12 Agosto 2020 Segnala una notizia
Monza, incidente SS36: era ubriaco e senza patente, arrestato

Monza, incidente SS36: era ubriaco e senza patente, arrestato

10 Giugno 2019

Era la tarda serata del 17 maggio: lungo la Valassina, un’auto aveva investito e ucciso Chetra Sponsiello, 22enne residente a Civate (LC). Il responsabile, dopo essere fuggito, era stato rintracciato nella sua abitazione di Seregno: ora, lo stesso è stato arrestato, recluso presso la casa circondariale di Monza.

L’uomo, D.B. F.P, classe 1984, residente a Seregno, è accusato di omicidio stradale, lesioni plurime, fuga e omissione di soccorso, guida senza patente ed in stato di ebbrezza alcolica con tasso alcolico compreso tra 0.8 e 1,5 g/l.

L’incidente si era verificato attorno alle 22.50, quando a poche decine di metri dall’ingresso del tunnel di Monza, all’altezza dell’Auchan, due auto, una Seat Ibiza e un’Audi A4 si erano tamponate. Le persone a bordo, quattro in tutto, erano scese per appurare i danni ma in quel momento alle loro spalle era sopraggiunta una Opel Corsa che aveva travolto il 22enne. Il ragazzo, trasportato all’ospedale in codice rosso, era morto poco dopo.

I rilievi, curati dalla Sezione di Polizia Stradale di Monza e della Brianza, hanno consentito di verificare, dopo i primi accertamenti, che il materiale responsabile dell’evento mortale, si era dato alla fuga: nelle fasi immediatamente successive al sinistro, infatti, il conducente della vettura scatenante l’evento mortale, aveva abbandonato il luogo dell’incidente facendo rientro presso la propria abitazione.

Le ricerche finalizzate all’individuazione del responsabile hanno portato alla sua identificazione e la successiva attività, coordinata dalla Procura della Repubblica di Monza, ha visto l’emissione di un ordine di carcerazione, eseguita dalla stessa Polizia Stradale di Monza e della Brianza venerdì 7 giugno.

Nelle fasi dell’arresto, presso il domicilio dell’indagato, è stata inoltre rinvenuta della marijuana, detenuta per uso personale circostanza per cui è stato, altresì, segnalato ai sensi dell’art.75 del DPR 309/90.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Eleonora D'Errico
Giornalista professionista, appassionata di scrittura, lettura e parole. Per me la vita è riassumibile in alcuni concetti basilari: posti da vedere, persone da conoscere, vite da scoprire e storie da raccontare. Amo la natura, le mie due gatte, le cose semplici e il profumo delle pagine dei libri vecchi. Sono una sognatrice e un’idealista, credo fermamente nel potere del giornalismo costruttivo e nella forza delle parole.


Articoli più letti di oggi

Monza, la storia di Francesco Cingi, barista dell’Auchan in cammino sulla via Francigena

Ceetrus, la società che gestisce la galleria commerciale, ha ricomprato gli scarponi rubati al monzese. Il Direttore Corrado Stivanin: "Vogliamo sostenerlo in questo suo percorso diventando una sorta di assicurazione contro eventuali disagi o momenti di difficoltà che potrà trovare lungo il cammino".

Centro sportivo Nei, il comune proroga la concessione per la parete di arrampicata

Il Comune di Monza ha deciso di prorogare la concessione del servizio di gestione della parete artificiale di arrampicata sportiva presso il NEI, all'ASA CLIMBING di Monza.

Escort Advisor: nel post lockdown crollano le tariffe. Brianza controtendenza: +6%

Sono le rilevazione di Escort Advisor, il sito di recensioni di escort più visitato in Europa, che vanta oltre 2 milioni e 300 mila utenti mensili solo in Italia.

Serie B alle porte, il Monza presenta le nuove maglie e l’attaccante Gytkjaer

Tre le divise da gioco per il prossimo campionato. Il nuovo official sponsor sarà WITHU. All'evento in Autodromo arriva anche il nuovo acquisto, il 30enne bomber della Nazionale danese.

Lissone, 230mila euro per supportare gli asili e le scuole dell’infanzia

Un sostegno straordinario alle strutture private e paritarie del territorio con l’obiettivo di continuare a garantire il diritto all’istruzione dei più piccoli.