Quantcast
Technoprobe tra i vincitori di Attrattività Finanziaria 2019 - MBNews
Economia

Technoprobe tra i vincitori di Attrattività Finanziaria 2019

Palazzo Mezzanotte, sede della Borsa Italiana, ha ospitato la seconda edizione del premio rivolto alle imprese di eccellenza in termini di pianificazione, governance e capacità di attrarre risparmio privato per la crescita.


Venerdì 7 giugno si è tenuta la cerimonia per l’assegnazione del Premio Attrattività Finanziaria 2019 che ha visto Technoprobe, azienda leader al mondo nel settore della microelettronica, vincitrice nella categoria “Aziende non quotate”.

Roberto Crippa, Direttore Generale di Technoprobe, commenta così la vittoria: “Essere arrivati qui è un onore, ma non lo consideriamo un punto di arrivo bensì di partenza, che ci motiva a continuare a investire per sviluppare una realtà industriale che vogliamo sempre più forte e competitiva. Innovazione e visione di lungo termine, infatti, sono i valori che contraddistinguono la nostra cultura d’impresa.”

Il riconoscimento, patrocinato da Borsa Italiana, è stato organizzato, per il secondo anno consecutivo, da Eccellenze d’Impresa, progetto culturale nato dalla partnership tra GEA-Consulenti di Direzione (con il presidente Luigi Consiglio), ARCA FONDI SGR (con l’Amministratore Delegato Ugo Loser) e Harvard Business Review Italia (con il direttore Enrico Sassoon).

Technoprobe si affianca per importanza a nomi illustri come l’italianissima azienda di moda Cucinelli, vincitrice nella categoria “Aziende quotate”.

“Brunello Cucinelli e Technoprobe rappresentano senza dubbio un modello di quella eccellenza imprenditoriale che si ritrova nelle PMI italiane che investono nell’innovazione e affrontano la concorrenza estera puntando su prodotti ad alto valore aggiunto”, commenta Luigi Consiglio, presidente di GEA-Consulenti di Direzione.

Figure di spicco hanno composto la giuria: Raffaele Jerusalmi, AD di Borsa Italiana, Federico Ghizzoni, Presidente di Rothschild, Marco Fortis, Vicepresidente di Fondazione Edison, Emma Marcegaglia, Presidente di Eni e Alberto Borgia, Presidente di AIAF, Silvia Candiani, AD di Microsoft, e Corrado Passera, AD di Illimity.

“Il premio rappresenta un riconoscimento per le aziende che si sono distinte nel corso degli ultimi anni come eccellenti” ha messo in evidenza Raffaele Jerusalmi. “Credo che sia un premio molto ambito anche perché la selezione è molto rigorosa e la giuria si impegna molto per riuscire a premiare i più meritevoli. Credo che sia un bel riconoscimento che faccia anche bene al morale degli imprenditori”.

Più informazioni