12 Dicembre 2019 Segnala una notizia
Parchi in rete: a Lentate una camminata tra Groane e Brughiera

Parchi in rete: a Lentate una camminata tra Groane e Brughiera

10 Giugno 2019

“Parchi in rete. Camminata alla scoperta di nuove aree naturalistiche tra Groane e Brughiera a Lentate sul Seveso” è questo il nome dell’iniziativa in programma domenica 16 giugno e promossa da Parco delle Groane, Agenzia Innova21 e Fondazione Lombardia per l’Ambiente, in collaborazione con Comitato Parco Groane Brughiera, La Puska, WWF Groane e GEV Groane.

Attraverso un percorso facile di circa 10km, lungo sentieri e percorsi ciclo-pedonali, sarà possibile conoscere i lavori realizzati dal Parco delle Groane per favorire la biodiversità e per creare spazi naturali con diverse funzioni come la fruizione e il tempo libero.

“Invitiamo i cittadini a partecipare ad una camminata che ha diverse finalità – dichiara Roberto Della Rovere, Presidente del Parco delle Groane – Intanto sarà l’occasione per spiegare le ragioni di alcuni lavori che il Parco ha recentemente realizzato e realizzerà a breve sul territorio, a partire dal nuovo bosco in zona Birago. Questi interventi rientrano nel progetto “Fiumi&Parchi in Rete” finanziato da Fondazione Cariplo che ha lo scopo di mettere in connessione aree naturalistiche di pregio del territorio a nord di Milano. Un progetto grande non solo perché coinvolge un’area molto vasta compresa tra i torrenti Seveso a est e Lura a ovest, dalla Brughiera fino al Parco Nord Milano, ma anche perché vede impegnati molti enti tra Parchi, Istituti di Ricerca e Associazioni per la tutela ambientale, tra cui InnovA21 che ci accompagna in questa iniziativa. Inoltre, è importante ricordare che il territorio di Lentate sul Seveso è strategico per il collegamento tra l’area della Brughiera e delle Groane, soprattutto se si considera la recente fusione tra i due parchi; per questo è importante promuoverne la conoscenza ai cittadini in un’ottica di tutela e valorizzazione. In questo vengono in aiuto le associazioni del territorio che da anni sono impegnate in attività di sensibilizzazione su questi temi alle comunità e che per questo ringraziamo.”

Il ritrovo è previsto alle 8.45 al parcheggio del Centro sportivo, in via Superga, con rientro alle 11.30 circa. Al termine ci si sposterà all’Azienda Agricola La Botanica di via Gerbino per un aperitivo.

L’evento è aperto a tutti i cittadini ed è gratuito, previa iscrizione con una mail a info@agenziainnova21.org o telefonando al numero 0362 546210.

In caso di pioggia l’evento è rimandato a domenica 23 giugno.

Foto apertura archivio MBNews

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

Da domani maltempo e venerdì arriva la neve in Brianza

Giovedì neve in collina al Nord, a tratti in pianura sull'Emilia; venerdì fiocchi a tratti in Brianza.

Monza, con gli Sky Box un altro passo verso un futuro da grande squadra

Durante la partita con la Giana Erminio si è alzato il sipario sugli Sky box di cui si era parlato molto in questi mesi.

San Gerardo, lancia sedie e aggredisce gli agenti: 65enne sottoposto a TSO

San Gerardo: un 65 enne italiano, ha perso letteralmente la testa, dinanzi alla notizia delle dimissioni della madre 90enne: ha iniziato ad aggredire i poliziotti e poi ha lanciato anche delle sedie lungo le corsie. Denunciato.

Il Capodanno a Seregno sarà rock!

Al PalaSomaschini, concerto-tributo dedicato ai Queen in attesa del 2020

Vedano, La Casa Francesco inaugura il poliambulatorio (gratuito) per i più deboli

L'iniziativa, chiamata “Le comunità della Salute” mette al centro il benessere per ogni cittadino e propone un servizio sanitario di qualità per tutti, senza distinzioni socioeconomiche.