31 Marzo 2020 Segnala una notizia
Synlab CAM, continua il percorso di sensibilizzazione sull’alimentazione e l’attività fisica

Synlab CAM, continua il percorso di sensibilizzazione sull’alimentazione e l’attività fisica

3 Giugno 2019

A conclusione del corrente anno scolastico, Synlab CAM Monza annuncia un’importante novità che coinvolgerà tutte le scuole elementari della città con l’inizio dell’A.S. 2019/2020. A settembre, infatti, i prossimi remigini riceveranno la pubblicazione “Bambini, alimentazione e attività motoria”, un libretto dedicato alle famiglie, elaborato la prima volta nel 2014 nell’ambito del progetto* FitFoodness CAMKids Expo 2015 dall’allora CAM Centro Analisi Monza (oggi Synlab CAM Monza), con l’obiettivo di intervenire in maniera incisiva nell’educazione alimentare e alla sana attività motoria, per migliorare gli stili di vita famigliari e prevenire così gravi patologie.

Realizzata con il Patrocinio del Comune di Monza, la pubblicazione di quest’anno si inserisce nel programma di iniziative che Synlab CAM Monza ha scelto di dedicare al territorio lungo il percorso di avvicinamento ai suoi primi 50 anni. L’“attenzione al futuro” che ha spinto la struttura a investire in questo strumento concreto volto al benessere dei bambini monzesi, coincide in realtà con quella propensione a prendersi cura delle nuove generazioni, che caratterizza l’operato di Synlab CAM Monza dall’inizio della sua storia.

Ma da dove nasce l’urgenza? I dati statistici nazionali parlano chiaro: se già nel 2014* in Lombardia il 17,1% dei bambini era sovrappeso, il 5,6% obeso e lo 0,9% gravemente obeso, nella successiva indagine del 2016* la fotografia peggiora, con un 19,2% di sovrappeso, una conferma del dato precedente sull’obesità e un aumento all’1,1% di gravemente obesi (dati di Okkio alla Salute).

“Davanti a queste premesse certe (come evidenza scientifica dimostra) per lo sviluppo di gravi malattie cardiovascolari (e di alcuni tumori) già in alcuni casi tra i bambini stessi e diffusamente tra gli adulti di domani, ci siamo sentiti ancora una volta chiamati in causa, per offrire il nostro contributo a un’indispensabile azione educativa e preventiva tra le nuove generazioni. Abbiamo deciso, così, di valorizzare l’operato degli anni scorsi, mettendo a disposizione una pubblicazione elaborata da un validissimo team scientifico e sulla base di letteratura assolutamente attuale” ha dichiarato Giovanni Gianolli – C.E.O. Synlab Italia.

“Abbiamo scelto di sostenere questa pubblicazione perché siamo convinti di dover guardare al futuro, affinché i nostri figli possano crescere in sicurezza e salute. Per questo ci affidiamo a chi negli anni ha lavorato per il nostro benessere, offrendo ai remigini monzesi del 2019 e alle loro famiglie un valido e coinvolgente strumento per imparare a costruire da soli la loro salute. Dopo quattro anni i temi e le parole d’ordine che hanno costituito il lascito immateriale dell’Esposizione Universale sono ancora vivi: è possibile limitare gli sprechi alimentari e dare segnali forti per una educazione alimentare sana” – ha dichiarato Dario Allevi, Sindaco di Monza.

Se il fine è sicuramente educativo, la “forma” del libretto è divertente e accattivante anche per i bambini: le regole per una sana alimentazione e una corretta attività fisica sono raccontate dal maghetto CAMMino attraverso un percorso intuitivo e una grafica ludica e coinvolgente, con tanto di ricette pratiche e colorate in appendice.

Oltre alla consegna del libretto “Bambini, alimentazione e attività motoria” ai remigini 2019, in vista del suo cinquantesimo anniversario, Synlab CAM Monza ha deciso di coinvolgere la cittadinanza in una serie di iniziative legate a ognuna delle aree che hanno contraddistinto la sua storia: dalla medical excellence all’impegno verso il territorio e la promozione della salute, dall’attenzione verso le generazioni future all’interesse nella medicina di genere, fino ai grandi investimenti nelle apparecchiature all’avanguardia per offrire le diagnosi strumentali più accurate.

*Il progetto FitFoodness CAMKids fu ideato e realizzato dal CAM Centro Analisi Monza (oggi Synlab CAM Monza) con il contributo e il patrocinio di: Università degli Studi di Milano Bicocca, Comitato Scientifico Expo 2015, Comune di Monza, ASL Monza e Brianza (oggi ATS Brianza), Società Italiana delle Cure Primarie Pediatriche e Gruppo di Studio dell’Ipertensione Arteriosa della Società Italiana di Pediatria.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

Il corretto uso delle protezioni facciali. Il video che tutti stiamo guardando

In questo video si spiega in maniera semplice quali mascherine utilizzare e come utilizzarle. Anche nel caso si abbia una fornitura limitata o addirittura si abbia la disponibilità solo di una.

Monza, il parroco invocherà la protezione di San Gerardo

Nel frattempo alla stessa ora i tutti i sindaci d'Italia osserveranno un minuto di silenzio per le vittime. A Monza il numero dei deceduti è di 36.

Coronavirus, aggiornamenti dai comuni della Brianza. In provincia 2.362 casi positivi

I numeri della provincia brianzola confermano i trend e le curve dei giorni scorsi. A  Monza e Brianza si registrano complessivamente 2362 casi, con un incremento di 97 pazienti.

Coronavirus, 2.265 brianzoli sono positivi. Ecco gli aggiornamenti dai comuni

Si susseguono in queste ore i consueti messaggi di aggiornamento da parte dei sindaci per informare i propri concittadini circa la situazione di ricoveri, guarigioni e decessi.

ST di Agrate, primo decesso per COVID-19. I sindacati scrivono al Prefetto

C'è il primo decesso nell'azienda ST di Agrate Brianza. I sindacati chiedono adesso un chiarimento al Prefetto Palmisani: "L'azienda deve rimanere aperta?"