Quantcast
Vimercate, contro la chiusura della "Cavallera" ricorso targato centrosinistra - MBNews
Politica

Vimercate, contro la chiusura della “Cavallera” ricorso targato centrosinistra

Secondo PD e Vimercate Futura ci sarebbero una serie di irregolarità procedurali nell’iter che ha portato all’approvazione del progetto

cascina cavallera strada la santa oreno del Bruno mb

Il centrosinistra di Vimercate riprova a mettere la parola stop alla conversione della Cavallera da strada carrabile a ciclo-pedonale. Dopo la richiesta del Consiglio Comunale aperto e l’ordine del giorno per chiedere lo stop ai lavori, ecco una nuova mossa: un ricorso in autotutela firmato da PD e Vimercate Futura.

In pratica, i consiglieri chiedono l’annullamento d’ufficio e/o la revoca delle delibere con cui la Giunta guidata da Francesco Sartini ha stabilito la trasformazione del tratto di strada che collega Cascina del Bruno a Oreno. Secondo PD e Vimercate Futura, infatti, ci sarebbero gli estremi per bloccare il tutto, una serie di irregolarità procedurali nell’iter che ha portato all’approvazione del progetto e poi all’avvio dei lavori.

Secondo Mariasole Mascia, capogruppo PD, Mattia Frigerio, capogruppo Vimercate Futura, e tutti i colleghi in Consiglio, la Giunta avrebbe deliberato sulla trasformazione della strada senza poterlo fare, essendo l’operazione una variante del Piano di Governo del Territorio. Piano che, come si legge nel documento per la richiesta di ricorso protocollato questa mattina, martedì 18 giungo, prevede per la strada Della Santa  una “viabilità ciclabile di progetto in affiancamento alla strada, nonché la realizzazione di interventi di modifica alla strada stessa (in particolare, il raggio di curvatura nei pressi di Cascina Cavallera)”.

“La modifica apportata di declassificazione della strada in oggetto risulta, dunque, un provvedimento in variante a quanto definito dal Piano dei Servizi, nonché dal Piano Generale del Traffico Urbano” si legge nel testo del documento.

«Stando così le cose – ha spiegato Frigerio – le varianti al piano dei servizi sono soggette a verifica di assoggettabilità VAS e dovrebbero passare per il Consiglio Comunale, che è competente in materia, non essere decise solo con una delibera di Giunta».

Con questa mossa il centrosinistra prova una nuova via per spingere la Giunta a fare marcia indietro. Giunta che per altro sta andando avanti con i lavori, quasi terminati. Si attente in questi giorni anche il parere del Prefetto, a cui i cittadini avevano scritto una lettera sperando di bloccare i lavori e che nei giorni scorsi ha chiesto all’Amministrazione tutti i documenti per la valutazione della questione.

Insomma, il futuro della Cavallera sembra tutt’altro che stabilito.