27 Luglio 2021 Segnala una notizia
Monza in Bici, l'associazione invoca la ciclabile di collegamento alla M1

Monza in Bici, l’associazione invoca la ciclabile di collegamento alla M1

4 Giugno 2019

L’associazione Monza in Bici spinge per la realizzazione di una ciclabile di collegamento con la stazione della M1 a Bettola. Sono mesi che tale ipotesi viene discussa a più livelli senza però trovare una concreta realizzazione.

In Comune le perplessità non mancano in virtù del fatto che dovrebbe passare lungo corso Milano, una delle strade più caotiche di tutta la città. Monza in Bici, dopo avere sentito i commercianti della zona, ha inviato una lettera al sindaco, Dario Allevi, e all’assessore alla Mobilità, Federico Arena, per sollecitare il progetto.

“Ci riferiamo alla realizzazione di una ciclabile che parta da largo Mazzini e lungo corso Milano e via Borgazzi raggiunga la prossima fermata della metropolitana a Bettola – ha spiegato il presidente, Lorenzo Brusadelli -. La sosta vietata e prolungata di veicoli in questo tratto (molto intensa negli orari di punta) crea un incremento del traffico, rende difficoltosa la manovra dei bus e rende molto pericolosa la vita dei ciclisti che devono andare a zig-zag tra le macchine. Crediamo quindi che la creazione di una corsia che favorisca i percorsi di Bus e biciclette renderebbe più veloce, sostenibile e razionale il trasporto pubblico”.

Secondo l’associazione, la realizzazione  della pista rappresenterebbe un’iniziativa semplice, economica e immediata per risolvere la situazione. Come dicevamo, tuttavia, non mancano i nodi da sciogliere. In particolare, quelli legati al passaggio degli autobus e al traffico intenso. Monza in Bici, però, è convinta che questa è la strada corretta, soprattutto in relazione alla stesura del Piano urbano per la mobilità sostenibile annunciata pochi giorni fa dalla giunta.

“Sarebbe inoltre un primo importante passo verso il congiungimento tra il centro di Monza e la futura fermata Bettola – ha aggiunto il presidente -. La stesura del Pums dovrà, a nostro parere, tenere conto della situazione particolarmente difficile di Monza, con poche ciclabili che hanno inoltre urgente necessità di manutenzione. Il piano dovrebbe tentare di recuperare il terreno perduto anche nei confronti di altre città italiane che stanno avanzando velocemente verso situazioni virtuose che rendono i luoghi dove viviamo, posti dove valga la pena  stare”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi