07 Luglio 2020 Segnala una notizia
Monza, ritrovato prezioso dipinto del Trecento rubato a Ronco nel 1982

Monza, ritrovato prezioso dipinto del Trecento rubato a Ronco nel 1982

11 Giugno 2019

Era stato rubato 37 anni fa, l’1 settembre del 1982, da una casa di Ronco Briantino. Oggi, grazie a una brillante operazione condotta dal Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, il prezioso dipinto è stato ritrovato e restituito al legittimo proprietario.  Si tratta di un dipinto olio su tavola centinata, raffigurante “Madonna con Bambino e i Santi Antonio Abate e Giovanni Evangelista”, attribuito a  Lippo d’Andrea, in arte Ambrogio di Baldese (1352-1429): un’opera d’arte di notevole rilevanza storico-artistica.

La restituzione è il frutto di un’indagine del giugno 2018, condotta dal Nucleo TPC di Monza e scaturita dalla segnalazione pervenuta dalla Sezione Elaborazione Dati del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Roma, che gestisce la Banca Dati dei beni culturali illecitamente sottratti, la più grande banca dati di opere d’arte rubate al mondo. Infatti, durante il costante monitoraggio dei cataloghi d’asta nazionali ed internazionali, l’attenzione dei militari era stata catturata da un bene d’arte, che poteva corrispondere a quello trafugato oltre trent’anni prima in Brianza.

I militari dello speciale reparto dell’Arma, ricevuta l’informazione, hanno così avviato un’attività investigativa nel corso della quale è emerso che il bene era stato rubato insieme ad altri 8 dipinti, 2 pezzi di ebanisteria, 1 orologio ed argenteria.

Le prime indagini hanno consentito di appurare che il dipinto era stato posto all’incanto nel luglio del 2018, con una base d’asta di 18.000 sterline britanniche, da un inconsapevole 74enne consulente finanziario italiano residente in Svizzera, attraverso una importantissima casa d’aste internazionale con sede a Londra.

I successivi accertamenti hanno permesso di ricostruire il percorso compiuto dalla tavola centinata, che all’inizio degli anni novanta era apparsa in un mercatino di una città svizzera e acquistata da un cittadino elvetico, che l’aveva inserita nella sua collezione fino all’anno 2018, quando ha deciso di portarla a Londra per la vendita.

L’attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Monza, si è conclusa con il rimpatrio del dipinto ed il successivo sequestro nel marzo 2019.

Al termine dell’iter giudiziario , il dipinto, di notevole rilevanza storico-artistica, pubblicato sul Bollettino delle opere da ricercare del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri del 1° aprile 1985 e sul Bollettino delle ricerche Interpol dell’aprile del 1983, sarà restituito agli eredi del defunto denunciante.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Eleonora D'Errico
Giornalista professionista, appassionata di scrittura, lettura e parole. Per me la vita è riassumibile in alcuni concetti basilari: posti da vedere, persone da conoscere, vite da scoprire e storie da raccontare. Amo la natura, le mie due gatte, le cose semplici e il profumo delle pagine dei libri vecchi. Sono una sognatrice e un’idealista, credo fermamente nel potere del giornalismo costruttivo e nella forza delle parole.


Articoli più letti di oggi

Monza, violenza in stazione: Agente aggredito con un masso da 10kg

Venerdì scorso, nel corso delle normali operazioni di controllo da parte della Polizia Locale, un agente è stato aggredito con un masso di circa 10 kg. L’aggressore, scappato, è ora ricercato.

Asfalti Brianza, la perizia del Comune: “L’attività è insalubre (di prima classe)”

Megafono dei residenti è anche il Comitato Sant'Albino, che ha analizzato la perizia nel dettaglio. "L'azienda non può più stare vicino ai centri abitati", ci spiegano.

Arcore, via Battisti: il sottopasso aprirà il 30 luglio o il 15 settembre. La decisione settimana prossima

Le opere hanno visto un investimento da parte di Devero di oltre 2 milioni di euro come scomputo agli oneri di urbanizzazione per l'area Falk

Arcore, da Elisabetta Baggio a “Leli Neeraja” per amore della danza indiana

L'arcorese, insegnante di danza orientale e di yoga, trascorre ogni anno tre mesi in Rajastan per studiare una danza classica originaria dell'Orissa.

Aggiornamento Coronavirus: i dati diffusi da Regione Lombardia al 6 luglio

Sono 111, di cui 76 a seguito di test sierologici e 23 'debolmente positivi', i nuovi contagi Covid in Lombardia.