18 Ottobre 2019 Segnala una notizia
Arcore, CAB Polidiagnostico apre il nuovo centro. L'A.D. Godina: "Sempre più vicini al territorio"

Arcore, CAB Polidiagnostico apre il nuovo centro. L’A.D. Godina: “Sempre più vicini al territorio”

12 Giugno 2019

Numeri importanti quelli di Cab Polidiagnostico che ha aperto una nuova sede ad Arcore in via Casati 147. Ieri, alla presenza del sindaco, Rosalba Colombo, dell’assessore alla Cultura, Paola Palma, Paolo Godina, nutrizionista e rappresentante legale della società ha tagliato il nastro del quinto centro CAB della Brianza. 

Oltre a Paolo Godina erano presenti Mario Comi (direttore operations e organizzazione della struttura), il direttore commerciale, Roberto Moioli, e il dottor Matteo Godina (fisioterapista e responsabile dell’ufficio comunicazione e marketing del centro, nonché fratello di Paolo).

Sala piena e grande attesa per l’avvento di questo operatore che nel settore della sanità privata si pone come obiettivo una maggiore e più completa copertura del territorio brianzolo. Già altri quattro centri sono presenti distribuiti tra Barzanò, dove c’è quello più grande con una superficie di 700 metri quadrati, e Monticello Brianza, Merate, Erba e Casatenovo.

La nuova apertura di Arcore è un centro elegante ed accogliente. Molti i sevizi che verranno offerti, difficile nominarli tutti, ma a titolo di esempio il fatto che si potranno fare dai classici prelievi del sangue, alle visite sportive, ma anche decine di altri esami anche molto specifici con quelli neurologici o urologici. 

“Tra i punti di forza del nostro modo di operare è che siamo un team che mette a disposizione del paziente una rete di medici delle più disparte discipline, ben 300, per una migliore cura del malato. La sinergia tra osteopati, ortopedici, fisiatri e fisioterapisti ha portato il reparto di riabilitazione ad essere un fiore all’occhiello del centro. Ma anche la ginecologia e la medicina per lo sport lavorano a livelli ottimi. – spiega il Godina che aggiunge – La nuova apertura è un ulteriore passo che segna il cammino della crescita del nostro gruppo, nato nel 1976 quando mio padre Franco Godina aprì il primo centro prelievi”. Oggi il CAB Polidiagnostico conta quasi 50 dipendenti e 300 collaboratori.

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Matteo Riccardo Speziali
Chi sono? Matteo Riccardo Speziali, una vita nel cercare di scoprirlo (chi sono) e nel frattempo il raccontare fatti, il ricercare notizie mi tengono molto occupato. Scrivo da sempre e nel 2008 sono tra i soci fondatori di MB News che dirigo. Quando non scrivo (e non dirigo),mi piace leggere, soprattutto gialli, mi piace cucinare (e mangiare) e mi piace correre. Se avete qualche bella storia da raccontarmi o se volete denunciare un fatto chiamatemi 039361411


Articoli più letti di oggi

Ultime notizie Monza: un passante salva la vita a un 37enne

Tentato suicidio a Monza: in prossimità dell'ingresso del parcheggio sotterraneo di piazza Cambiaghi, un 37enne originario dell'Est, residente a Sovico.

Seregno: maxi truffa dei toner per stampanti, fatture false per oltre 35 milioni di euro

Seregno: maxi truffa dei toner per stampanti. La Guardia di Finanza ha scoperto fatture false per oltre 35 milioni di euro.

Strisce blu: a Lissone Fratelli d’Italia lancia una raccolta firme contro il pass sosta

Nel comune di Lissone polemiche per il nuovo pass sosta. Fratelli d'Italia: "siamo dalla parte dei cittadini". Da domani il modulo per aderire alla raccolta firme.

Bebè a costo zero: a Seveso un incontro per crescere bambini felici risparmiando

Dedicato a quei genitori genitori che desiderano riflettere su cosa serva davvero acquistare durante la gravidanza e nei primi anni di vita di un bambino.

Cernusco: 63enne ucciso con 11 colpi di pistola nei box del condominio

Omicidio a Cernusco sul Naviglio: un uomo di 63 anni è stato freddato nell'area box condominiale con 11 colpi di pistola. La vittima si chiamava Donato Carbone.