Quantcast
Brianza Innovation, continua il progetto per realizzare un'area Smart - MBNews
Sociale

Brianza Innovation, continua il progetto per realizzare un’area Smart

Il 4 Luglio verranno presentati ai sindaci e ai funzionari comunali le strategie per trasformare la Brianza in un distretto territoriale.

retipiu-brianza-innovation-lab

Continua il percorso di coinvolgimento territoriale Brianza Innovation Lab (BI Lab), voluto e promosso da RetiPiù, con l’obiettivo di sviluppare il progetto di Smart Area Brianza, capace di erogare una pluralità di servizi avanzati per il cittadino, in una logica integrata, sostenibile e sinergica.

Giovedì 4 luglio, presso la sede RetiPiù, saranno presentate ai sindaci e ai funzionari comunali le azioni e le strategie individuate per la trasformazione della Brianza in un distretto territoriale all’avanguardia e il percorso giuridico-amministrativo che consentirà alle Amministrazioni di aderire alla fase attuativa del progetto.

Le soluzioni proposte da RetiPiù


Per realizzare un’area Smart occorre mettere a terra una serie di progetti innovativi, basati sulle nuove tecnologie digitali, in ottica di efficienza energetica, sostenibilità ambientale, accesso semplificato ai servizi pubblici, mobilità intelligente, gestione ottimizzata delle infrastrutture e sistemi di connessione e comunicazione diffusi. Il 4 luglio saranno presentate le modalità di attuazione concrete predisposte da RetiPiù, dal punto di vista organizzativo, amministrativo e legale, per supportare le Amministrazioni nel superamento dei vincoli finanziari e dimensionali, e fare in modo che le idee e le esigenze emerse nella co-progettazione dei mesi scorsi possano essere portate alla fase realizzativa in tempi certi.

“Finalmente ci siamo. L’obiettivo, non ci stancheremo mai di dirlo, è di rendere reale la trasformazione della Brianza in un distretto 4.0 che sia capace di soddisfare le esigenze dei cittadini con un solo click o di collegare i Comuni tramite sistemi di trasporto sostenibili, solo per fare un esempio. Esigenze di tutti che dobbiamo portare avanti con efficienza, coordinamento e collaborazione, per un progetto attuabile, sostenibile e condiviso. Siamo partiti coinvolgendo e chiedendo ai diretti interessati quali fossero le loro esigenze e quali le problematiche da risolvere. Un lavoro lungo e impegnativo, ma ora possiamo già presentare l’iter attuativo alle Amministrazioni che hanno sempre collaborato con noi. Una tappa importante, per condurci spediti verso gli obiettivi prefissati” è il commento di Mario Carlo Novara, Presidente RetiPiù.

“Al pari di quanto accade nelle più avanzate realtà urbane, anche in Brianza i Sindaci si interrogano da tempo su come riprogettare in chiave smart i propri servizi e le proprie infrastrutture, cercando nel contempo di rispettare l’identità e le caratteristiche della propria città. Per realizzare una città intelligente, il problema oggi non è più rappresentato nel reperire la tecnologia adeguata, quanto nel fatto che la maggior parte dei comuni affrontino singoli problemi specifici, adottando soluzioni verticali, senza una strategia globale che vada al di là delle soluzioni individuali.

Brianza Innovation è una soluzione pratica ed innovativa basata su un nuovo modello di affidamento e gestione del servizio, pensato e disegnato per superare i vincoli strutturali e amministrativi delle Amministrazioni Comunali, in grado di garantire l’integrazione e il coordinamento dei singoli interventi a livello territoriale, accelerando e completando il percorso di digitalizzazione del territorio secondo le effettive esigenze di ogni Amministrazione Comunale” è il commento di Mario Carlo Borgotti, Direttore Generale di RetiPiù.

Per personalizzare ulteriormente i servizi, dalla fine di giugno partirà un sondaggio destinato a sindaci, assessori e dirigenti di tutti e 56 i comuni della provincia di Monza e Brianza, oltre a naturalmente i comuni limitrofi in cui opera RetiPiù. La ricerca, condotta dalla società specializzata SWG, mira a raccogliere in modo oggettivo il pensiero e le opinioni degli Amministratori che governano le nostre città: un’opportunità di partecipare a un panel di opinion leader che sancirà lo stato dell’arte e il quadro del prossimo futuro dell’innovazione nell’area territoriale della Brianza.

“Intervistare gli amministratori pubblici – sottolineano da SWG – consente di avere il quadro effettivo della situazione nell’ottica di chi ha la responsabilità e il dovere di fare le scelte che determineranno il futuro dell’innovazione al servizio della qualità della vita di tutti nei prossimi anni”.

Tutti gli amministratori coinvolti riceveranno un promemoria per la partecipazione al sondaggio, che si protrarrà per tutto il mese di luglio, in modo da raccogliere le opinioni di tutti i soggetti del panel.

Per sapere di più su RetiPiù, clicca qui.