23 Maggio 2019 Segnala una notizia
Monza, nuova questura. I residenti: "Troppi parcheggi selvaggi in Via Montevecchia"

Monza, nuova questura. I residenti: “Troppi parcheggi selvaggi in Via Montevecchia”

14 Maggio 2019

Via Montevecchia si è trasformata in un inferno per i cittadini che vi abitano. Da quando ha aperto la nuova sede della Questura la via è diventata impraticabile: parcheggi selvaggi sia nel tratto a senso unico, sia in quello a doppio senso di marcia. Nelle giornate peggiori le auto arrivano a invadere anche la pista ciclabile di viale Elvezia. Chi abita nei condomini di via Montevecchia non riesce nemmeno a uscire di casa. Al momento non ci sono parcheggi dedicati agli utenti che devono recarsi nei nuovi uffici. E’ una situazione temporanea? Per il Comune, tutte le realtà coinvolte sono a conoscenza del problema, ma al momento non sembra esserci il progetto per un parcheggio.

‘Dai primi di aprile è operativa la nuova Sede della Questura. Da allora si recano in Via Montevecchia molti cittadini italiani e non italiani per i servizi svolti appunto da Questura, Prefettura, etc. Inizialmente posteggiavano nella parte finale di Via Montevecchia, quella a senso unico, creando difficoltà di ingresso e uscita dai cancelli del nostro Condominio’, spiega un cittadino della via incriminata.

 

‘Da qualche giorno lasciano le auto anche nella parte della via a doppio senso, dove c’è un cartello di divieto di sosta e fermata. Quando la via Montevecchia è piena, parcheggiano sulla pista ciclabile di Viale Elvezia arrecando disagi anche ai ciclisti’.

‘Questa situazione è generata dalla mancanza di un’area adeguata dove parcheggiare – spiegano i cittadini della zona – E’ stata inaugurata un’importante sede statale e non sono stati previsti i posteggi per i cittadini che vi si recano!’.

In realtà un parcheggio all’interno della nuova Questura ci sarebbe, ma per ora è destinato all’uso dei soli dipendenti. ‘Ai cittadini che si recano nei nuovi uffici viene detto di andare a parcheggiare all’Auchan’. Purtroppo però il parcheggio del centro commerciale dista ben 800 metri. E quasi nessuno è disposto a percorrerli.

I residenti sottolineano invece che nelle vicinanze della nuova struttura statale ci sarebbero delle aree ancora lasciate incolte, che potrebbero potenzialmente essere adibite a parcheggi: ‘Come mai non vengono sfruttate?’ .

 

 

La replica del Comune

‘La situazione in via Montevecchia è il risultato dell’Accordo di Programma del Polo Istituzionale stipulato all’inizio degli anni Duemila tra diversi soggetti, tra cui la Provincia di Monza, il Comune di Monza, la Prefettura e l’Agenzia del Demanio. Tale accordo, nel corso degli anni è stato modificato più volte fino alla situazione attuale’, replica l’amministrazione comunale.

Tutti i soggetti sono consapevoli dei disagi dei residenti di via Montevecchia e, con l’apertura della nuova Questura e il prossimo arrivo della sede dell’Arpa, dovranno discutere, ciascuno per le proprie competenze, come affrontare e risolvere il problema dei parcheggi creatosi’.

In buona sostanza, per il momento, il problema sembra essere noto a tutte le parti coinvolte, ma di fatto ancora non esiste alcun progetto di edificazione di un parcheggio per tutti gli utenti che si rivolgono alla nuova Questura. Non ci resta che monitorare la situazione, nella speranza che nuovi provvedimenti arrivino in tempi brevi. per il buon parcheggio di tutti.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi

Meda, avevano in casa una bomba e la usavano come schiaccianoci

L'ordigno della Seconda Guerra Mondiale era a casa di una coppia di ignari anziani. È stato recuperato e fatto brillare

Tamponamento a quattro sulla Milano-Meda: Suv finisce sopra un’auto

Nessuno dei conducenti è rimasto ferito in maniera grave, mentre gravi sono le ripercussioni sul traffico

Monza Visionaria al via con il concerto in Duomo “A Love Supreme”

Si apre oggi il festival musicale firmato Musicamorfosi che per 5 giorni coinvolgerà la città in un mix travolgente di concerti, notturni e luci e suoni.

Brianza, truffe ‘a domicilio’: attenti a quei finti Carabinieri

Nuova allerta in Brianza: falsi Carabinieri e tecnici dell'acqua si introducono negli appartamenti con delle scuse, per poi spruzzare spray urticanti e derubare i malcapitati. Le testimonianze.

Monza eliminato dai play off: il 3 a 1 con l’Imolese non basta

La corsa per andare in B è rimandata all'anno prossimo. Purtroppo non è bastato il risultato positivo di questa sera per passare il turno.