobre 2020 Segnala una notizia
'Genio e Impresa', la mostra di Assolombarda che premia le eccellenze imprenditoriali lombarde

‘Genio e Impresa’, la mostra di Assolombarda che premia le eccellenze imprenditoriali lombarde

3 Luglio 2019

Valorizzare il territorio lombardo ‘Fabbrica di innovazione’ e le storie delle sue eccellenze imprenditoriali nate dall’incontro tra genio creativo e il coraggio di fare impresa. Sono questi gli elementi fondanti della mostra ‘Genio e Impresa’, il progetto che Assolombarda, in collaborazione con Regione Lombardia e il Consiglio regionale della Lombardia, dedica a Leonardo da Vinci, che proprio a Milano ha lasciato gli esiti più alti della sua ricerca. Tra le aziende protagoniste dell’esposizione non soltanto le grandi aziende milanesi, ma anche importanti realtà del territorio brianzolo. La creatività e la tenacia di far impresa esce dunque dai confini della metropoli e si estende nei territori limitrofi dando, anche da queste parti, il meglio di sé.

Una nuova interpretazione dell’Innovazione

Il progetto, presentato oggi 2 luglio, presso Palazzo Gio Ponti (sede di Assolombarda), da Carlo Bonomi, Presidente di Assolombarda; Attilio Fontana, Presidente di Regione Lombardia; Giuseppe Sala, Sindaco di Milano; arricchisce il palinsesto di iniziative del Comune di Milano e di Regione Lombardia in occasione dei 500 anni dalla scomparsa di Leonardo. “Genio e Impresa” celebra con un inedito punti di vista l’archetipo dell’interazione tra Leonardo da Vinci e Ludovico il Moro rintracciando l’eredità di quel sodalizio, che dà origine all’innovazione, in ‘geni’ e imprenditori contemporanei. Partner scientifico del progetto è il Leadin’Lab – Leadership Design and Innovation Lab del Politecnico di Milano e Digital Culture Partner è MEET, centro internazionale per la cultura digitale.

‘Dai tempi di Leonardo e Ludovico, il legame tra talento e imprenditorialità non ha mai smesso di nutrire la vocazione di Milano e della Lombardia per l’innovazione, che è un tratto distintivo della nostra storia imprenditoriale – ha dichiarato Carlo Bonomi, Presidente di Assolombarda -. Parliamo di un modello che oggi ritroviamo nel dialogo tra ricercatori, ingegneri, creativi, designer, donne e uomini d’impresa, e che rende la Lombardia unica a livello internazionale. Merito del suo tessuto produttivo diversificato e integrato – fatto di multinazionali estere, imprese grandi, medie, piccole e di startup – e di quel mix di creatività, tradizione scientifica e umanistica che lo caratterizzano. Un ecosistema che investe in ricerca e sviluppo 4,8 miliardi di euro, pari al 21% del totale italiano. La Lombardia concentra il 32% dei brevetti e il 33% degli occupati nei settori avanzati del manifatturiero a livello nazionale, 13 università riconosciute a livello internazionale, il 27% della ricerca scientifica italiana maggiormente citata a livello globale e oltre 15mila nuove startup ad alta intensità di conoscenza’.

‘Genio e impresa’: la call

La ricerca per trovare i ‘nuovi’ Leonardo da Vinci e Ludovico il Moro è iniziata lo scorso 20 febbraio con una call, lanciata da Assolombarda per chiamare a raccolta le realtà produttive del territorio, a cui hanno risposto più di 130 imprese. Il Leadin’Lab – Leadership Design and Innovation Lab del Politecnico di Milano, partner scientifico del progetto, dopo aver valutato tutte le storie contemporanee di innovazione, ne ha selezionate 51, ciascuna rappresentata da una diade composta da «genio» e imprenditore, oggi protagoniste del progetto ‘Genio e Impresa’. Queste aziende, appartenenti a tutti i settori, dai nuovi materiali alla sanità, dall’elettronica ai servizi per le imprese, sono diventate oggetto di una ricerca da parte del Politecnico per capire cosa si nasconde nella collaborazione di coppia, cosa gli dà la forza di superare le difficoltà, e, infine, di vincere la sfida dell’innovazione.

‘Genio e Impresa’: la mostra

Sono 30 i racconti di impresa rappresentati nella mostra multimediale ‘Genio e Impresa. Da Leonardo e Ludovico alle grandi storie di innovazione dei nostri giorni’, che apre al pubblico il 9 luglio a Palazzo Lombardia, fino al 15 settembre. La mostra, a cura di Neo-Narrative Environments Operas (studio di ricerca e progettazione di ambienti narrativi in particolare nell’ambito di esposizioni e musei multimediali), esplora l’innovazione che nasce dall’incontro tra due persone attraverso un allestimento innovativo e totalmente immersivo.

In particolare, la relazione che si crea tra genio, con competenze tecniche, e imprenditore, con competenze manageriali. A cominciare dall’intervista immaginaria a Leonardo e Ludovico, realizzata da Pietro Marani e Paola Cordera, che apre la mostra, e alle storie di innovazione, per esempio, del Gruppo Bracco con Ernst Felder e Fulvio Bracco; Pirelli con Maurizio Boiocchi e Marco Tronchetti Provera; Ferrari Giovanni Industria Casearia con Luciano Piergiovanni e Giovanni Ferrari; STMicroelectronics con Bruno Munari e Benedetto Vigna; Fili Pari con Alice Zantedeschi e Francesca Pievani.

La mostra interpreta inoltre, il ruolo del territorio lombardo e di Milano, rappresentandolo come ‘Giardino delle Meraviglie’, che ha sia le giuste caratteristiche per favorire l’innovazione ma anche la capacità di far incontrare i diversi elementi di questo ecosistema attraverso i dati forniti dal Centro Studi di Assolombarda.

Secondo il Globalization and World Cities Research Network, Milano è 11esima nella classifica delle città globali e nel 2025 sarà ancora tra le top 50 aree globali, nonostante la crescita di città asiatiche e africane (fonte McKinsey). Il capoluogo lombardo è il cuore di un sistema regionale culturale creativo con 350mila addetti e oltre 24 miliardi l’anno di valore aggiunto (1/4 del totale italiano).

È crocevia di talenti con 210mila studenti (280mila in Lombardia), di cui 18mila stranieri (23mila in Lombardia) ed è tra le migliori città studentesche (al 36° posto secondo QS Best Student Cities). La Lombardia inoltre, concentra, nell’8% del territorio nazionale e nel 17% della popolazione, il 32% dei brevetti e il 33% degli occupati nel manifatturiero avanzato.

A Palazzo Lombardia, sarà anche esposta un’opera di James Rosenquist, uno degli artisti di punta della pop art statunitense, realizzata per Illycaffè.

Tra le imprese protagoniste della mostra anche quelle brianzole

Il ‘giardino delle meraviglie’ lombardo, oltre alle numerose imprese milanesi abbraccia anche diverse realtà della Brianza. Tra queste si annoverano ad esempio: PROJECT AUTOMATION SPA di Monza, Sireg Geotech s.r.l. [di cui avevamo già parlato in questo articolo] di Arcore e STMicroelectronics di Agrate Brianza.

Del territorio milanese, bergamasco, e pavese le imprese protagoniste della mostra sono:

Granducato di Milano, AIRsana, Axitea, BCS spa, Cerebro srl, COMPLEXDATA Srl, Continuus – Properzi spa, Cosberg, Dolphin Fluidics, Engie Eps, Ferrari Giovanni Industria Casearia SPA, FIliPari, Foorban, Gruppo Bracco, Illy Caffè, Indigo, Olivetti (Finsa), Pirelli & C. Mates4Digital, Menunfc (DAR), Montedison, Morsettiitalia, Solvay, Subetuinvento, Teia Care, The Go to Market Company e Way2global.

 

‘Genio e Impresa’: la responsabilità sociale

‘Stimolare il talento e la creatività dei giovani è uno degli obiettivi che accomuna l’attività del progetto “Genio e Impresa’ e le numerose iniziative dell’Advisory Board – ha dichiarato Gabriella Magnoni Dompé, Presidente dell’Advisory Board della Responsabilità Sociale delle Imprese di Assolombarda – Stiamo lavorando in questa direzione per realizzare azioni concrete a favore delle fasce più esposte della popolazione. Oggi, infatti, crediamo che le imprese siano importanti spazi di inclusione e integrazione e che svolgano un ruolo sociale per tutto il territorio’.

‘Genio e Impresa’ promuove il talento dei giovani e contribuisce al recupero di adolescenti da situazioni di svantaggio culturale e sociale. A tal proposito, Assolombarda sosterrà l’attività dell’Associazione SONG Onlus Sistema Lombardia, che coinvolge oltre 500 giovani delle periferie milanesi attraverso la pratica musicale per contrastare la disgregazione sociale, dovute a condizioni di disabilità e di solitudine.

Un gruppo di bambini e di ragazzi di SONG sarà, inoltre, presente con la loro musica alla cena di gala per l’inaugurazione della mostra ‘Genio e Impresa. Da Leonardo e Ludovico alle grandi storie di innovazione dei nostri giorni’, organizzata da Assolombarda e Regione Lombardia l’8 luglio in Piazza Città di Lombardia.

Infine, i ragazzi dell’Istituto Penitenziario Minorile C. Beccaria di Milano del laboratorio ‘Buoni Dentro’ prepareranno i prodotti da forno; e i detenuti della Casa di Reclusione di Milano – Bollate, impegnati nel vivaio di Cascina Bollate, cureranno l’allestimento floreale.

‘Genio e Impresa’ e la caccia al tesoro con ‘Stravinci’

A settembre, Milano diventerà palcoscenico di “StraVinci”, in collaborazione con Radio Italia e il sostegno di Intesa San Paolo: la caccia al tesoro cittadina alla scoperta dei luoghi di Leonardo e dei luoghi di impresa, che hanno reso il capoluogo lombardo la città all’avanguardia e innovativa che conosciamo oggi.

L’appuntamento, in programma il 13 settembre, prevede come punto di ritrovo e di partenza, ore 18.00, la sede di Assolombarda, via Pantano, 9, e in conclusione una grande festa aperta alla città dove tutti i partecipanti saranno premiati.

L’iniziativa, gratuita, comprende 150 tappe, incluse le sedi di alcune aziende del territorio, come la sede di Coca Cola, il Museo Collezione Branca, Rai, il Sole24Ore, Zegna; e luoghi culturali, come per esempio il Castello Sforzesco, il Cenacolo Vinciano, la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli; luoghi naturalistici come il Parco Sempione, ma anche panoramici come, per esempio, il Grattacielo Pirelli.

Iscrizioni aperte a partire dal 16 luglio al seguente sito: https://stravinci.com

‘Genio e Impresa’ e il contest ‘Visioni d’impresa’  

Tra le iniziative di ‘Genio e Impresa’, Assolombarda promuove anche un contest ‘Visioni d’impresa’ che vede protagoniste 20 aziende tra quelle selezionate dal Politecnico – tra cui Neovision Cliniche Oculistiche, OTB ssd srl, Rexite – e alcune importanti scuole, università e accademie del territorio con l’obiettivo di promuovere le tematiche relative all’innovazione e avvicinare il mondo imprenditoriale alla scuola. In questo contesto, gli studenti si sfideranno per rappresentare il concetto di innovazione attraverso l’uso di diversi linguaggi espressivi: video, fotografia, graphic design, installazioni e scrittura. Il contest, partito a giugno, si concluderà a novembre con un evento di premiazione in Assolombarda.

‘Genio e Impresa’ tra i banchi di scuola

Al genio di Leonardo si sono ispirati anche gli studenti del Liceo Artistico Nanni Valentini di Monza che hanno progettato due installazioni. Una ha trasformato l’uomo Vitruviano in un’opera interattiva, l’altra, prendendo spunto dall’osservazione di Leonardo per il volo, ha deciso di rappresentare il movimento e la velocità.

Le due installazioni verranno esposte, in modo permanente, nella sede del Presidio territoriale di Monza di Assolombarda.

‘Genio e Impresa’ la pubblicazione internazionale

Infine, a dicembre, sarà realizzata una pubblicazione internazionale, a partire dalla ricerca del Leadin’Lab – Leadership Design and Innovation Lab del Politecnico di Milano, per contribuire a valorizzare all’estero la straordinaria capacità innovativa del territorio lombardo e milanese e l’eccellenza e la qualità del saper fare italiano.

Partners del progetto

Il supporto al progetto ‘Genio e Impresa’ di Illycaffè, Medtronic, Snam e Umana, strettamente correlato alla vocazione delle rispettive aziende per l’innovazione, è una testimonianza tangibile di quanto il talento, la creatività e la propensione al rinnovamento siano alla base del saper fare impresa, oggi come ai tempi di Leonardo e Ludovico. A sostegno del progetto anche Intesa San Paolo, da sempre attenta al territorio e all’innovazione.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi

BrianzAcque e Acli per il sociale: al via la seconda edizione di “AcquaInsieme”

BrianzAcque e Acli Milanesi presentano il progetto AcquaInsieme. Obiettivo sensibilizzare il concetto di acqua come bene comune

Cura e benessere per le tue piante: al centro giardinaggio San Fruttuoso i segreti per un’irrigazione perfetta

Il centro giardinaggio San Fruttuoso di Monza ci parla di come innaffiare e irrigare le nostre piante in modo pratico ed economicamente vantaggioso

Covid: a Monza e Brianza 5.712 positivi. L’aggiornamento dei sindaci

Nella provincia di Monza e Brianza dall'inizio dell'emergenza sanitaria legata al Covid-19. si contano 5.712 (+6) pazienti positivi. 

Lecco, da lunedì riaprono i sentieri di montagna. Sport sì ma in sicurezza

Sarà dunque possibile ritornare a fare attività fisica e sportiva in montagna, ma occorrerà farlo individualmente e rispettando tutte le cautele necessarie a evitare la diffusione del Covid-19.

I dati della regione del 10 settembre circa la diffusione del Coronavirus

Si conferma il trend positivo dei guariti/dimessi (+116), sempre alto il numero dei tamponi realizzati (17.391) con 245 casi positivi per una percentuale pari all'1,4%.