17 Aprile 2021 Segnala una notizia
Monza, la sfida impossibile della giunta: mettere a punto il nuovo piano del mobilità

Monza, la sfida impossibile della giunta: mettere a punto il nuovo piano del mobilità

14 Maggio 2019

Una delle regole non scritte della politica monzese recita che l’unica cosa da non toccare in città è la viabilità. Al netto di piccoli aggiustamenti mirati come quelli realizzati dalla precedente amministrazione su largo Mazzini, l’idea di mettere mano allo status quo attraverso la messa a punto di un piano, rischia di trasformarsi in un vortice di polemiche.

L’assessore alla Viabilità, Federico Arena, ha tuttavia deciso sfidare questa legge e di provare a risolvere i tanti nodi che da anni affliggono il traffico di Monza. Il compito è quindi affidato a Monza Mobilità, società partecipata del Comune, che ha l’obiettivo della redazione del nuovo Piano urbano della mobilità sostenibile, vale a dire il Pums. 

Non sarà un’impresa facile. Gli argomenti sul tavolo sono molti e ancora più numerosi sono i problemi. Dalle prime dichiarazioni dell’assessore l’amministrazione sarebbe orientata a potenziare la rete delle piste ciclabili e il bike sharing, oltre a introdurre il car sharing. In linea di principio, l’obiettivo è di rendere più sostenibili gli spostamenti all’interno della città, tenendo ovviamente conto del prolungamento della metropolitana. Fra i sistemi di mobilità “dolci”, l’amministrazione ha intenzione di puntare anche su auto elettriche. I tempi di messa a punto del piano sono di circa 24 mesi.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi