17 Agosto 2019 Segnala una notizia
Parco di Monza, contro gli incivili i Park Angel, sentinelle della "buona educazione"

Parco di Monza, contro gli incivili i Park Angel, sentinelle della “buona educazione”

5 Giugno 2019

A Monza cresce la tensione all’interno del parco, tra i proprietari di cani e coloro che corrono o fanno semplicemente una passeggiata nel verde. Soltanto negli ultimi mesi sono stati diversi gli episodi in cui ricci, anatre e cagnolini hanno subito aggressioni da parte di cani di media-grossa taglia. Non solo, una coppia è stata denunciata per resistenza a pubblico ufficiale: i due, padroni di un pitbull e un Amstaff, si erano rifiutati di mettere al guinzaglio gli animali e avevano reagito in maniera spropositata contro una pattuglia dei NOST (Nucleo operativo sicurezza urbana) e dei N.O.C. (Nucleo operativo cinofilo). Questa settimana invece un’oca è stata azzannata da un cane ed è morta. L’ennesimo episodio che si aggiunge alle decine già accaduti. A questo punto la domanda sorge spontanea: come intende agire l’amministrazione comunale per gestire la situazione? Lo abbiamo chiesto all’assessore all’ambiente, Martina Sassoli. La sua idea è quella di puntare su una una maggior educazione e consapevolezza di chi possiede un cane, nel rispetto del resto della comunità. Ma c’è anche un’altra importante novità.

Piano di educazione al rispetto

‘Monza è una città che ha registrato una crescita esponenziale di animali domestici: si stima che una famiglia su 3/4 abbia un animale da compagnia in casa. Anche per questo, la nostra città è sempre più pet-friendly. Naturalmente – spiega l’assessore Sassoli – il fatto che sia sempre più massiccia la presenza degli amici a 4 zampe nelle famiglie monzesi va di pari passo con la necessità di diffondere una maggiore consapevolezza di quelli che sono i diritti e i doveri che i possessori di cani dovranno rispettare’.

‘E’ proprio questo uno degli argomenti di cui ci stiamo occupando insieme a LE.I.D.A.A. (Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente). Uno dei progetti che ci vede protagonisti insieme si propone di far comprendere a tutti i possessori di animali qual è il confine tra la libertà personale e del proprio animale e quella altrui’.

‘Attualmente all’interno del parco di Monza ci sono le GEV, figure che volontariamente si mettono a disposizione per il controllo, la tutela e anche il sanzionamento dei comportamenti irrispettosi. Purtroppo però non siamo in grado di arrivare ovunque. Rimane il fatto che si tratta prima di tutto un problema di civiltà. Dovremmo non tanto sanzionare, ma educare al tema del rispetto degli altri e anche del nostro patrimonio. Parlo soprattutto di educazione dei bambini perché sono i più attenti, i più puri e quindi dinanzi a un comportamento che riconoscono come inappropriato, come la classica persona che non raccoglie le deiezioni del suo cane, hanno la capacità con grande trasparenza e ingenuità di riprendere il responsabile del gesto di inciviltà. I bambini sono potenzialmente delle sentinelle preziose‘.

Arrivano i Park Angel

E’ in questo scenario che l’amministrazione comunale ha pensato all’istituzione di una nuova figura, quella dei Park Angel. E’ nata proprio pensando agli incidenti che si sono verificati all’interno dei giardini reali, in prossimità del laghetto. Si tratta di una figura che avrà un ruolo diversificato di presidio e informazione. Il Comune farà una call to action alla popolazione e chi vorrà, risponderà offrendo la parte del proprio tempo libero che riterrà più opportuna. Sarà una sorta di sentinella del Parco, cercherà in diversi modi di tutelarne l’integrità e la sicurezza. Chiunque intenda diventare un Park Angel dovrà firmare un accordo con l’amministrazione comunale.

Area cani nel Parco 

L’area cani all’interno del parco per molti cittadini potrebbe essere la soluzione a molti dei problemi di cui abbiamo parlato sinora, tuttavia la sua costituzione non è così semplice. Da anni di discute della questione, ora sembra che qualcosa si stia muovendo.

‘Quello di Monza è un parco monumentale che ha un suo regolamento ed è gestito e tutelato dal Consorzio. Insieme stiamo ragionando in merito alla possibilità di individuare delle potenziali aree cani, per offrire così anche ai nostri amici a 4 zampe uno spazio in cui poter correre liberamente all’interno del parco. Tuttavia l’eventuale realizzazione sottende al cambio di regolamento del parco Villa Reale. Ci stiamo impegnando molto dal punto di vista della sicurezza e della tutela ambientale. Possiamo comunque affermare che si tratta di un obiettivo concreto’.

Alla richiesta di una potenziale data di realizzazione, l’assessore Sassoli ha parlato di un possibile 2020. Tuttavia non è ancora chiaro quando verrà firmato il nuovo regolamento, anche perché sono molteplici le realtà coinvolte.

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi

“Grazie per il vostro lavoro” e il signor Luigi offre la grigliata ai Vigili del Fuoco di Monza

Ferragosto con un bel gesto di solidarietà. Un uomo sui sessant'anni paga la spesa ai vigili del fuoco. "Se dovesse venire in caserma a trovarci ci farebbe davvero piacere".

Abusi sessuali su un bimbo di 11 anni: arrestato 37enne di Monza

Le indagini hanno raccolto elementi incontrovertibili circa un episodio di violenza avvenuto a luglio

Accoltellamento nel Parco delle Groane: il più grave ricoverato al Niguarda

Quello che al momento hanno scoperto gli investigatori è che i due stranieri sono residenti nel lecchese. Le indagini non escludono nessuna pista.

Sagra del Masciocco: a Camparada cinque giorni con cucina tipica brianzola

Appuntamento dal 14 al 18 agosto con buona cucina e musica dal vivo tutte le sere. Scopri il programma.

Ai domiciliari a Vimercate, evade ben 7 volte in un mese: 44enne in carcere

L'uomo, pregiudicato, era stato arrestato la prima volta il 18 luglio in flagranza di reato per spaccio di stupefacenti