Quantcast
Monza, Monti (Lega) candida la Villa a sede di rappresentanza delle Olimpiadi - MBNews
Politica

Monza, Monti (Lega) candida la Villa a sede di rappresentanza delle Olimpiadi

Villa Reale, secondo Monti, si presta alla perfezione per questa soluzione.

fontana villa reale monza fielmann 04

Villa Reale sede delle delegazioni internazionali delle Olimpiadi. Non si è ancora esaurito l’eco dei festeggiamenti per la conquista dei giochi invernali del 2016, e c’è chi guarda già avanti come Andrea Monti, vice capogruppo della Lega in consiglio regionale, per cercare di trasformare la vittoria in un vantaggio per tutto il territorio. E non solo per Milano. Da lui, infatti, è partita la proposta di utilizzare l’ex reggia sabauda come sede di rappresentanza.

E’ stata una vittoria del Lombardo-Veneto e l’imporsi di un modello a suo modo rivoluzionario di concepire la candidatura olimpica – ha spiegato Monti -. Da una parte l’idea della ‘doppia sede’, criticata da molti ma risultata vincente. Dall’altra la mossa di aver puntato tutto su un dossier sobrio ma solido, frutto del pragmatismo tipico delle due regioni interessate”.

Da qui, è nata ‘idea di replicare il modello Expo 2015, vale a dire di una manifestazione diffusa capace di portare benefici a tutto il territorio. “Ora – ha proseguito l’esponente del Carroccio lombardo – dobbiamo pensare a come realizzare i Giochi invernali e ad essere rivoluzionari anche nella loro organizzazione. Mutuando il modello vincente dell’Expo dobbiamo tentare di coinvolgere tutti i territori, facendo sì che siano delle Olimpiadi realmente diffuse: ogni comune deve essere coinvolto e tutti i cittadini diventare veri protagonisti”.

Villa Reale, secondo Monti, si presta alla perfezione per questa soluzione. “Proprio in forza di questo concetto vorrei proporre l’idea, non nuova, di candidare la nostra splendida Villa Reale di Monza a sede di rappresentanza delle delegazioni internazionali – ha concluso il leghista -. Del resto quale luogo migliore per far da cornice ad eventi, incontri e momenti istituzionali, destinati a rimanere nel cuore e nella mente di tutti i partecipanti?”.

Soluzione analoga è stata avanzata anche dall’associazione Hq Monza, secondo la quale la scelta di Milano-Cortina come sede dei giochi olimpici invernali nel 2026 costituisce un’occasione imperdibile anche per Monza.. “Le olimpiadi porteranno turismo e lavoro – ha spiegato la portavoce, Isabella Tavazzi -. Monza, che sta lungo il collegamento tra Milano e le piste da sci della Valtellina, non deve perdere l’occasione di entrare a far parte delle località coinvolte. Può farlo mettendo a dispo- sizione il suo gioiello, cioè la Villa Reale, collegata direttamente con lo stadio San Siro di Milano, che sarà sede di cerimonie, grazie al prolungamento della M5 finanziato ed in progettazione definitiva”.

Anche per l’associazione, dunque, è corretta la prospettiva di candidare la Villa come sede di rappresentanza dell’evento e anche di includere, tra le opere da realizzare entro il 2026, il prolungamento della M5 sino al nord della nostra città. I tempi tecnici ci sono, aggiungo dall’associazione: costruire i 13 chilometri di linea richiede 5 anni. Basterebbe ridurre di 2 anni i tempi per progettazione e fasi burocratiche, tempi del tutto normali in altri paesi e già sperimentati in Italia in altre occasioni importanti.