Attualità

Monza, operativo il nuovo Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco

Si è insediato questa mattina, lunedì 27 maggio, il nuovo e primo Comandante, Claudio Giacalone

monza-comando-provinciale-vigili-fuoco-comandante-claudio-giacalone

È ufficialmente operativo il nuovo Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Monza e Brianza. Questa mattina, lunedì 27 maggio, si è infatti insediato il nuovo (e primo) comandante, Claudio Giacalone,  che guiderà il comando verso l’inserimento graduale di più uomini e mezzi.

Giacalone, 55 anni, siciliano d’origine e comasco d’adozione, torna in Lombardia, dove per 6 anni è stato dirigente vicario a Milano. Si è presentato alla città in una conferenza a cui hanno preso parte anche i rappresentanti dei diversi ordini (ingegneri, architetti, geometri ecc) che hanno con i Vigili del Fuoco una stretta collaborazione.

«Oggi stesso, non si noterà alcuna differenza – ha commentato il Comandante – È un punto di partenza, il momento in cui diamo il via al percorso con cui ci avviciniamo ai cittadini e ai bisogni del territorio. Presto si passerà a circa 88 uomini, partendo da un organico di cira 60 elementi, ma con il tempo si salirà per superare i cento».

Il Comando di Monza, che può contare sui distaccamenti permanenti di Desio e Seregno e su quelli volontari di Carate, Lissone, Seregno, Lazzate, Vimercate e Bovisio, annovera nel parco mezzi un’autopompa, un’autoscala e un carrosoccorso, ma anche su quello si lavorerà nel tempo. «Ci vorrà qualche mese, non sarà un passaggio netto, ma graduale» ha concluso Giacalone. L’ampliamento riguarderà anche il personale amministrativo, che presto verrà preso temporaneamente in prestito da Milano, fino al momento in cui il Comando diventerà completamente autonomo.

«La provincia di Monza e Brianza conta circa 6mila interventi l’anno – ha spiegato il capo reparto del distaccamento monzese Maurizio Cavenaghi – Questo perché è una provincia assai popolosa ed estesea, e perché sono presenti numerose aziende con livello di rischio elevato».

Per augurare a tutti un buon lavoro, al termine della conferenza è stato offerto un rinfresco e un brindisi benaugurale.