28 Ottobre 2021 Segnala una notizia
Bevera di Sirtori, il 27 giugno scatta l’ora della "5.45 Run Walk Breakfast"

Bevera di Sirtori, il 27 giugno scatta l’ora della “5.45 Run Walk Breakfast”

25 Giugno 2019

Fare attività fisica e mangiare sano sono due tra i capisaldi più importanti di uno stile di vita improntato al benessere generale del corpo. Questo duplice asse della salute, semplice quanto essenziale, è valido ad ogni età ed in ognuna delle nostre giornate.

A volte, però, decisamente troppe per alcuni, la pigrizia e il tran tran quotidiano ci spingono a trascinare il nostro tempo senza badare a quello che mangiamo e a come e quanto ci muoviamo. Un errore di cui è meglio pentirsi il prima possibile. Soprattutto se, su questo fronte, non mancano le occasioni per cambiare direzione e avviarsi sulla strada giusta. Tra l’altro, con la possibilità di stare in compagnia.

Come nel caso della “5.45, Run Walk Breakfast”, la manifestazione, gratuita, organizzata da DF Sport Specialist, Cab Polidiagnostico Barzanò e Time Out Cafè. A Bevera di Sirtori, in provincia di Lecco, il 27 giugno alle 5.30 del mattino sarà già ora del ritrovo per l’appuntamento con questa 5 km non competitiva, studiata su un percorso a metà tra strada e sterrato.

Tutti i partecipanti, che sono liberi di decidere l’andatura, partiranno dal negozio DF Sport Specialist, la catena fondata da Sergio Longoni e dedicata ai prodotti di oltre 27 discipline sportive, montagna in primis. Per i primi 500 che saranno puntuali all’appuntamento all’alba c’è in omaggio la t-shirt della manifestazione. Al termine della corsa o camminata è prevista una novità: saranno premiati il primo uomo e la prima donna giunti all’arrivo. Ma per tutti ci sarà la colazione offerta da Time Out.

“Sport per passione è il nostro motto e la nostra passione per lo sport a 360° passa anche attraverso la creazione di eventi sportivi come la 5.45, grazie alla collaborazione con Cab Polidiagnostico Barzanò e Time Out – afferma Giuseppe Zamboni, Responsabile Marketing ed eventi DF Sport Specialist – siamo al terzo anno di questa manifestazione: ogni anno registriamo una crescita di iscrizioni, a conferma di una sempre maggiore attenzione delle persone alla pratica sportiva e al benessere”.

Se l’orario di inizio della “5.45, Run Walk Breakfast” può far storcere il naso a qualche “dormiglione”, sappiate che la scelta di mettersi in moto così presto, godendo del clima fresco delle prime ore della giornata, non è casuale. E rispecchia l’obiettivo dell’evento, giunto ormai alla terza edizione.

“La manifestazione nasce proprio dall’idea di promuovere l’abitudine ad uno stile di vita attivo e la buona abitudine alla prima colazione” afferma Paolo Godina, nutrizionista e, insieme al fratello, Matteo, fisioterapista, alla guida del Cab Polidiagnostico, dal 1976 centro di riferimento per la sanità privata in tutto il territorio brianzolo, dove ad Arcore è stata inaugurata l’ultima sede (leggi l’articolo).

“Da tre anni – continua Godina – la manifestazione è intitolata in ricordo di Claudio Cappelli, amico, imprenditore barzanese, padre di famiglia e vittima del noto attacco terroristico di Dacca nel luglio di tre anni fa”.

Stimolare in tutti la capacità di mettere insieme sport, cura della salute e buon cibo è la sfida che anche quest’anno “5.45, Run Walk Breakfast” proverà a vincere. E, anche per chi fa fatica ad alzarsi la mattina presto dal letto, non ci sono più scuse. Siamo ormai in piena estate.

Poter sfruttare le temperature gradevoli e i colori dell’alba, allora, devono essere una motivazione fondamentale per mettersi in moto poco dopo le 5 del mattino. D’altro canto, anche il cammino più importante comincia sempre con un primo passo.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Filippo Panza
Sono nato nel 1980, anno di grandi eventi sportivi (Olimpiadi di Mosca, Europei di calcio), attentati terroristici (strage di Bologna), terremoti (Irpinia) e misteri ancora irrisolti (Ustica). Ma anche di libri (Il nome della Rosa) e film (Shining), che hanno fatto epoca. Con tanta carne a cuocere, forse era scritto nel mio destino che la curiosità sarebbe stato il motore della mia vita. E così da Benevento, la città che mi ha dato i natali, la passione per la conoscenza e la verità, declinate nel giornalismo, mi ha portato in giro per l’Italia. Da Salerno a Roma, da Napoli a Bologna, fino a Monza. Nel capoluogo della Brianza penso di aver trovato il luogo dove mettere la mia base (più o meno) definitiva e soddisfare la mia sete di scrittura, lettura, sport e tempo libero. Almeno fino a quando il richiamo di qualche Sirena, forse, non mi farà approdare ad altri lidi.


Articoli più letti di oggi